Pianure dorate, vigneti, coste alte e scoscese, incantevoli borghi medievali: alla scoperta dell’Alentejo in un Portogallo inedito e misterioso

images/stories/portogallo/Elvas06_PhVisitPortugal.jpg

E’ la regione più estesa del Portogallo, con pianure dorate, colline ricoperte di vigneti, coste alte e scoscese, bianchi villaggi e incantevoli borghi medievali rendono questa terra l’idea perfetta per tutti i tipi di viaggiatori, dai più esigenti alla ricerca di un luogo che offra panorami unici ed esclusivi, a chi desidera una vacanza slow, a ritmo con la natura e ricca di suggestioni. E’ l’Alentejo, il gioiello incastonato tra l’Algarve e le regioni di Lisbona e Centro, in Portogallo. Letteralmente significa "oltre il fiume Tago".

 

(TurismoItaliaNews) Tradizione vitivinicola, panorami stellari, cittadine fortificate da mura e patrimoni dell’Unesco: è lunga la lista dei luoghi più belli e sconosciuti che l’Alentejo offre, regione tutta da scoprire e che si presenta come una destinazione perfetta per un viaggio alternativo dove la meta non è la classica capitale europea ma un territorio incontaminato, poco battuto, ricco storia, cultura e tradizione, dove il tempo sembra essersi fermato. Ecco dunque 5 idee, luoghi autentici e percorsi per scoprire l’Alentejo in tutta la sua bellezza.

La Riserva Dark sky in Portogallo (foto Visit Portugal)

La Riserva Dark sky in Portogallo (foto Visit Portugal)

1. La Rotta Dark Sky
L’Orsa Maggiore, l’Orsa Minore e Cassiopea sono solo alcune delle costellazioni che si possono vedere nella riserva Dark Sky. Questo magico luogo si trova in Alentejo, più precisamente ad Alqueva, e proprio qui il cielo sembra essere a un palmo dalla terra. La Rotta Dark Sky, infatti, è stata riconosciuta come luogo ideale per l’osservazione del cielo notturno e, per far sì che la veduta sia ancora più emozionante, i comuni attorno ad Alqueva hanno deciso di conservare questa meraviglia stellare riducendo al minimo l’illuminazione durante la sera. Uno spettacolo imperdibile per ammirare le costellazioni sotto il cielo portoghese.

2. Ritorno al Medioevo
Non solo Lisbona, Porto o Faro: tra le città da visitare in Portogallo ci sono anche Élvas ed Évora, in Alentejo, riconosciute come Patrimonio Mondiale dall’Unesco. Évora è la regina dell’Alentejo ed è una fra le città medievali meglio conservate del Portogallo. Qui è possibile visitare i megaliti, i resti più imponenti e concreti del Neolitico, tanto antichi da non poter essere completamente spiegati. Una gita che farà venire la pelle d’oca. Non è da meno Élvas, che vanta le più estese strutture difensive del mondo, con tanto di bastioni e fossati. Insomma, un indimenticabile ed emozionante viaggio nel passato.

Elvas (foto Visit Portugal)

Elvas (foto Visit Portugal)

Elvas (foto Visit Portugal)Il Museo di arte contemporanea di Elvas (foto Visit Portugal)

Evora (foto Visit Portugal)Evora, la Capela dos Ossos (foto Visit Portugal)

Elvas (foto Visit Portugal)

3. La Strada dei Vini
Un itinerario che si estende da nord a sud e che attraversa un’area di produzione vinicola di eccellenza e città fra le più belle e folcloristiche del Portogallo. È la Strada dei Vini, un percorso che si snoda per tutto l’Alentejo, dalla Serra de Sao Mamede (ai confini con la Spagna), fino alla zona di Magros (nei pressi del Parque Natural do Vale do Guadiana) e divisa in 8 di Denominazione di Origine Controllata. La grande produzione soddisferà tutti i palati e le esigenze: i vini bianchi sono più aromatici e freschi mentre i vini rossi sono più intensi e corposi. La particolarità dei terreni dove crescono e le innumerevoli ore di esposizione al sole danno vita a una produzione di estrema qualità, dove l’innovazione nei metodi di vinificazione si unisce e si sposa con la capacità di conservare il sapore tradizionale.

4. Parque Natural da Serra de São Mamede
A pochi chilometri dal confine con la Spagna, sorge il Parque Natural da Serra de São Mamede. Qui i turisti potranno scoprire un Alentejo alto e lussureggiante, diverso da quello arido e pianeggiante che si può ammirare percorrendo la Strada dei Vini. La grande varietà e diversità di flora è dovuta dal fatto che la serra crea un microclima con livelli di precipitazioni e umidità ben superiori a quelli delle aree circostanti: a nord si potranno ammirare querce e castagni, mentre a sud querce da sughero e lecci. Inoltre, le cinque passeggiate che il Parco propone accompagnano i turisti alla scoperta di uccelli rapaci rari, cervi e cinghiali. La cornice ideale per una gita sotto i raggi del sole che filtrano tra le chiome degli alberi.

Attrazioni lungo la Strada dei Vini (foto Visit Portugal)

Il Parco Naturale di Sao Mamede (foto Visit Portugal)

5. La costa
L’Alentejo è una regione in grado di offrire tutto ai suoi turisti: città patrimonio dell’Unesco, parchi e itinerari per amanti della natura e una costa con piccoli paradisi per gli amanti del mare e del surf. Una fra le più graziose cittadine affacciate sulla costa è Vila Nova de Milfontes che ha un vivace centro storico e splendide spiagge, il tutto in un clima rilassato e conviviale. La bella stagione è il periodo ideale per scoprire Vila Nova de Milfontes sia per chi è uno sportivo, un amante del surf e semplicemente per chi ama vivere il mare. Tutte le spiagge della Costa Vicentina sono un piccolo paradiso e sono frequentate soprattutto perché mantengono le loro caratteristiche naturali e i paesaggi sono ancora intatti, il luogo ideale per un’avventura lontano dai classici circuiti turistici.

Il sito ufficiale dell’Ente del Turismo portoghese

La Rota Vicentina (foto Visit Portugal)

In apertura: Elvas (foto Visit Portugal)

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...