Minestra all'aglio con patate e fagioli del Purgatorio di Gradoli al profumo di Evo Dop della Tuscia

Stampa
images/stories/ricette_laura/Minestra-Fagioli-Gradopi-Olio-Tuscia-1.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   chef   gastronomia   food   ricetta   Lazio   Olio   Dop   Laura Bosi Celletti   Casa Spineto   olio extravergine   Tuscia   fagioli   Gradoli   fagioli del Purgatorio  

E’ davvero un viaggio nella buona tradizione della Tuscia quella che propone Laura Bosi Celletti dalla cucina di Casa Spineto per i lettori di TurismoItaliaNews.it. Un piatto autunnale gustoso e con ingredienti tipici del territorio: Minestra all’aglio con patate e fagioli del Purgatorio di Gradoli al profumo di Evo Dop della Tuscia. Provare per credere…

 

(TurismoItaliaNews) Inutile dire che gli ingredienti sono fondamentali e rigorosamente “assemblati” facendo bene attenzione alla loro provenienza, ovvero quel territorio dell’Alto Viterbese, nel Lazio, legato alla storia degli Etruschi.

Il Fagiolo del Purgatorio ha una buccia finissima che ne facilita la digeribilità ed è una varietà locale seminata da tempo immemorabile, come documenta il pranzo organizzato fin dal Seicento a Gradoli in occasione del Mercoledì delle Ceneri, denominato “Pranzo del Purgatorio”, in cui il fagiolo è il piatto fondamentale. L'extravergine d'oliva della Tuscia Dop è un autentico “oro verde” che punta allo smeraldo e con riflessi dorati, un odore fruttato che ricorda il frutto fresco raccolto al punto ottimale di maturazione; un sapore di fruttato con equilibrato retrogusto di amaro e piccante di intensità variabile. Per la nostra ricetta abbiamo scelto quello che si produce a Vetralla.

Ingredienti per 4 persone
-200 gr di fagioli del Purgatorio di Gradoli
-4 patate
-30 gr di guanciale
-2 spicchi di aglio
-sale grosso iodato
-Pepe nero
-Olio extravetgine di oliva della Tuscia Dop (Evo)
-4 cucchiai di passata di pomodoro
-Grana

Procedimento
Mettere l'olio extravergine di oliva in una pentola per minestre, circa 4 cucchiai; unire l'aglio ben schiacciato e il guanciale, far rosolare per 5 minuti. Aggiungere le patate tagliate a dadini, mescolare bene con la passata di pomodoro e 100 ml di acqua salata. Coprire la pentola e portare a bollore, unire i fagioli precedentemente lessati, continuare a mescolare aggiungendo man mano acqua calda salata. Fare addensare la minestra. Al bollore buttare la pasta, si consigliano le “avemarie”. A cottura ultimata servire la minestra spolverata con grana, pepe nero ed un filo di Evo.

 

Sgombro al profumo di arancio con fagioli del Purgatorio di Gradoli e extravergine della Tuscia Dop

Quel “petrolio verde” è il volàno dell'economia locale: a Vetralla in primo piano l'Olio Extravergine di Oliva Dop della Tuscia

 

 

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...