Salalah e Dhofar: in Oman la Via dell’incenso che attraversa deserti e vallate, pascoli e villaggi

A Ubar si visita la città perduta citata nei racconti di “Mille e una notte” mentre sempre in fuoristrada si visita la tomba di Giobbe. Ma anche a Salalah, capitale della regione del Dhofar, uno dei porti principali lungo questa via e uno dei luoghi più belli del Golfo Persico. E poi il sito archeologico di Al Bajid. Questo e molto altro nel tour che porta alla scoperta dell’Oman più bello.

 

 

(TurismoItaliaNews) Un percorso che attraversa deserti e vallate, pascoli e villaggi e che risale almeno al Medioevo. E’ la Via dell’incenso in Oman, resina preziosa che si estrae dall’arbusto del Boswelia, conosciuta e ambita dalla Regina di Saba e da Alessandro Magno. Dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco, si trova nella regione del Dhofar, nel sud del Paese, famoso per produrre il miglior incenso al mondo.

 

Qui si trova una città dal nome esotico, Salalah, capitale della regione del Dhofar, uno dei porti principali lungo questa via e dei luoghi più belli del Golfo Persico, città medievale conosciuta con il nome di Zufar e sviluppatasi tra il X e XV secolo. Ideale anche per lo shopping grazie ai suoi souq dove si possono acquistare, oltre naturalmente all’incenso, gioielli in argento e in oro, abiti in velluto e perline, bracieri e naturalmente ogni genere di frutta e di verdura. Salalah non significa soltanto incenso, ma anche meravigliose spiagge selvagge e incontaminate, un mare incantevole come quello dell’Oceano Indiano e eleganti resort dove rilassarsi.

 

Originaltour, operatore specializzato in Oman, offre l’opportunità di arrivare a Salalah e nel Dhofar grazie al volo diretto di Oman Air su Muscat, immergendosi immediatamente nell’atmosfera magica del deserto e dell’incenso. Il viaggio di 8 giorni/7 notti, inizia con una visita una visita di Salalah con la grande Moschea, la residenza del sultano e il sito archeologico di Al Bajid. In fuoristrafa si percorre il deserto del Rub Al Khali con una sosta a Wadi Dawkha, protetta dall’Unesco dove si trovano ben diecimila piante di incenso.

A Ubar si visita la città perduta citata nei racconti di “Mille e una notte” mentre sempre in fuoristrada si visita la tomba di Giobbe. Non manca una sosta alla splendida spiaggia di Fisaya che scende fino a toccare un mare di cristallina bellezza. Villaggi di pescatori, alcune delle famose fortezze dell’Oman, oasi incontaminate e punti di osservazione sull’Oceano Indiano completano questo affascinante viaggio.

 

La proposta, “Le meraviglie del Dhofar” di 8 giorni/7 notti costa da 1.690 euro a persona con volo a/r dall’Italia e sistemazione in camera doppia all’Al Juweira Boutique Hotel con trattamento di mezza pensione, visite con autista/guida in inglese, ingressi. Tasse aeroportuali di 230 euro a persona; iscrizione e annullamento di 50 euro.

Per saperne di più
Originaltour Tour Operator
Via Angiolo Cabrini 38/38A - 00139 Roma
telefono 06 - 88643905
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...