UMBRIA "Vedi cosa bevi e bevi cosa vedi": Cantine Aperte 2015 rilancia il bere consapevole e l'enoturismo come stile di vita

 

(TurismoItaliaNews) Il claim storico di Cantine Aperte "Vedi cosa bevi" diventa ora "Vedi cosa bevi e Bevi cosa vedi", a rilanciare la conoscenza del vino direttamente nei territori in cui si produce ed un nuovo modo di fare accoglienza in cantina. Per l'edizione 2015 di Cantine Aperte - che, per la prima volta, si svolge nell'arco di due giorni, sabato 30 e domenica 31 maggio - anche in Umbria il Movimento Turismo del Vino invita i consumatori a visitare le 48 cantine aderenti all'iniziativa, per conoscere ed approfondire il vino, i suoi territori, le sue genti, la passione, l'impegno e il gusto. Un modo sicuramente divertente e interessante per poter apprezzare ancora di più e al meglio le tante produzioni vinicole della regione, che ha al suo attivo 2 Docg (Torgiano Rosso Riserva e Montefalco Sagrantino), 13 Doc e 6 Igt.

 

Non può mancare, naturalmente, in questa edizione il riferimento al grande tema di Expo 2015 dedicato all'agroalimentare, "Nutrire il Pianeta - Energia per la Vita", con iniziative che mirano a valorizzare il ruolo del Vino come prodotto tipico e profondamente radicato nella cultura e nelle tradizioni di tutti i paesi, in ogni parte del mondo, ma anche come alimento dalle grandi proprietà nutrizionali e dalla importante valenza economica per le comunità locali.

I convegni - A questo proposito, in alcune cantine umbre aderenti si terranno, nella giornata di sabato 30 maggio, incontri di approfondimento a partecipazione libera e gratuita, realizzati grazie alla nuova e importante partnership tra il Movimento Turismo del Vino regionale e l'Università degli Studi di Perugia, nell'ambito di un progetto che quest'ultima ha elaborato il vista di Expo 2015, con particolare attenzione al patrimonio, alla tradizione e alle produzioni alimentari dell'Umbria.

 

Ad aprire la giornata sarà, alle ore 10 alla Tenuta Castelbuono a Bevagna, l'incontro dal titolo "Piacere Divino- Arte_architettura_comunicazione", durante il quale Paolo Belardi, direttore dell'Accademia di Belle Arti di Perugia, modererà una conversazione d'eccezione tra il fotografo e comunicatore Oliviero Toscani, l'architetto Pietro Carlo Pellegrini, Piermario Merletti Cavallari, titolare della Cantina delle Ripalte e l'architetto Luca Pedrotti, che ha collaborato con il Maestro Pomodoro alla realizzazione del Carapace, la speciale location che ospita l'iniziativa. Saranno affrontati progetti di tutela dell'ambiente e architetture del vino, si parlerà di recupero edilizio e della comunicazione del vino italiano in generale. A conclusione, gli ospiti potranno partecipare ad una visita "enoarchitettonica" della cantina.

 

Sinergie di promozione
del turismo enogastronomico

Il Movimento Turismo del Vino, inoltre, si fa anche per il 2015 partner di sinergie di promozione del turismo enogastronomico del territorio umbro. Dopo aver partecipato a Only Wine Festival, lo scorso aprile, il Movimento ha, infatti, avviato anche nuova partnership con Vini nel Mondo, la manifestazione enologica che si svolge in contemporanea a Cantine Aperte, dal 30 maggio al 2 giugno a Spoleto e che, quest'anno compie i suoi primi dieci anni. Inoltre, Giovedì 28 maggio, nel centro storico di Perugia si svolgerà un'innovativa quanto piacevole Anteprima di Cantine Aperte 2015, grazie alla neonata collaborazione tra il Movimento e l'Associazione Perugia in Centro nell'ambito di Perugia is Open. Nei ristoranti del centro perugino e nei negozi aderenti sarà, così, possibile degustare i vini delle cantine Mtv suddivisi per aree geografiche di produzione, in una sorta di viaggio ideale nell'Umbria del Vino, in attesa di Cantine Aperte.
 

