Copenaghen Light Festival: la capitale si illumina di notte con installazioni, attrazioni luminose e giochi di luci

images/stories/varie_2018/Copenaghen_OrbFamily_PipalukSupernova_ThomasJorgensen_SiderAs.jpg

Grazie al primo grande Festival della Luce, in programma fino al 2 marzo si può ammirare la città di Copenaghen sotto una nuova luce. Installazioni, attrazioni luminose e giochi di luci sono protagonisti in circa 40 luoghi della città, da scoprire da soli o con tour guidati, sia a piedi sia in battello tra i suggestivi canali. Un esempio emblematico? Il famoso artista Pipaluk Supernova – in collaborazione con Thomas Jørgensen – ha installato tutta una famiglia di Orbes sul canale Emil Holm. 

 

(TurismoItaliaNews) Basta indossare un bel cappotto e un cappello e si è pronti per godersi l’inverno a Copenaghen. Molte città in tutto il mondo offrono festival della luce, ma a Copenaghen le condizioni sono particolarmente buone: Copenaghen, infatti, è una delle capitali più buie al mondo, non solo per la sua posizione geografica, ma anche perché la capitale è relativamente poco illuminata rispetto alla maggior parte delle altre città. Copenaghen infatti ha adottato un approccio all’illuminazione urbana contenuto, ragionevole, che segue il principio del “poco ma buono”.

"Abbiamo creato un Festival della Luce in un contesto di oscurità, per così dire - afferma Catja Thystrup del Copenaghen Light Festival - l'idea non è certo quella di inondare la città di luce, ma di offrire una nuova percezione della città attraverso esperienze luminose e sorprendenti nate dall'interazione della luce con gli spazi urbani e il buio dell’inverno danese".

La maggior parte delle opere d’arte del Festival della Luce si trova passeggiando per le strade, i parchi o lungo il porto. Oltre cento diverse organizzazioni, artisti e designer hanno contribuito alla realizzazione delle opere, e anche la città di Copenaghen ha partecipato con una generosa donazione per finanziare il progetto. Il festival si svolg in concomitanza con numerosi altri eventi, come il Copenaghen Winter Pride, il Frost Festival e il Copenaghen Winter Jazz. Inoltre il 2 febbraio il celebre parco divertimenti Tivoli inaugura la sua nuova stagione invernale, fino al 25 febbraio, con varie attrazioni che illumineranno i suoi giardini.

Il Festival della Luce a Copenaghen offre la possibilità a chiunque, famiglie, turisti, residenti, appassionati di cultura, di scoprire la città da un'altra prospettiva. Le installazioni luminose possono avere forme ed espressioni differenti, essere piccole e sofisticate o gigantesche e impressionanti. Nel corso dei 30 giorni del festival, saranno circa una cinquantina le opere che abbelliranno la città e il porto, alcune delle quali saranno esposte solo alcuni giorni.  Una parte importante del dna di Copenaghen è l’integrazione della luce da un punto di vista estetico e funzionale, su edifici o ponti ad esempio, e molti di questi saranno infatti parte del tour ufficiale del festival.

Tutti i giorni, Strömma Canal Tours Danmark organizza dei tour dei canali in battello, con guida in inglese, che permettono di ammirare le installazioni luminose da un altro punto di vista, quello dell’acqua, e conoscere meglio gli artisti e le loro opere. Inoltre, tutti i venerdì e sabato, vengono organizzati dei tour guidati a piedi in inglese o italiano.

Foto in apertura: il famoso artista Pipaluk Supernova – in collaborazione con Thomas Jørgensen – ha installato tutta una famiglia di Orbes sul canale Emil Holm. Gli Orbes sono delle creature sensibili e intelligenti che comunicano attraverso un linguaggio di segnali luminosi e sono attirati da voci, canti e musica (foto Light Art Installations)

Per saperne di più
www.copenhagenlightfestival.org

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...