Crema di lenticchie al tartufo nero con bruschetta all’Extravergine: una cucina tutta umbra, da Norcia a Castelluccio

images/stories/ricette_laura/CremaLenticchieTartufoBruschettaExtravergine2.jpg

Quella che propone in questa occasione Casa Spineto è una ricetta tipicamente umbra perché tutti umbri sono gli ingredienti: le lenticchie di Norcia, il tartufo nero di Norcia, l’olio extravergine umbro. L’insieme di questi ingredienti, come suggeriti da Laura Bosi Celletti, ci porta a gustare una Crema di lenticchie al tartufo nero con bruschetta all’Extravergine. Gustosissima. Provare per credere. E l’occasione è propizia per parlare di Extravergine d’oliva.

 

(TurismoItaliaNews) Vediamo dunque come combinare insieme lenticchie, tartufo nero ed olio per preparare la Crema di lenticchie al tartufo nero con bruschetta all’Extravergine proposta in esclusiva da Casa Spineto per TurismoItaliaNews.it:

Ingredienti (dose per 4 persone)

-500 grammi di lenticchie di Castelluccio di Norcia

-½ bicchiere di olio extravergine di oliva

-2 spicchi di aglio

-1 cucchiaio di prezzemolo liofilizzato

-100 grammi di passata di pomodoro

-sale grosso iodato

-100 grammi di tartufo estivo o tartufo nero (qualità uncinato o moscato)

-4 fette di pane bruschettato

Preparazione
Mettere a bagno in acqua calda prima della lavorazione 500 grammi di lenticchie. Accaldellare con fiamma moderata l’olio extravergine di oliva, l’aglio grattugiato, il prezzemolo, un pizzico di sale grosso iodato, la passata di pomodoro. Unire le lenticchie ben scolate e chiudere con un coperchio. Man mano aggiungere dell’acqua tiepida salata fino a quando le lenticchie si rompono al tocco della forchetta: maneggiare molto bene e lasciar raffreddare. Frullare, riscaldare la crema ottenuta a bagnomaria. Servire con del pane bruschettato e scaglie di tartufo nero, condire con un filo di olio extravergine di oliva.

Ma perché in queste ricette viene indicato come unico grasso l’olio extravergine di oliva?
“Cari amici ed amiche di Casa Spineto – spiega Laura Bosi Celletti - vi chiederete come mai, leggendo e realizzando le mie ricette, l’unico grasso che uso è l’olio extravergine di oliva. La risposta è molto semplice: l’olio extravergine d’oliva è il migliore dei grassi alimentari naturali, l’unico estratto da un frutto fresco, benefico per la nostra salute. In questo momento Casa Spineto sta organizzando nell’azienda agricola ‘Spineto’ di Spello la raccolta precoce delle olive per la stagione olearia 2011 per la produzione del ‘primo fiore’. Ovvero un olio extravergine di oliva, prodotto in quantità limitata, ottenuto da cultivar di moraiolo, frantoio e leccino,  e che grazie alla raccolta precoce mantiene intatte le sue proprietà organolettiche e nutrizionali, ottimo per condire verdure, carni rosse e piatti a base di pesce. ‘Primo fiore’, proprio l’olio extravergine di oliva delle mie ricette”.

Olio extravergine di oliva ingrediente prezioso a tavola

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...