Un luogo incantevole ancora poco conosciuto: la Valle dei narcisi in Ucraina, trecento ettari di stupefacente fioritura

images/stories/ucraina/Ucraina_Valle_Narcisi01.jpg

Narciso, il fior di maggio: è in Ucraina la più grande riserva al mondo. La leggenda vuole qui la nascita del Mito di Narciso, e qui ad ogni anno si rinnova la stupefacente fioritura di quasi trecento ettari di narcisi nella biosfera. Perché non andare a vedere?

 

(TurismoItaliaNews) Maggio, non solo rose: è anche il mese del narciso. Incantevole e ancora poco conosciuta è la valle dei narcisi in Ucraina, a Khust. Nella regione della Carpazia, a pochi chilometri dalla cittadina di Khust, sorge la «Valle dei Narcisi», un’area di incomparabile bellezza, unica nel suo genere.

La valle occupa un immenso territorio, duecentosettanta ettari dove la vastissima fioritura di narcisi fa rivivere ogni anno proprio il Mito di Narciso che, secondo la leggenda, qui si innamorò perdutamente del suo riflesso fino al punto di morire nel tentativo di raggiungere la propria immagine. Si narra poi che al suo posto fu trovato lo splendido fiore bianco che da lui ne prese il nome. La valle è la più grande riserva naturale in Europa e nel mondo ed è situata sulla pianura alluvionale che si affaccia sull’antica terrazza del fiume Tysa. La riserva è protetta dal 1970 quando le autorità locali, con un decreto, decisero di preservare la bellezza del luogo.

Inserito all’interno della «Lista Rossa Iucn (International Union for Conservation of Nature)» tra le piante in via di estinzione, il narciso è un fiore molto raro la cui fioritura avviene solamente una volta l’anno. Maggio è il mese ideale per ammirare la bianca e selvatica fioritura del narciso, detto anche fior di maggio, la cui bellezza è sempre stata fonte di ispirazione per musicisti e poeti. Il dolce profumo di questi fiori si diffonde nell’aria ogni anno dal primo al venti di maggio, e attira nella valle ucraina di Khust turisti da ogni parte del mondo che si recano ad ammirare la spettacolare fioritura.

La riserva, unica nel suo genere, situata a soli duecento metri sopra il livello del mare è l’ultimo habitat pianeggiante di narciso di tutta l’Europa, un fenomeno assai raro poiché questo fiore solitamente cresce a quote molto elevate. La riserva ospita, inoltre, oltre 400 specie di piante, ma il narciso è il re assoluto di questa valle.

 

Ucraina, fra sorgenti termali, castelli e bellezze naturalistiche della Carpazia: c’è anche la fonte della giovinezza

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...