Studio di architettura di Parma vince il Concorso internazionale di progettazione della nuova uscita delle Cappelle Medicee a Firenze

images/stories/toscana/FirenzeCappelleMedicee1.jpg

Lo studio di architettura Zermani e Associati di Parma è il vincitore del Concorso internazionale di progettazione della nuova uscita del Museo delle Cappelle Medicee a Firenze. Sono stati anche indicati i nomi dei successivi quattro progetti ai quali verrà assegnato, in proporzione ai punteggi ottenuti, un montepremi ulteriore: Rtp capogruppo architetto Marco Castelletti, Erba; Studio Zero85 Architetti Associati, Montesilvano; architetto Mario Bellini, Milano; architetto Matteo Casari, Verdellino.

 

(TurismoItaliaNews) Il concorso, indetto con un bando pubblicato il 15 novembre dello scorso anno, ha visto la partecipazione di ben 118 concorrenti qualificati (tra professionisti abilitati, società di ingegneria, società temporanee di professionisti). Le proposte sono state valutate da una Commissione di esperti che, al termine di una procedura aperta, anonima e integralmente informatizzata conclusasi lo scorso 22 giugno 2018, ha stilato una classifica diretta a indicare le migliori soluzioni progettuali.

Il progetto. Dal 1869 le Cappelle Medicee sono un museo statale, ma la loro storia e articolazione architettonica è strettamente legata alla Basilica di San Lorenzo, già parrocchia dei Medici, che vi furono sepolti fin dalla prima metà del Quattrocento. Il museo è costituito dalla Sagrestia Nuova, opera magistrale di Michelangelo per progettazione architettonica e decorazione scultorea, dalla Cappella dei Principi, monumentale mausoleo della dinastia medicea realizzato in preziosi e rari marmi policromi, dalla Cripta, dove sono sepolti i Granduchi Medici e i loro familiari, e dalla Cripta lorenese, che accoglie, oltre alle spoglie della famiglia dei Lorena, il monumento funebre a Cosimo il vecchio “Pater Patriae”. Il museo conserva inoltre una parte del prezioso Tesoro della Basilica di San Lorenzo, costituito da parati sacri e magnifici reliquiari. Oggi il Museo delle Cappelle Medicee è tra i monumenti più visitati a Firenze e in Italia.

La sistemazione complessiva della nuova uscita delle Cappelle Medicee, che si troverà sul Canto dei Nelli, prevede la progettazione della copertura della stessa nuova uscita, della scala di collegamento con gli spazi interrati – dove troveranno spazio i servizi e il bookshop – e della nuova definizione del percorso museale. Collocata nella zona delimitata tra i corpi di fabbrica della Cappella dei Principi, della Sagrestia Nuova e dell’estremità destra del transetto della Basilica di San Lorenzo, la nuova uscita completerà un luogo singolare della città di Firenze. I partecipanti hanno presentato un progetto di fattibilità tecnica ed economica che tenesse conto delle esigenze logistiche e funzionali espresse dall’Amministrazione e nel rispetto del quadro economico previsto in 540.000mila euro. Lo studio di architettura Zermani e Associati di Parma è stato dunqueselezionato vincitore e durante la cerimonia di premiazione, prevista per il 17 settembre alle ore 11, riceverà il premio economico messo a bando pari a 16.936,28 euro.

L’impiego di un’area interrata, collegata alle Cripte, per la realizzazione dei nuovi servizi museali, porterà alla creazione di una nuova piazzetta soprastante, incastonata tra le mura della Sagrestia Nuova di Michelangelo e della Cappella dei Principi, dove i visitatori emergeranno salendo attraverso una scalinata di pietra. Il contesto così ricco d’arte e di storia ha imposto la scelta di forme lineari e di materiali come la pietra forte di tradizione fiorentina, in armonia con le fabbriche adiacenti. Il progetto è anche un deciso inserimento contemporaneo a fianco dell’opera dei grandi maestri del passato, e l’intervento, attraverso un linguaggio preciso e minimale, stabilisce con chiarezza la propria autonomia formale.

Oltre ai 5 progetti vincitori è stato riservato spazio anche ad altre 10 soluzioni progettuali meritevoli di segnalazione che riceveranno un Certificato di Buona esecuzione del Servizio, utilizzabile a livello curricolare, come requisito di partecipazione e di merito tecnico, per la partecipazione a successive procedure di affidamento di servizi di architettura e ingegneria.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...