Una vetrina del gusto nel foyer del Teatro Piermarini: va in scena il potente Verdicchio di Matelica

images/stories/marche/MatelicaTeatroPiermarini6.jpg

Giovanni Bosi, Matelica / Marche

L’arte e la cultura sono un binomio inscindibile con il buon gusto. E persino con il buon vivere. Del resto, a ben guardare, anche arte e cultura possono presentare diverse sfaccettature ed essere espressione di più settori trasversali. L’arte del teatro, ad esempio, ma anche la cultura del bere bene. Ecco allora che a Matelica, in provincia di Macerata, il foyer del storico teatro “Giuseppe Piermarini” diventa vetrica di lusso per il Verdicchio che sapienti produttori ottengono in questo territorio delle Marche.

 

(TurismoItaliaNews) La storia è dalla parte del Verdicchio. Basti considerare che antichi atti notarili conservati nell’Archivio di Stato di Macerata, testimoniano la coltivazione di questo vitigno nel comprensorio di Matelica già nel 1579. E se è vero che il Verdicchio richiama per la produzione anche gli straordinari Castelli di Jesi, c’è da dire che sono almeno tre le diverse considerazioni nel caso del Verdicchio di Matelica, come osservano gli esperti dell’Imt: la prima è di carattere quantitativo, la superficie vitata di quest’ultimo è dieci volte inferiore; la seconda è data dalle condizioni pedoclimatiche, poiché il comprensorio di Matelica è l’unico in tutte le Marche che corre parallelo alla costa adriatica, nel senso che non c’è comunicazione con il mare e di conseguenza il clima è di tipo continentale; la terza è che l’enclave di Matelica ha prodotto nel corso del tempo una particolare selezione del vitigno Verdicchio, frutto dell’adattamento delle diversissime condizioni pedoclimatiche, confrontate con quelle del fratello di Jesi.

Insomma un prodotto decisamente prezioso, frutto della coltivazione specializzata su circa 300 ettari di territorio, apprezzatissimo nell’abbinamento con piatti a base di pesce, crostacei, molluschi e formaggi stagionati.

Ecco perché a Matelica - la cittadina in cui l’amministrazione comunale guidata dal giovane sindaco (storico dell’arte) Alessandro Delpriori sta puntando molto sulle eccellenze artistiche e culturali – si è deciso di aprire nel foyer del Teatro Piermarini una vera e propria enoteca in cui protagonisti sono il Verdicchio e i cantinieri del territorio. Un abbinamento aprezzabilissimo, sia per sfruttare a pieno spazi di grande interesse artistico, sia per dare ancor più visibilità ad un eccellenza del luogo qual è appunto questo corposo vino bianco.

Del resto a una degustazione e ad un brindisi si abbina bene anche una visita al teatro che celebra l’imperial regio architetto Giuseppe Piermarini di Foligno (1734 - 1809), progettista del Teatro alla Scala di Milano, della Reggia di Monza e di molti altri capolavori, incluso il teatro di Matelica, affidatogli intorno al 1805. “A seguito della morte del progettista – spiegano dal Comune di Matelica - l'edificio viene realizzato dai capomastri Domenico Belli e Francesco Fontana, che falsano il progetto originale. Il teatro viene inaugurato nel 1812 con l'esecuzione di tre melodrammi: Ser Marcantonio di Stefano Pavesi, Oh, che originale di Giovanni Simone Mayr e Il filosofo sedicente di Giuseppe Mosca”.

Il teatro Piermarini nel tempo ha subìto più rimaneggiamenti: nel 1849 un radicale restauro è firmato dall'architetto Vincenzo Ghinelli, che amplia il boccascena, ridisegna le linee dei palchi e modifica le rampe d'accesso. Un altro restauro viene eseguito nel 1873 con la distruzione della volta del Piermarini e la sostituzione del quarto ordine con un loggione a balconata. Nel soffitto le decorazioni di Tito Boccolini prendono il posto di quelle originarie di Spiridione Mattei. Sottoposto recentemente ad un nuovo restauro, il teatro è stato riaperto al pubblico nel 1995. Durante i lavori sono stati rinvenuti resti di costruzioni romane ed è stato allestito un percorso per la visita dei reperti archeologici.

Orario di apertura: giugno – agosto sabato e domenica 10,00 – 13,00
Il sito del Comune di Matelica

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...