Tagliolini color zafferano con fiori di zucca e Pecorino, gusto e raffinatezza

Stampa
images/stories/ricette_laura/TaglioliniZafferanoPecorino02.JPG
turismo   italia   turismoitalianews   chef   food   cucina   newsItalia   enogastronomia   zafferano   Pecorino   Laura Bosi Celletti   Casa Spineto   tagliolini  

Ha una buona azione sulla digestione dovuta alle sue proprietà amaro/aromatiche ed è sicuramente piacevole il suo uso in cucina come colorante e aromatizzante. Da Casa Spineto arriva una ricetta a base di zafferano, perché di questo parliamo, da abbinare ad un’altra eccellenza: Tagliolini color zafferano con fiori di zucca e Pecorino.

 

(TurismoItaliaNews) Diciamo pure che lo zafferano si vende a peso d’oro ed è anche comprensibile il perché dato che la produzione è limitata e delicata. In questa ricetta presentata da Laura Bosi Celletti si utilizza zafferano sotto forma di stigmi del fiore del Crocus sativus e dunque non in polvere, proprio per apprezzarne a pieno il gusto e il sapore.

Ingredienti per 4 persone

-400 gr di tagliolini all'uovo

-10 fiori di zucca molto freschi leggermente aperti

-1 cucchiaino abbondante di stigmi di zafferano (circa 100)

-100 gr di Parmigiano grattugiato

-50 gr di Pecorino stagionato grattugiato

-Pepe nero q.b.

-Sale grosso iodato

-1 cipolla fresca

-5 cucchiai di olio extravergine di oliva

-2 cucchiai di panna fresca

Procedimento
Mettere in una tazzina poco latte caldo e immergervi gli stimmi di zafferano, coprire e lasciare in infusione per circa 60 minuti. Lavare i fiori di zucca velocemente, eliminare il gambo, asciugarli con un panno. In una vok mettere l'olio extravergine, la cipolla grattugiata, il sale grosso, accaldellare a fiamma moderata per 2/3 minuti, spegnere aggiungere i fiori di zucca e la panna, coprire la pentola. Cuocere in acqua salata i tagliolini, scolarli, mantecare nella pentola del condimento a fiamma bassa per circa cinque minuti. Spegnere, unire il liquido dello zafferano, il Pecorino e il Parmigiano. Se necessario aggiungere acqua di cottura della pasta calda. Continuare a mantecare, servire il piatto ben caldo spolverato con pepe nero.

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...