Le Marche e il Rinascimento, un viaggio alla scoperta del Crivelli perduto con un nuovo concept di turismo

Giordano Granelli, Marche

 ESPERIENZE  Un viaggio nel Rinascimento alla scoperta del Crivelli perduto, ma anche un percorso esclusivo in quelle Marche meno battute, capaci però di sorprendere e meravigliare. E’ quanto si propone la Locus Artis, nel nuovo concept di turismo che intende coniugare tradizione e futuro tramite esperienze ad alto contenuto emozionale e culturale.

 

(TurismoItaliaNews) Ma cosa è in pratica il mistero del Crivelli perduto? E’ un viaggio esperienziale che ha come filo conduttore le gesta dei fratelli Crivelli, Carlo e Vittore, le cui opere hanno impreziosito il patrimonio artistico delle Marche nel XV secolo. L’itinerario si propone l’obiettivo di far vivere in prima persona delle esperienze che possano facilitare il viaggiatore nell'immergersi in quel mondo attraverso esperienze legate al Rinascimento italiano come un laboratorio di pittura del ‘400, lezioni di danza in abiti d’epoca, lezioni di musica rinascimentali e partecipazione ad un banchetto rinascimentale.

Un pacchetto di 8 giorni, che ha come base il Relais Benessere Borgo Lanciano un 4 stelle a due passi da Castelraimondo (Macerata), nato dalla ristrutturazione di antichi casali che ha portato alla realizzazione di una struttura ricettiva di pregio che dispone di 49 camere e al Centro Benessere Kimben, che, usufruendo del Know-how del Centro Ricerca Lanciano – al quale partecipano importanti università italiane – consente agli ospiti di usufruire di trattamenti ed esperienze all’insegna del totale benessere psico-fisico.

 

Tutto il tour ha un “accompagnatore” ed un narratore d’eccezione, il dottor Edward Jones, attraverso una trama che ripercorre le sue ricerche per scoprire la verità su fatti realmente accaduti in Italia tra '700 e '800. Si comincia dalla pittura, attraverso l’architetto Massimo Temperini, con la visita ad un laboratorio di Fermo per apprendere e sperimentare direttamente le tecniche pittoriche in voga nel ‘400 nella riproduzione di un manufatto, per poi proseguire la visita a Torre di Palme un delizioso borgo medievale tra Fermo e Porto San Giorgio che conserva interamente l'antico incasato e, e da cui si può godere di una rilassante veduta panoramica sul mare. Ed è qui e più precisamente nella Chiesa di Sant'Agostino è conservato un polittico di Vittore Crivelli.

 

Il polittico, nel 1972 dalla chiesa di Torre di Palme titolata a Sant’Agostino, è rimasto nelle mani dei malfattori per circa un mese e quando il pezzo è stato recuperato, verteva in pessime condizioni. Difatti, oltre a essere completamente scomposto, risultava sprovvisto delle prime quattro formelle della predella. nobilitato dalla cornice originale in legno intagliato e caratterizzato dagli splendenti colori smaltati, resi ancora più intensi dall’oro dello sfondo.

Dopo la visita alla città di Fermo, attraverso la sapiente guida del professor Luigi Rossi, per comprenderne la sua storia i contrasti con Ancona e le alleanze con Venezia, si ritorna in provincia di Macerata e più precisamente a Camerino, per tuffarsi ancor più nel Rinascimento attraverso una lezione dell’esperto Luciano Birrocco sugli abiti dell’epoca, fatti di pregiate stoffe e preziosi velluti. Vestiti così, si procede ad un vero e proprio banchetto rinascimentale, in cui si gustano le prelibatezze dell’epoca ma si apprendono grazie alla guida di Daniela Storoni di “Rinascimento a Tavola”, anche nozioni su tutto ciò che significava partecipare ad un convivio del genere. Dalla preparazione dei cibi alle regole della tavola.

 

Ma non finisce qui. Rinascimento significa anche arte musicale. Il maestro Emiliano Finucci attraverso l’ascolto spiegherà i messaggi e gli stili musicali del Quattrocento. Dalla musica alla danza il passo è breve ed i partecipanti avranno così l’opportunità unica, guidati dalla maestra Enrica Sabatini di apprendere i passi di una danza originale del repertorio coreutico rinascimentale.

 

Per saperne di più

 

Marche: tra le mura di Corinaldo, il paese della Piaggia, straordinaria scalinata di 109 gradini

 

San Ginesio, Marche: lo straordinario “balcone dei Sibillini” con il cuore medievale

 

Una vetrina del gusto nel foyer del Teatro Piermarini: va in scena il potente Verdicchio di Matelica

 

Montappone, tanto di cappello: nella Jervicella la tradizione di un territorio in testa al mondo intero

 

Fragranza e sapida giovinezza: il Verdicchio della Cantina Moncaro ed il gusto dello chef

 

Il Duomo di Fermo e la Cavalcata dell’Assunta

 

Mummie di Urbania, quell’inquietante Chiesa dei Morti

 

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...