Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

images/stories/liechtenstein/Hofkellerei_Liechtenstein_02.jpg

 

Giovanni Bosi, Vaduz / Liechtenstein

Fürstlich geniessen, ovvero divertirsi in modo giusto. Sono davvero momenti principeschi quelli che si possono vivere nella Cantina di Corte: a Vaduz, la Hofkellerei del Principe è un viaggio esperienziale in una tradizione antichissima. E’ un po’ come entrare nell’intimo della famiglia che si identifica con il Paese-gemma incuneato tra Germania, Austria e Svizzera: il casato dei Principi del Liechtenstein è uno dei più antichi d’Europa, una famiglia di imprenditori di grande successo. Siamo andati a vedere.

 

(TurismoItaliaNews) Il punto d’attrazione è il Lago di Costanza, cominciamo col dire. Questa meravigliosa regione turistica internazionale diventa un catalizzatore di esperienze verso i Paesi che vi si affacciano, Liechtenstein incluso. Nel senso che il Principato si trova ad una manciata di chilometri e dunque diventa irrinunciabile andare alla sua scoperta dalle sponde di questo lago subalpino nato dal fiume Reno. Nell’immaginario collettivo, Vaduz e dintorni sono una favola vivente. E in effetti è proprio così, perché la storia intrigante della famiglia che da secoli lo guida (peraltro amatissima dal suo popolo) può contare su una natura mozzafiato, su una cultura ricca di sfaccettature, su piaceri per il palato e un’economia che ha sempre galoppato. Insomma, 160 chilometri quadrati di sorprese. Guardando al castello arroccato (ma non troppo) al di sopra della capitale, dove tuttora si svolge la vita del Principe Hans-Hadam, con una splendida vista sulla città e sulla valle del Reno, una tappa entusiasmante è la visita (e relativa degustazione) nella Hofkellerei del Principe, punto di riferimento nel dominio principesco che comprende anche la tenuta a Wilfersdorf e la Gartenpalais Vinothek & Bar a Vienna, in Austria.

Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

Qui la storia parla insieme al gusto: nel 1712 il principe Giovanni Adamo I del Liechtenstein acquisì la contea di Vaduz, che fece dell’Herawingert una proprietà della casa principesca. Di fatto è probabilmente il vigneto più tradizionale e più importante del Principato: con i suoi 4 ettari di vigneti contigui, è considerato il cuore della viticoltura nello stato ed è uno dei migliori vigneti della Valle del Reno. Grazie alla posizione a sud-ovest, al clima mite del foehn e al terreno ricco di ardesia e calcare, il Pinot Nero e lo Chardonnay trovano le condizioni ideali per la coltivazione e la maturazione delle uve. La produzione di vino con il marchio principesco parte da lontano, diventando così espressione di una lunga tradizione, addirittura dal XIV secolo. Tanto che la storia del piccolo Stato si intreccia con vicende familiari, acquisizioni e attenzione per la vitivinicoltura.

Intorno al 1136, Hugo von Liechtenstein è stato il primo con questo nome ad essere menzionato, mutuandolo dalla denominazione del castello del Liechtenstein a sud di Vienna. Nei decenni successivi la famiglia ha ampliato notevolmente i propri possedimenti, soprattutto nella bassa Austria e nella Moravia meridionale, attraverso nuove acquisizioni di territorio. Alla fine del XVI secolo, i tre fratelli Karl, Maximilian e Gundaker hanno inaugurato un nuovo periodo nella storia della famiglia. Nel 1608 Carlo e i suoi fratelli nel 1623 sono stati elevati al rango ereditario di principe imperiale. Negli anni 1699 e 1712 le proprietà di Schellenberg e Vaduz sono state acquistate dal principe Johann Adam I, portando dal 23 gennaio 1719 alla costituzione del Principato del Liechtenstein.

Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

Nel 1938 il principe Francesco Giuseppe II (1906-1989) ha trasferito la sua residenza in modo permanente a Vaduz dopo che la famiglia aveva precedentemente risieduto a Feldsberg, oggi in Repubblica Ceca, e a Vienna. Dopo la morte di Francesco Giuseppe II avvenuta il 13 novembre 1989, il principe Hans-Adam II ha assunto la reggenza, dedicendo poi nel 2004 di affidare al principe ereditario Alois l’esercizio dei diritti sovrani. Così oggi il principe ereditario Alois ha le funzioni di Capo di Stato del Principato del Liechtenstein.

“La produzione dei nostri vini segue una chiara filosofia – ci spiegano mentre visitiamo la Cantina di Vaduz - vogliamo vinificare vini vivaci con carattere che siano legati ai vigneti speciali, alla lunga tradizione della Hofkellerei e alla cultura unica della famiglia. Freschezza, precisione, genuinità e ispirazione caratterizzano il nostro lavoo dai vigneti ai vini finiti. I nostri vini sono accuratamente accompagnati ai loro caratteri individuali. Utilizziamo tecniche di coltivazione ed espansione tradizionali e moderne”. In Liechtenstein, il cantiniere Sebastian Gunsch è supportato dal rinomato team di Derenoncourt Consultants. I 4 ettari dell’Herawingert sono coltivati interamente a mano e creano un paesaggio sfumato caratterizzato da suoli calcarei e ardesiati. Nella nuova sala di pressatura e fermentazione e nei sotterranei secolari della Bassa Austria, piccoli lotti di Grüner Veltliner, Riesling, Zweigelt e Merlot maturano lentamente fino a ottenere una struttura fine e caratteristiche d'annata pronunciate. La degustazione ci fa apprezzare a pieno tutte queste peculiarietà… Degustazione che ogni visitatore può concedersi e che consigliamo come esperienza che integra bene il percorso alla scoperta del Paese.

Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissimaMomenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

E passeggiare tra i filari del vigneto di Vaduz, buttando un occhio al castello sul fianco verdessimo della montagna, dona sensazioni piacevoli. E si scopre anche una curiosità: come noto il Principato del Liechtenstein emette francobolli curati e molto apprezzati dai collezionisti internazionali. Una serie di dentelli postali è stata dedicata proprio alle fasi stagionali delle lavorazioni in vigneto e in cantina: oggi le riproduzioni giganti di questi francobolli “guidano” la visita offrendo informazioni tecniche in più ed un dettaglio artistico inconsueto. Dunque, enoturismo a tutto tondo!

Per saperne di più
www.hofkellerei.at
fuerstenhaus.li
www.tourismus.li
www.bodensee.eu/it

Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

Momenti principeschi nella Cantina di Corte: a Vaduz, in Liechtenstein, la Hofkellerei del Principe è un viaggio in una tradizione antichissima

Liechtenstein, il Principe Hans-Hadam su un francobollo del Principato

 

Giovanni Bosi, giornalista, ha effettuato reportages da numerosi Paesi del mondo. Da Libia e Siria, a Cina e India, dai diversi Paesi del Sud America agli Stati Uniti, fino alle diverse nazioni europee e all’Africa nelle sue mille sfaccettature. Ama particolarmente il tema dell’archeologia e dei beni culturali. Dai suoi articoli emerge una lettura appassionata dei luoghi che visita, di cui racconta le esperienze lì vissute. Come testimone che non si limita a guardare e riferire: i moti del cuore sono sempre in prima linea. E’ autore di libri e pubblicazioni.
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – twitter: @giornalista3

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...