In Egitto si riparte: voli dal 1° luglio, meno costi per i servizi aerei e incentivi per l'incoming dei tour operator

http://www.turismoitalianews.it/images/stories/egitto/SharmElSheikh01.jpg

Il Paese dei faraoni dopo il programma di interventi di sanificazione nei siti archeologici e nei luoghi frequentati dai turisti, a partire dalle strutture ricettive, si appresta ad accogliere nuovamente i visitatori con la ripresa dei voli a partire dal 1° luglio. Anche sul fronte dei tour operator, l'Egitto si presenta propositivo con una serie di provvedimenti a sostegno dell'incoming attraverso i tour operator internazionali.

 

(TurismoItaliaNews) Tra i provvedimenti c'è l'eliminazione del visto turistico fino al 31 ottobre e l'ampliamento del programma di incentivi al trasporto aereo sino al prossimo 29 ottobre. Il ministero dell'Aviazione ha concesso alle compagnie aeree uno sconto del 50% sulle tasse di atterraggio e di parcheggio e uno sconto del 20% sui servizi di terra nel Mar Rosso, nel Sinai meridionale e Marsa Matrouh, oltre a fornire tutte le strutture e le procedure necessarie per aiutare a incoraggiare il traffico turistico verso destinazioni balneari. Dal Cairo si tiene a sottolineare come gli aeroporti siano pronti ad accogliere i turisti, impegnandosi in tutte le misure precauzionali e preventive delineate dall'Organizzazione mondiale della sanità e dallo stesso ministero della Sanità per garantire la sicurezza dei viaggiatori.

In Egitto si riparte: voli dal 1° luglio, meno costi per i servizi aerei e incentivi per l'incoming dei tour operator

In Egitto si riparte: voli dal 1° luglio, meno costi per i servizi aerei e incentivi per l'incoming dei tour operator

Il pacchetto di incentivi è stato pensanto proprio per incoraggiare i principali tour operator a portare più turisti in Egitto in generale e nei governatorati turistici costieri in particolare. Tra le altre iniziative uno sconto del 20% sui biglietti per tutti i musei e siti archeologici, oltre a permessi di visita per i turisti provenienti dall'estero attraverso le compagnie aeree EgyptAir e Air Cairo per un periodo di 15 giorni. Già prima dell'emergenza Covid-19 il ministero del Turismo e delle Antichità aveva adottato una nuova politica per collegare il Mar Rosso con i siti archeologici nella valle del Nilo nell'Alto Egitto e il turismo balneare con il turismo culturale, rendendo disponibili destinazioni turistiche ad ampio spettro ai visitatori che arrivano a Egitto.

Nell'ambito di un maggior coordinamento tra i ministeri del turismo e dell'aviazione, EgyptAir ha peraltro iniziato a operare voli tra le città di Sharm el-Sheikh e Luxor, dopo che la tratta era rimasta bloccata per diversi anni. Infine ministero del petrolio a maggio ha convenuto di ridurre i prezzi del carburante per aerei, portando il valore totale della riduzione a 10 centesimi per gallone, da applicare una volta che il traffico aereo ritorni permanentemente in tutto il Paese. Infine il capitolo alberghi, che per la riapertura vedono una decurtazione nel numero massimo degli ospiti al fine di garantire il distanziamento e la sicurezza.

In Egitto si riparte: voli dal 1° luglio, meno costi per i servizi aerei e incentivi per l'incoming dei tour operator

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...