Valencia si prepara a Las Fallas (Patrimonio Unesco) con una campagna legata ai cinque sensi

images/stories/spagna_Valencia/ValenciaLasFallas03.jpg

 

Dal 1° al 19 marzo Valencia celebra Las Fallas la festa più attesa dalla città spagnola, quest’anno ancora più bella con l’entrata ufficiale nel Patrimonio Unesco e con una campagna promozionale unica legata ai cinque sensi.

(TurismoItaliaNews) Valencia si prepara a celebrare Las Fallas: come ogni anno, dal 1° al 19 marzo le vie della città spagnola si riempiono di colori, artigianato e spettacoli e di visitatori pronti a vivere questa festa della tradizione valenciana.

Il rinomato Festival de Las Fallas è più speciale che mai quest'anno, grazie anche al riconoscimento come Patrimonio culturale immateriale dell'Umanità conferito dall'Unesco nel mese di novembre 2016. Dal 15 al 19 marzo Las Fallas saranno al loro massimo splendore: le vie e le piazze di Valencia si riempiranno di 800 monumenti, enormi sculture in cartapesta e altri materiali, con musica, spettacoli pirotecnici e una grande festa. Le fallas saranno bruciate alla mezzanotte del 19 marzo, dopo cinque giorni ricchi di concerti, spettacoli folcloristici, fuochi d'artificio, sfilate e altri eventi speciali.


Valencia lancia quest’anno una nuova campagna promozionale per celebrare Las Fallas, sviluppata sui 5 sensi: tatto, olfatto, gusto, vista e udito.  "La fiesta de lo sentidos" presenta 5 poster creativi che rappresentano ciascuno un senso e sono stati realizzati da due artisti spagnoli Luis Demano e Joan Quiros. Las Fallas rappresentano tradizione e cultura in svariate forme: musica, colori, profumi, gusto, artigianato, calore e spettacoli pirotecnici. Tutti questi ingredienti si amalgamano in un contesto fortemente emozionale. Valencia ha scelto quest’anno i cinque sensi per rappresentare queste emozioni.

L’esperienza Fallas, infatti, li soddisfa tutti: l’udito rappresentato dalle numerose bande e gruppi musicali che durante Las Fallas accompagnano la città e i suoi visitatori con musiche e note di tabal e dolçaina, gli strumenti valenciani per eccellenza. Il tatto che ha la sua massima espressione con la Plantà: il 15 marzo, gli artisti delle Fallas completano le loro opere preparandole lungo le strade, con tutti i loro ninots, sculture e impalcature particolari. Un vero museo a cielo aperto.

I sensi continuano con il gusto, che trova la sua massima espressione con la cucina valenciana gustosa e genuina che arricchisce le strade valenciane durante il festival. L’olfatto rappresentato dalla meravigliosa offerta dei fiori alla Virgen de los Desamparados nella Piazza de la Virgen. Qui tutte le commissioni di Valencia si presentano con i loro abiti migliori per offrire alla Madonna mazzi di fiori profumati. Ed infine il senso più rappresentativo delle Fallas: la vista, rappresentata dalla Cremà, dove finalmente tutti i monumenti delle Fallas vengono bruciati durante la notte del 19 marzo. Culmina qui la magnificenza delle Fallas.

Per saperne di più
www.visitvalencia.com
www.fallesfromvalencia.com

 

Las Fallas di Valencia Patrimonio immateriale dell'Umanità, una grande festa di popolo

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...