Birdwatching in Lituania: i luoghi migliori per assistere alle migrazioni di milioni di uccelli diretti nel sud Europa

Stampa
http://www.turismoitalianews.it/images/stories/varie_2020/Lituania_LithuaniaTravel.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   Lituania   birdwatching   Baltic Flyway   Marius Karlonas   Curonian Spit   Capo Ventė   Lago Žuvinas  

E' uno dei fenomeni più spettacolari del mondo naturale: la migrazione autunnale degli uccelli. In questa stagione, ogni anno, puntualmente milioni di uccelli lasciano i loro luoghi di riproduzione nell'emisfero settentrionale per svernare nell'Europa occidentale e meridionale, in Africa e in Asia. La Baltic Flyway, che si estende dalla Scandinavia e dalla Russia settentrionale fino agli Stati baltici, è tra le più importanti rotte di migrazione degli uccelli in tutto il mondo. La Lituania, patria di una natura incontaminata, è uno dei Paesi migliori per ammirare questo spettacolo.

 

(TurismoItaliaNews) "La migrazione autunnale inizia effettivamente a giugno, quando i piccoli di corvo, dopo essere diventati un po più forti, iniziano a levarsi in volo verso sud o ovest - spiega Marius Karlonas, ornitologo lituano - trampolieri, sterne, gabbiani e rapaci seguiranno nei prossimi mesi la stessa rotta. La migrazione completa inizia a settembre e termina alla fine di ottobre: durante questo periodo milioni e milioni di uccelli volano sui cieli lituani. È davvero uno spettacolo affascinante”. Ci sono tre punti strategici che in Lituania consentono di seguire al massimo la migrazione autunnale, vediamo quali sono.

L'ornitologo Marius Karlonas

La Riserva della Biosfera di Žuvintas

1. Parco nazionale di Curonian Spit
Apprezzato per le sue dune di sabbia preistoriche, è anche un luogo eccellente per il birdwatching. In effetti, la penisola patrimonio dell'Unesco, situata tra il Mar Baltico e la laguna di Curonian, offre sei diverse torri di osservazione con stand informativi per vedere gli stormi di uccelli che volano sull'area. Una delle località particolarmente adatte al birdwatching è la Nagliai Strict Nature Reserve. Lì i visitatori possono seguire specie di uccelli decisamente rari come falchi pellegrini e falconi dalle zampe rosse, aquiloni marroni o storni rosa. "La rotta migratoria autunnale su Nagliai è una delle più trafficate d'Europa - sottolinea l'ornitologo Marius Karlonas - è importante ricordare che la migrazione più intensa avviene solo due o tre ore dopo l'alba, quindi per assistere a questo spettacolo bisogna alzarsi dal letto un po' prima". Il parco nazionale ha anche una propria stazione di inanellamento. Ogni autunno vengono installate reti presso il centro di Juodkrantė per catturare e inanellare oltre 10mila uccelli: cince grandi e blu, fringuelli, pettirossi e altri.

2. Capo Ventė
Quando si tratta di birdwatching, Ventė Cape non è secondo a nessuno. Situato nel delta del fiume Nemunas, il promontorio vede transiater mezzo milione di uccelli ogni giorno durante l'alta stagione migratoria a settembre e ottobre. "Ventė è uno spettacolare collo di bottiglia migratorio degli uccelli - spiega Karlonas - alla fine di ottobre, si possono persino avvistare uccelli provenienti dalla Siberia diretti a sud: le canne di Pallade, le poiane dalle zampe ruvide e altri”. Capo Ventė ospita una delle stazioni di inanellamento degli uccelli più antiche d'Europa. Inaugurata nel 1929 dal leggendario zoologo e biologo lituano Tadas Ivanauskas, la stazione ha educato il pubblico e ha contribuito in modo sostanziale al campo scientifico dell'ornitologia. La zona comprende un museo dei polder e un faro centenario che è ora possibile vedere all'interno. I visitatori possono anche fare un giro in barca sul vicino fiume Minija ed esplorare il villaggio di Minija, noto anche come la “Venezia lituana”.

L'aquila di mare fotografata in Lituania

Birdwatching in Lituania: i luoghi migliori per assistere alle migrazioni di milioni di uccelli diretti nel sud Europa

3. Lago Žuvinas
Questo lago si trova nel cuore della riserva più antica e più grande della Lituania, la Riserva della Biosfera di Žuvintas. Con una profondità media di poco più di mezzo metro, il lago è il più basso del Paese ed è considerato un paradiso per gli uccelli acquatici. Inutile dire che è anche un paradiso per gli amanti del birdwatching. Žuvintas accoglie oltre 240 diverse specie di uccelli, la maggior parte delle quali è classificata come a rischio di estinzione. Gruppi di predatori migratori come falchi di palude e poiane, falchi e aquile maculate minori trascorrono le loro giornate a caccia nei campi e i più grandi uccelli predatori della Lituania, le aquile di mare dalla coda bianca, zigzagano sul lago. Nel frattempo, stormi di oche migratrici, gru, anatre, pavoncelle e altri si fermano per riposarsi o riprodursi. "Le gru iniziano a tornare nella palude due ore prima del tramonto – dice Karlonas - la vista di catene di sagome dal collo lungo che riempiono il cielo e le loro voci che echeggiano attraverso i laghi, le paludi e le paludi non lascia nessuno indifferente alla magia dell'autunno. La Lituania ha davvero molto da offrire in termini di splendori naturali”.

Per saperne di più
www.lithuania.travel
birdinglithuania.com
www.birdlife.lt

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...