La Polinesia Francese, meta perfetta per vacanze da sogno: dalle Isole Australi alle Isole Gambier

images/stories/varie_2019/BoraBora01_PhIslandHopping.jpg

La Polinesia Francese, con il suo mare cristallino e la sua sabbia bianca, è un vero e proprio paradiso terrestre. La bellezza della vegetazione incontaminata si fonde con una serie di interessanti tradizioni storiche, ancora oggi visibili nelle abitudini e nei costumi del luogo. Questo territorio, definito come una collettività d'oltremare della Repubblica francese, è suddiviso in cinque arcipelaghi con ben 118 isole, di cui soltanto 67 abitate: il trionfo della natura, della quiete e del silenzio. Sarà un vero piacere rilassarsi su una delle tante spiagge che punteggiano l'area con il loro meraviglioso candore. Ecco allora tanti buoni motivi per andare...

 

(TurismoItaliaNews) L'arcipelago più importante della Polinesia Francese è quello delle Isole della Società. Qui si trova la celebre Tahiti, caratterizzata dalla presenza del vulcano Tahiti Nui e delle grotte di Maraa. Queste ultime sorgono nella capitale, Papeete, molto famosa anche per il suo mercato di street food allestito nelle ore serali. Dello stesso arcipelago fa parte la pittoresca Bora Bora, contraddistinta da una suggestiva laguna e da un paesaggio marino mozzafiato. Un'altra isola indimenticabile per i turisti è Moorea, sul cui sfondo si staglia Tahiti Nui in tutta la sua maestosità.

La Polinesia Francese: una meta perfetta per vacanze da sogno

Le Isole Australi, collocate al di sotto del Tropico del Capricorno, sono piuttosto piovose durante l'intero anno. Ciò, comunque, non toglie nulla al fascino della flora locale: visitare queste zone significa ammirare un panorama incredibile, disseminato tanto di monti quanto di pianure. Il periodo ideale per esplorare questo arcipelago è quello compreso tra maggio e novembre; le isole maggiormente degne di nota sono Rurutu, Raivavae e Tubuai. Lo splendore della Polinesia Francese emerge anche dalle Isole Tuamotu, conosciute in tutto il mondo per le perle e per gli scenari naturali dominati dalle palme da cocco. Qui si estende l'isola di Tikehau, la destinazione perfetta per gli amanti dello snorkeling: durante le immersioni è possibile osservare milioni e milioni di pesci. Altrettanto incantevoli sono Rangiroa, la cui laguna è la seconda più vasta del pianeta, e Fakarava, il cui mare è ottimo per le immersioni subacquee.

Non lontano si trovano le Isole Gambier, a loro volta legate alla coltivazione delle perle. L'atollo principale, Mangareva, è noto per i suoi numerosi edifici storici, per le chiese, per le torri di guardia del XIX secolo. Gli appassionati d'arte potranno recarsi presso la chiesa di San Michele di Rikitea, che include un altare adornato da decorazioni di madreperla iridescente. Il quinto arcipelago, infine, è quello delle Isole Marchesi, dotate di coste frastagliate e di scorci a dir poco stupendi. Sull'isola di Nuku Iva svetta la valle di Hakaui, tra le cui pareti di roccia scorre la cascata di Vaipo. Nel complesso, l'area è ricca di spiagge, siti archeologici e bellissime sculture naturali di basalto.

La Polinesia Francese: una meta perfetta per vacanze da sogno

La Polinesia Francese: una meta perfetta per vacanze da sogno

Qualche informazione utile sul viaggio
Il clima della Polinesia Francese è piuttosto variabile da un arcipelago all'altro. Ad ogni modo, i visitatori dovrebbero prediligere la fase dell'anno che va da aprile a ottobre: questi mesi, infatti, corrispondono alla stagione secca. È fondamentale fare una serie di ricerche sulla temperatura e sulle escursioni termiche dell'isola prescelta, così da mettere in valigia il vestiario adatto a una vacanza di questo tipo. Si suggerisce, comunque, di preferire un abbigliamento a strati, affinché ogni possibile situazione climatica possa essere fronteggiata al meglio.

Per varcare i confini della Polinesia Francese non sono richieste particolari vaccinazioni. Bisogna, però, presentare un passaporto con validità di almeno sei mesi prima della scadenza. Per lo scalo tecnico negli Usa sarà necessario un passaporto a lettura elettronica e l'Esta, ossia il visto indispensabile per entrare negli Stati Uniti come turisti. Chi desidera vivere una simile esperienza deve tener presente, inoltre, che molti voli partono da Parigi e non direttamente dall'Italia.

La Polinesia Francese: una meta perfetta per vacanze da sogno

Per il resto, il fuso orario della Polinesia Francese è di undici ore indietro rispetto a quello italiano, mentre le lingue ufficiali sono il francese e il tahitiano. Gli abitanti del luogo si mostrano sempre molto ospitali, pronti ad accogliere i viaggiatori con il sorriso sulle labbra. Chi opta per questa meta si sentirà a casa pur essendo praticamente dall'altra parte del mondo: il relax sulla spiaggia si alternerà costantemente a passeggiate avventurose in mezzo alla vegetazione lussureggiante.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...