Progetto Hera: un viaggio nella storia dell’Abruzzo: presentato l’itinerario storico-culturale per la promozione della destinazione

 LUOGHI  Si chiama Hera e in concreto equivale a Sustainable tourism management of Adriatic heritage, ovvero il progetto finanziato dal Programma Adriatic Ipa Cross Border Cooperation 2007-2013, con l’intento di elaborare e promuovere un modello di turismo sostenibile e inclusivo basato sul patrimonio culturale comune. Opportunità che la Regione Abruzzo ha subito colto al volo.

 

(TurismoItaliaNews) In Abruzzo il progetto si concretizza nell’ideazione e nel lancio di un itinerario storico-culturale in grado di rappresentare ed esaltare tutte le componenti che rendono questa regione unica e inimitabile. Una sorta di “racconto del territorio”, un “viaggio dentro la storia dell’Abruzzo” alla riscoperta delle tradizioni e di un passato su cui elaborare un’offerta turistica diffusa e integrata che sia emozionale e fruibile con tutti i mezzi possibili, con particolare attenzione a quelli più sostenibili: walking, trekking, mountain biking e anche percorsi realizzati con l’ausilio di carrozze trainate da cavalli.

Il convegno per la presentazione dell'itinerario svoltosi a Sulmona; in apertura Bominaco, l'Oratorio di San Pellegrino

Un assaggio di questo itinerario è stato offerto in occasione dell’educational tour che ha visto coinvolti tour operator e giornalisti della stampa specializzata e che ha toccato alcune delle principali emergenze storiche, paesaggistiche e archeologiche offerte dal territorio e che proporrà “tappe del gusto” con degustazioni di prodotti tipici connessi all’identità locale. Tra i punti di grande attrazione dell’itinerario c’è Corfinio (Corfinium), il piccolo borgo nella Valle Peligna che ebbe il suo massimo splendore con la Guerra Sociale (91-88 a.C.) quando venne scelta come capitale della Lega Italica. Fu proprio a Corfinio che per la prima volta venne pronunciato il nome Italia e fu coniata una moneta per contrastare il monopolio romano e sancire l’importanza politica del nuovo Stato. Alcuni esemplari della moneta sono conservati nel locale Museo Civico Archeologico.

 

Il tour inoltre ha previsto visite guidate all’anfiteatro romano di Amiternum, alle catacombe paleocristiane di San Vittorino a L’Aquila, al Museo Nazionale d’Abruzzo, alla dimora storica Villa Dragonetti, alla Chiesa di S. Maria Assunta e all’Oratorio di San Pellegrino a Bominaco, al Castello Piccolomini e all’Abbazia di San Pietro ad Oratorium a Capestrano. A Sulmona si è svolto il convegno di presentazione dell’itinerario storico-culturale al quale hanno partecipato i referenti istituzionali e i partner di progetto, i ricercatori coinvolti nell’individuazione dei siti di interesse storico, gli stakeholder territoriali e i tour operator locali e nazionali partecipanti all’iniziativa.

Visita al Museo Nazionale d'Abruzzo

“Hera intende fornire una risposta concreta all’esigenza di una strategia di gestione e promozione integrata del patrimonio culturale – ha sottolineato il direttore del Dipartimento della Presidenza e Rapporti con l’Europa della Regione Abruzzo, Giovanni Savini – l’intento è di stimolare il coinvolgimento degli attori delle comunità locali nelle attività e negli interventi di promozione e valorizzazione territoriale, nello sviluppo degli standard di qualità e nell’ideazione di percorsi turistici sostenibili per elaborare un’offerta che sia realmente appetibile e sostenibile, in grado di attrarre un turismo di qualità. La cultura può e deve essere fonte di occupazione e opportunità di crescita economica e c’è l’impegno della Regione per perseguire questo fondamentale obiettivo”.

 

Maria Loreta De Panfilis del Dipartimento della Presidenza e Rapporti con l’Europa della Regione Abruzzo ha illustrato in maniera più dettagliata il Progetto: “Hera è un progetto europeo finanziato dal Programma Adriatic Ipa e vede la Croazia come paese capofila. Si occupa di turismo ma non solo ed è la dimostrazione di come un piccolo progetto europeo possa sviluppare e far crescere grandi idee. Tutto ciò che succede a livello locale sarà condiviso a livello internazionale. Hera sarà inoltre testato come progetto pilota per l’attuazione di nuovi modelli di turismo sostenibile che mireranno a ridurre la stagionalità. Tra gli obiettivi anche la creazione di un marchio che, attraverso un’accurata selezione, sarà affidato sia ai percorsi turistici che ai centri visita”.

Il sito archeologico di Amiternum

“Quanto si sta costruendo afferisce a un dato essenziale – ha sottolineato Giancarlo Zappacosta, direttore del Dipartimento turismo, cultura e paesaggio della Regione Abruzzo – non vogliamo essere un termometro per la nostra regione ma un termostato, vogliamo regolarne la temperatura. In Abruzzo scontiamo un deficit strutturale che sa di mancata integrazione e di difficoltà dialettica tra i settori. Non arriveremo mai a una sintesi oggettivamente valida se non si avvia una programmazione seria che segua l’effettivo valore che il territorio esprime. Occorre operare in maniera integrata e proattiva. Regione, soprintendenza, università e conferenza episcopale devono lavorare insieme e in sinergia con operatori e amministratori locali per lo sviluppo del territorio. Questa è una regione da Slow Tourism. Lo sviluppo della nostra regione e le pratiche di ricerca di turismo autentico devono essere il nostro must. Intendiamo offrire uno spaccato reale delle eccellenze che l’Abruzzo esprime attraverso l’open day e comunicare il valore dell’accoglienza e dello storytelling”.

 

Nell’antica Amiternum torna alla luce una piscina di età augustea

 

La Costa dei Trabocchi: l’ingegno dell’uomo ha arricchito il paesaggio e le tradizioni dell’Abruzzo

 

Arriva da Abruzzo, Lazio, Marche, Toscana, Sardegna e Umbria il progetto interregionale per rivitalizzare il marchio Italia

 

A L’Aquila riapre il “Munda”: il Museo Nazionale d’Abruzzo è nella sede dell’ex mattatoio comunale

 

Nasce il primo Distretto turistico montano d'Italia: è quello del Gran Sasso, Franceschini ha firmato il decreto

 

Alba Fucens, la città degli antichi Romani che nel Parco Sirente Velino continua a stupire il mondo

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...