Altri temi affrontati saranno la storia e la tradizione del vino umbro, così come l'immancabile focus sulle strategie di promozione turistica legate all'enogastronomia, che, grazie alla rinnovata partnership tra il Movimento, la Strada dell'Olio extravergine di oliva Dop dell'Umbria e Frantoi Aperti vedrà il confronto tra due dei principali protagonisti dell'agroalimentare umbro: il vino e l'olio extravergine d'oliva, ovvero la cantina e il frantoio. L'appuntamento in tal senso è fissato sempre per sabato 30 alle ore 16 presso il Museo dell'Olivo e dell'Olio - Fondazione Lungarotti a Torgiano e avrà come titolo " I territori del vino e dell'olio: percorsi, esperienze, identità". La Prof.ssa Paola de Salvo modererà, in questa occasione, una conversazione tra Paolo Morbidoni, Presidente della Strada dell'Olio Extravergine di Oliva Dop, Filippo Antonelli, presidente del Movimento Turismo del Vino dell'Umbria, Avelio Burini, coordinatore delle Strade del Vino e dell'Olio dell'Umbria, Alessandro Paolucci, sui social "Iddio", il giornalista Francesco Fravolini, autore del libro "Sulla strada dell'enoturismo", Lucia Maria Tremonte per Fondazione Muvit Museo del Vino e Riccardo Cecinini, in rappresentanza del tour operator Natural Voyages srl. Interverrà anche Giovanni Tarpani in rappresentanza della Regione dell'Umbria sul tema delle nuove app regionali e dello sviluppo del digitale nel settore del turismo tematico.

 

Si parlerà, invece, di biodiversità, salvaguardia e valorizzazione dei vitigni autoctoni e di tradizione vitivinicola, nell'ambito di due incontri che si svolgeranno sempre Sabato 30 maggio. Il primo, alle 16,30 alla cantina Scacciadiavoli di Montefalco, sarà intitolato "Rossi & Bianchi: il vino in Umbria tra tradizione e innovazione" e vedrà gli interventi del professor Manuel Vaquero Pineiro, docente di storia dell'economia presso l'Università di Perugia e autore di un libro sulla Viticoltura in Umbria, Liù Panbuffetti, titolare della cantina Scacciadiavoli e Giancarlo Polito, chef della Locanda del Capitano di Montone. Il secondo, invece, si terrà in contemporanea nella sede delle Cantine Zanchi di Amelia per parlare di "Vitigni dimenticati e recupero della biodiversità: conversazioni in vigna" con il professor Alberto Palliotti, docente di agraria e enologia dell'Università di Perugia, l'agronomo Maurizio Liorni, Leonardo Zanchi, titolare della cantina, Paolo Arice, esperto di frutti antichi e Francesco Maurizi, responsabile dei vigneti della cantina Zanchi. Non poteva mancare, infine, un approfondimento sul rapporto tra vino, corretta alimentazione e benessere. Appuntamento alle Cantine Goretti di Pila alle ore 17 per l'incontro "Il vino nella dieta razionale", ovvero quale ruolo ha il vino nella dieta per vivere in salute e prevenire le malattie. Interverranno Angela Maurizi, docente di fisiologia e nutrizione all'Ateneo perugino e Roberto Coli docente di economia e cultura dell'alimentazione, insieme a Marcella Tinarelli, alias "Nonna Marcella" e Sara Goretti, per un tuffo nella tradizione gastronomica umbra.

Le animazioni - In collaborazione con la Community di Instagramers Italia si è aperto il 22 marzo scorso, in occasione dell'inaugurazione del Vinitaly e resterà aperto fino al 22 luglio, anche il concorso fotografico "Bevi cosa vedi" con lo scopo di raccontare il vino italiano nel suo territorio di produzione. Quale occasione migliore di Cantine Aperte, dunque, per immortalare lo stile italiano del vino e condividerlo sul web con gli hastag #cantineaperte e #mtv_italia. I vincitori, a livello nazionale, saranno premiati in occasione dell'edizione 2015 di Calici di Stelle, ad agosto.

