Castelli del Ducato 2021, riaperti decine di luoghi d’arte: escursioni, degustazioni, wellness, flower watching, art therapy e molto di più

Stampa
images/stories/emiliaromagna/FontanellatoRoccaSanvitale.jpg

 

Escursioni ai borghi storici alla scoperta di antiche cantine e luoghi di produzione tipica; i castelli con locande, taverne medievali, enoteche, bistrot, ristoranti e osterie sono già attrezzati anche per pranzi, merende, aperitivi prima di cena e cene all'aperto in giardini, terrazze, spazi porticati oltre ad offrire proposte picnic in spazi sicuri. Per i Castelli del Ducato tornano le visite guidate con i proprietari di rocche e fortezze. Debuttano esperienze immersive nella natura: flower watching, art therapy, forest bathing, yoga nel verde, letture ad alta voce nel parco, welleness spa.

 

(TurismoItaliaNews) Hanno riaperto con il primo weekend di maggio i primi 30 luoghi d'arte della rete turistica culturale del circuito Castelli del Ducato: alcune migliaia di persone hanno scelto subito, alla ripartenza in zona gialla, di visitare rocche, fortezze e manieri tra Emilia, parte della Lunigiana e una fetta di cremonese in Lombardia. E sono già in calendario proposte nuove, in sicurezza, per vivere in modo originale l'esperienza all'interno delle roccaforti dal crinale dell'Appennino ai fiumi Trebbia e Po. Soprattutto i castelli con locande, taverne medievali, enoteche, bistrot, ristoranti e hosterie all'interno sono già attrezzati anche per pranzi, merende, aperitivi prima di cena e cene all'aperto in giardini, terrazze, spazi porticati oltre ad offrire proposte pic nic in spazi sicuri. In tutti i luoghi d'arte del circuito Castelli del Ducato si rispettano le normative vigenti in tema.

Il Castello di Montechiarugolo

Il Castello di Gropparello

Castelli del Ducato è la rete turistica-culturale interregionale di 35 castelli, 16 alloggi tra Antiche Mura dove pernottare, 50 luoghi d'arte (ville, dimore storiche, musei, chiese ed abbazie, un labirinto, una academy, borghi storici, palazzi) a corollario dei manieri, una decina di ristoranti, locande e bistrot dove mangiare nelle roccaforti tra Emilia-Romagna, Lunigiana in Toscana e Cremonese in Lombardia.

Nel territorio si trova un patrimonio idrico-fluviale-paesaggistico da scoprire. Castelli del Ducato con  Comune di Monchio delle Corti, capofila, e Parchi del Ducato è impegnato, come da Ptpl Dte 2021, su progetti di outdoor e turismo culturale-enogastronomico lungo le vie d'acqua tra borghi, parchi, castelli per la promozione e diffusione dell’ecoturismo, dando un nuovo valore esperienziale ai beni materiali e immateriali che caratterizzano il patrimonio dei territori. Come da Ptpl 2020 continua l'impegno con gli Ambasciatori del Territorio e Fondazione Cariparma nell'ambito di Destinazione Turistica Emilia.

Il Castello di Varano De Melegari

San Giovanni in Croce (Cremona): Villa Medici Del Vascello

Per saperne di più
Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza – Club di Prodotto
www.castellidelducato.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Twitter @CastelliDucato

in apertura: Fontanellato, Rocca San Vitale

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...