La bici come vettore di cambiamento post-emergenza Covid-19: Italian Bike Festival c’è (a settembre)

Stampa
images/stories/varie_2020/ItalianBikeFestival01.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   Rimini   fiera   bicicletta   2020   settembre   Coronavirus   Covid-19   Italian Bike Festival   post emergenza  

Un anno fa, l’organizzazione di Italian Bike Festival, annunciava con forza ed entusiasmo le grandi novità dell’edizione 2019. Novità che, lo scorso settembre, hanno portato ad un successo da oltre 40.000 presenze in 3 giorni. In questo momento di difficoltà nazionale e globale, non è possibile annunciare a gran voce tutti i miglioramenti apportati alla manifestazione per questo 2020 ma una cosa, senza dubbio, si può già anticipare: la presenza a Rimini di Italian Bike Festival, al momento è confermata dall’11 al 13 settembre.

 

La bici come vettore di cambiamento post-emergenza Covid-19: Italian Bike Festival c’è (a settembre)(TurismoItaliaNews) Quando l’attuale emergenza sarà superata, verrà il momento di ridisegnare la nostra vita tenendo conto dei tanti insegnamenti che l’isolamento e la quarantena ci hanno costretto ad apprendere. Daremo sicuramente più valore al tempo che torneremo a passare all’aria aperta e alla qualità di ogni nostra attività: sportiva, ludica, turistica. In questo senso il mondo della bici, avrà un duplice ruolo come vettore di un cambiamento radicale sia in termini di mobilità sostenibile, sia in termini di cicloturismo e vacanza attiva.

Se c’è una lezione importante che possiamo far nostra è proprio quella di proseguire con forza e decisione il cambiamento radicale delle nostre abitudini, virando verso una scelta di vita più sostenibile, ecologica e meno dannosa per il nostro pianeta. Italian Bike Festival, in collaborazione con il Comune di Rimini, Destinazione Turistica Romagna e Apt Servizi Emilia Romagna, avrà l’onere e l’onore di trasformare in proposta concreta questa nuova filosofia di vita. Dovrà da un lato dar voce al mercato della bici, duramente colpito da questa emergenza globale, dando a più persone possibile modo di scoprire la realtà delle due ruote e le sue infinite possibilità.

Dall’altro dovrà con ancor più forza proseguire nel lavoro di promozione e sostegno al cicloturismo e al mondo della vacanza attiva, iniziato lo scorso anno con la realizzazione del primo Tourism Village e ampliato quest’anno con la predisposizione di diverse attività dedicate. Dovrà al tempo stesso, con fermezza, continuare lungo la traiettoria tracciata grazie ad i feedback ricevuti dagli utenti che hanno preso parte all’edizione 2019: trasformare l’evento sempre più in una vera e propria Festa della bicicletta. “In attesa di un miglioramento della situazione e dei futuri Decreti relativi all’emergenza Covid, ci sembra importante inviare un messaggio positivo e di speranza rilanciando con forza la presenza a Rimini di Italian Bike Festival, che al momento è confermata dall’11 al 13 settembre 2020” chiosano gli organizzatori.

La bici come vettore di cambiamento post-emergenza Covid-19: Italian Bike Festival c’è (a settembre)

Per saperne di più

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...