Ci sarà spazio, come sempre, anche per il divertimento a Cantine Aperte 2015 con le tante iniziative di animazione formato famiglia organizzate dalle cantine, che, in alcuni casi, ospiteranno anche gli operatori di Fattoria Didattica, per il divertimento dei più piccoli. Si rinnova, infatti, anche quest'anno, dopo il successo del 2014, la collaborazione con gli operatori di fattoria didattica certificati dalla Regione dell'Umbria che daranno vita a tante divertenti attività a tema. Visite e degustazioni guidate, trekking e biking tra le vigne, safari e voli in elicottero, imperdibili abbinamenti con i piatti della tradizione, genuini e saporiti, momenti di benessere al vino e, come ogni anno, anche tanta solidarietà, con l'acquisto del Calice di Cantine Aperte 2015, il cui ricavato andrà, quest'anno, alla ricerca contro il cancro sostenuta da Airc.

 

Si potranno degustare i vini delle diverse cantine prescelte acquistando il calice in vetro, comprensivo di tasca portabicchiere e dell'enometro, il misuratore di degustazioni, per un bere non solo consapevole ma anche attento e sicuro.

Per i più appassionati, sabato 30 maggio, torneranno anche le cene "A Tavola con il Vignaiolo", appuntamenti con la qualità e il gusto, da prenotare, per un sabato sera diverso, presso le 19 cantine che organizzano l'iniziativa. I piatti della tradizione umbra sposeranno a meraviglia i vini delle cantine in menù ideati per l'occasione. Per info e prenotazioni è necessario rivolgersi alle singole cantine aderenti all'iniziativa.

 

Turismo del Vino - Per chi arriva in Umbria da fuori regione, il Movimento Turismo del Vino Umbria propone diversi pacchetti enoturistici con il claim "Vivere il vino in Umbria: la sostenibile leggerezza del buon bere" . Fondamentale a tal proposito la collaborazione fattiva con il Coordinamento delle Strade del Vino , la Strada dei Vini del Cantico e la Strada del Sagrantino, ma anche con gruppi autonomi, delegazioni di sommelier, agenzie di viaggi private che si adoperano per promuovere l'incoming enoturistico. Si potrà così vivere l'Umbria de Vino in vespa, in bus, abbinando due territori di denominazione contigui, o combinando al nettare di Bacco cultura, natura, arte. Ce n'è davvero per tutte le tasche e per tutti gli interessi.

 

I pacchetti così come gli itinerari individuali sono consultabili come utile spunto di viaggio per tutti sul nuovo sito dell'associazione www.mtvumbria.it, che, in occasione di Cantine Aperte, si presenta come uno strumento innovativo di interfaccia con l'utente sull'Umbria, le sue eccellenze enologiche e non solo. Sarà, per esempio, possibile programmare in autonomia un proprio itinerario nel cuore verde d'Italia, non solo in occasione di eventi e manifestazioni organizzate dal Movimento Turismo del Vino, ma ogni giorno dell'anno. Per tutti coloro che arriveranno in Umbria per Cantine Aperte, inoltre, il Movimento Turismo del Vino e Umbria Green Card mettono a disposizione auto 100% elettriche per un turismo sostenibile e conveniente, che fa bene all'ambiente e al portafogli.

 

Infine, prosegue anche per il 2015 la collaudata collaborazione con il mondo dell'Olio Extravergine di Oliva dop dell'Umbria che vedrà alcuni Frantoi Aperti in cantina per far degustare le proprie eccellenze. Senza dimenticare, comunque, che la promozione del vino umbro e dei suoi territori di produzione passa, quest'anno, attraverso Expo, con tante iniziative che vedono l'Umbria del vino protagonista a Milano, sia all'interno dello Spazio Umbria a Expo, sia nel Padiglione Vino, grazie alla collaborazione con Mtv nazionale, sia in città grazie a collaborazioni con soggetti privati.

Per saperne di più
Movimento Turismo del Vino Umbria
Ex Eliografiche - V. delle Streghe, 11/a - 06123 Perugia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il Carapace, l’unica scultura al mondo diventata cantina

 

All’Accademia di Belle Arti di Perugia tra passato e futuro: grandi opere e grandi artisti, di ieri e di domani

 

 

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...