A Groninga, la città più giovane d’Olanda. C’è anche un centro per la riabilitazione delle foche

images/stories/olanda/Groninga1.jpg

Ha la popolazione in media più giovane di tutta l'Olanda. Il suo centro conta numerosi edifici storici e innumerevoli negozi e boutique. Proprio per il suo charme è stata dichiarata la città con il centro storico più bello di tutti i Paesi Bassi. Non solo: nei pressi c’è pure un Centro di riabilitazione e ricerca sulle Foche Lenie't Hart, che si rivela una gita piacevole per grandi e bambini. E’ Groninga, a poco più di due ore dall’aeroporto di Amsterdam.

 

(TurismoItaliaNews) Una città piacevolissima a tutte le età, a maggior ragione si ha l’entusiasmo di un giovane visto che è un polo universitario. A Groninga c’è molto da vedere e piazza Grote Markt offre un assaggio della vibrante atmosfera della capitale del nord: qui – dicono da queste parti - non c'è mai un momento di noia!”. Il centro città di Groninga offre grandi opportunità per lo shopping: si trovano mercati, negozi di antiquariato e moda. Ma si può anche fare una full immersion di arte e cultura al Museo di Groninga.

Oppure rilassarsi in un bar o ristorante nella piazza del Grote Markt. E per avere una panoramica completa della città ci si può arrampicare sulla Torre Martini (Martinitoren), che insieme al municipio è uno dei due edifici più importanti che si affacciano proprio sulla Grote Markt. E qui che si tiene più volte al mese, un vivace mercato. Ed è sempre qui che si trovano sul lato sud bar e caffè. Ad esempio i bar De Drie Gezusters e De Blauwe Engel sono molto popolari tra gli studenti. Il periodo migliore per visitare la città può essere ad agosto in concomitanza con il Festival Noorderzon delle Arti dello Spettacolo, manifestazione artistica internazionale che attrae ogni anno oltre 125.000 visitatori.

Parlando di gastronomia locale, va detto che Groninga vanta una grande varietà di prelibatezze tipiche della provincia, a partire dal Groninger Koek. C’è il fladderak, squisita bevanda alcolica a base di chiodi di garofano, o i deliziosi biscotti chiamati fieterknutten. Ma questa città è famosa anche per i crostacei e i molluschi, come ostriche e cozze, provenienti direttamente dal mare di Wadden. Se poi si visita la provincia, non bisogna dimenticare di gustare le numerose e variegate eccellenze culinarie che contraddistinguono questa zona: dagli asparagi al vino di ribes, alle lumache…

Anche perché la provincia merita di essere visitata: attrazioni come Bourtange, Hortus Haren e Pieterburen hanno molto da offrire. Peraltro a Pieterburen c’è il Centro di riabilitazione e ricerca sulle foche Lenie't Hart, la cui si visita si rivela una gita piacevole per grandi e bambini. Il Centro è stato fondato nel 1971 per la riabilitazione delle foche malate o ferite. Quello che è cominciato come un semplice “asilo nido”, si è trasformato poi in un ospedale per foche e in un centro scientifico di ricerca, che può contare su varie strutture, inclusi ambienti per la quarantena, un laboratorio, una farmacia e moltissime apparecchiature scientifiche. Le foche, una volta guarite, tornano poi al loro ambiente naturale. La struttura si trova in Hoofdstraat 94a; il biglietto d'entrata costa pochi euro, ma le donazioni extra sono ben accette.

Per saperne di più

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...