Giornata Internazionale della Madre Terra 2020: un patto tra generazioni umane attuali e quelle future

Stampa
images/stories/francobolli_Onu/2020EarthDay_07.jpg

Eugenio Serlupini, Roma

Il 22 aprile si celebra la Giornata Internazionale della Madre Terra, che in questo 2020 – davanti ad un globo afflitto dalla pandemia del Coronavirus – assume se possibile un significato ancor più pregnante, perché si parla di vita. La Giornata, sostenuta dalle Nazioni Unite, si celebra infatti per ricordare a ciascuno di noi che sono la Terra e i suoi ecosistemi a fornirci vita e sostentamento.

 

(TurismoItaliaNews) È dal 1970 che, il 22 aprile di ogni anno, in molti Paesi si celebra la Giornata Internazionale della Terra, che dal 2009 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato più puntualmente come Giornata Internazionale della Madre Terra. “La Terra e i suoi ecosistemi sono la nostra casa – spiegano dalle Nazioni Unite - per raggiungere un equilibrio bilanciato tra le esigenze economiche, sociali e ambientali delle generazioni odierne e di quelle future, è necessario promuovere l'armonia con la natura e la Terra”.

Allo scopo di sensibilizzare sul tema, il 22 aprile entrano in circolazione 6 nuovi francobolli dell’amministrazione postale delle Nazioni Unite, firmati da altrettanti artisti le cui opere riflettono la consapevolezza delle questioni ambientali

Allo scopo di sensibilizzare sul tema, il 22 aprile entrano in circolazione 6 nuovi francobolli dell’amministrazione postale delle Nazioni Unite, firmati da altrettanti artisti le cui opere riflettono la consapevolezza delle questioni ambientali

Questa Giornata riconosce anche l'esistenza di una responsabilità collettiva nel promuovere l'armonia con la natura e la Terra, per raggiungere un equilibrio bilanciato tra le esigenze economiche, sociali e ambientali delle generazioni umane attuali e di quelle future. Ecco perché, allo scopo di sensibilizzare sul tema, il 22 aprile entrano in circolazione 6 nuovi francobolli dell’amministrazione postale delle Nazioni Unite, firmati da altrettanti artisti le cui opere riflettono la consapevolezza delle questioni ambientali. I sei valori postali (due per ciascuna valuta delle sedi Onu) sono stampati in minifogli, su ognuno dei quali è riportata una dichiarazione dell'artista in cui viene descritto il modo in cui il pianeta e la sostenibilità hanno ispirato il suo lavoro.

Ecco gli artisti:
US$ 0.55 – Zaria Forman (Usa)
US$ 1.20 – Courtney Mattison (Usa)
CHF 1,00 – Mathilde Roussel (Francia)
CHF 2,00 – Benjamin Von Wong (Canada)
€ 0,85 – Paul Villinski (Usa)
€ 1,35 – Nicole Dextras (Canada)

Allo scopo di sensibilizzare sul tema, il 22 aprile entrano in circolazione 6 nuovi francobolli dell’amministrazione postale delle Nazioni Unite, firmati da altrettanti artisti le cui opere riflettono la consapevolezza delle questioni ambientali

Allo scopo di sensibilizzare sul tema, il 22 aprile entrano in circolazione 6 nuovi francobolli dell’amministrazione postale delle Nazioni Unite, firmati da altrettanti artisti le cui opere riflettono la consapevolezza delle questioni ambientali

Allo scopo di sensibilizzare sul tema, il 22 aprile entrano in circolazione 6 nuovi francobolli dell’amministrazione postale delle Nazioni Unite, firmati da altrettanti artisti le cui opere riflettono la consapevolezza delle questioni ambientali

Allo scopo di sensibilizzare sul tema, il 22 aprile entrano in circolazione 6 nuovi francobolli dell’amministrazione postale delle Nazioni Unite, firmati da altrettanti artisti le cui opere riflettono la consapevolezza delle questioni ambientali

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...