DESTINAZIONI Il Giappone offre un motivo in più per visitarlo approfittando delle tariffe di bassa stagione

(TurismoItaliaNews) Con giugno si entra nella stagione delle piogge: un motivo in più per viaggiare in Giappone approfittando delle tariffe di bassa stagione e per godersi una versione più intima del Paese del Sol Levante. A partire da Kyoto e i suoi dintorni. Per gran parte della sua storia, Kyoto è stata il Giappone e, ancor oggi, è il luogo per capire il paese. Qui si trovano tutti gli elementi che di getto si associano al Sol Levante: templi antichi, santuari e giardini, facendo di questa città la depositaria della cultura giapponese. 17 siti Patrimonio dell’Umanità Unesco, oltre 1.600 templi buddhisti e oltre 400 santuari shintoisti: Kyoto è una delle città più ricche al mondo dal punto di vista culturale. Da non perdere le splendide danze di geisha, gli spettacoli di teatro kabuki e la grande varietà di negozi e ristoranti.

 

Ortensia, romantica fioritura nei giorni di pioggia 
La bellezza dell’Hydrangea, il fiore che noi conosciamo come ortensia, ci viene trasmessa proprio dal Giappone (e dalla Cina) attorno al 1860. Fiorisce durante la stagione delle piogge e, se vi trovate nei pressi di Kyoto, potrete apprezzarne i colori digradanti dal bianco, al blu e il verde, fino al viola nell’area di Fushimi, un affascinante complesso shintoista dedicato alle divinità del riso e del saké. Il complesso si estende lungo i versanti boscosi dell’Inari-Yama: un sentiero si inoltra lungo la montagna, racchiuso da centinaia di torii rossi e fiancheggiato da decine di volpi di pietra (la volpe è messaggera di Inari, dio del raccolto del riso).
Per raggiungere il santuario dalla stazione di Kyoto: prendere il treno della linea ferroviaria JR Nara e scendere alla stazione di Inari. Dalla stazione di Keihan Sanjo si prende la linea Keihan fino a Fushimi-Inari.
Per saperne di più

Templi nella stagione delle piogge
Durante le piogge, il muschio ricopre le pietre dei sentieri che recano ai templi  e le fa brillare di una luce nuova particolarmente apprezzabile nelle giornate limpide. Se poi, ci si sofferma un momento ad ascoltare con attenzione il suono della delicata pioggia battente sul silenzio di un tempio, si avrà la sensazione di far parte di un atto purificatore in cui il cuore ritrova la pace.
Vi consigliamo di visitare il tempio di Jojakko-ji la cui scalinata in pietra porta ai meravigliosi giardini ricchi di aceri e noti per la pagoda di Tahoto. Poco distante, il tempio Gio-ji deve il suo nome ad una danzatrice di balli tradizionali: qui Gio prese i voti dopo la sua storia d’amore con un potente generale Heike. Il tempio è famoso per l’incantevole distesa di muschio  di fronte all’edificio principale e dal tett o di paglia.
Infine, l’immancabile Kokedera, sito Patrimonio Mondiale Unesco e noto come Moss Temple (il tempio del muschio) per le 120 varietà di muschio presenti nei suoi spettacolari giardini. La visita a questo tempio va prenotata.

 

Per saperne di più
Tempio di Jojakko-ji
Orario: dalle 9.00 alle 17.00
Indirizzo: 3 Oguracho, Ogurayama, Saga, Ukyo-ku, Kyoto City
Come arrivarci: 15 minuti a piedi dalla stazione di Saga-Arashiyama sulla linea JR Sagano
Ingresso: 400 ¥

Tempio di Gio-ji:
Orario: dalle 9.00 alle 17.00
Indirizzo: 32 Kozaka Toriimoto Saga Ukyo-ku, Kyoto City
Come arrivarci: 15 minuti a piedi dalla stazione degli autobus di Saga shagado mae
Ingresso: 300 ¥

Tempio di Daikaku-ji:
Orario: dalle 9.00 alle 16.30
Indirizzo: 4 Osawacho Saga Ukyo-ku, Kyoto City
Come arrivarci: breve passeggiata dalla fermata dell’autobus Dikaku-ji
Ingresso: 500 ¥

Tempio di Kokedera:
Orario: dalle 9.00 alle 16.30
Indirizzo: Saihoji Temple, 56 Jingatani-cho, Matsuo Nishikyo-ku, Kyoto
Come arrivarci: 20 minuti a piedi dalla stazione Matsuo Taisha Station sulla linea Hankyu Arashiyama
Ingresso: 3000 ¥; la visita va prenotata 7 giorni prima via posta allegando una cartolina con il proprio indirizzo e pre-affrancata per la risposta

Gli eventi da non perdere

1/ Takigi Nô
Il festival dedicato al teatro nô segna l’inizio dell’estate. Alla sua 65esima edizione, gli spettacoli si tengono di notte, illuminati dalla vibrante luce di torce. Tra gli spettacoli di Noh, vengono programmati interludi comici chiamati kyogen. Dal 1° al 18 luglio il festival ha luogo presso il Santuario Kamigamo (www.kamigamojinja.jp/english/) sempre nei pressi di Kyoto.

Per saperne di più

2/ Sanno Matsuri           
Tokyo, dal 6 al 17 giugno            
Sanno Matsuri  del Santuario di Hie, a Tokyo, è costituito da una processione di Mikoshi (santuari portati a mano) attraverso le strade affollate del quartiere Asakusa. Uno dei 3 festival più importanti di Tokyo assieme a Sanja Matsuri e Kanda Matsuri. Si tiene a metà giugno negli anni pari, mentre in quelli dispari è sostituito da Kanda Matsuri.

Per saperne di più          

3/ Festival del riso di Otaue
Osaka, 14 giugno
È al santuario Sumiyoshi Taisha, ad Osaka, che si può assistere ad una delle più illustri cerimonie di questo rituale ancestrale. L’aratura delle risaie realizzata con l’aiuto dei tori, l’impressionante défilé di samurai, danzatori, preti, geisha… Qui, ognuna delle antiche pratiche del festival Otaue è fedelmente eseguita.

Per saperne di più

4/ Chagu Chagu Umako
Santuario di Onikoshi-Sozen-jinja, Ukai, Takizawa-mura, prefettura di Iwate
La Festa di Chagu-chagu Umakko (Festa del cavallo) si svolge a Morioka, dove sfilano sulle strade centinaia di cavalli gallonati, dai molteplici colori.

Per saperne di più

L’Ente Nazionale del turismo giapponese ha aperto una nuova pagina Fb in lingua italiana attraverso la quale si possono avere con consigli di viaggio, informazioni culturali e naturalmente, tutte le novità sul Giappone.      
www.facebook.com/ScopriilGiappone 

La Sim prepagata per il Giappone: perfetta sia per i turisti che per i viaggiatori business può essere ordinata prima della partenza via internet e ritirata presso gli aeroporti e le stazioni all’arrivo. Per saperne di più 

E non manca neppure l’esclusivo tour in elicottero. Un’azienda offre un servizio completo, inclusi charter privati. Il design di alto livello in stile Hermes a bordo di questi elicotteri “special edition” garantisce confort e lusso. Tra le proposte: il sorvolo di Tokyo, il trasporto da Tokyo a Narita,  il volo da Ark Hills, nel quartiere Akasaka (Tokyo), al campo da golf. 
Per saperne di più

 

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...