Vacanze in campeggio, come scegliere il sacco a pelo per poter dormire bene: prima condizione il tipo di imbottitura

images/stories/varie_2019/MigliorSacco-a-pelo.jpg

Gli amanti delle vacanze in campeggio e delle escursioni non possono fare a meno di un ottimo sacco a pelo. Per vivere un’esperienza indimenticabile bisogna poter dormire bene e per farlo è utilissimo avere con sé un sacco a pelo che presenti le caratteristiche perfette per il tipo di vacanza che si intende fare. Capita talvolta che si commetta l’errore di optare per il modello più economico, al solo di scopo di risparmiare del denaro. Si tratta di un errore perché ci si renderà presto conto di non riuscire a trascorrere delle notti tranquille e di non riuscire ad avere un sonno ristoratore. E allora, come scegliere il tipo più adatto?

 

(TurismoItaliaNews) Per sapere come scegliere il sacco a pelo bisogna conoscere le principali caratteristiche da valutare ed avere in mente anche il tipo di esperienza in cui lo si dovrà utilizzare, perché in base a questa cambiano le caratteristiche ottimali del sacco a pelo. In commercio si trova una vasta selezione di sacco a pelo e sarebbe un peccato acquistare il primo che capita o quello più economico potendo invece scegliere tra un gran numero di modelli.

Vacanze in campeggio, come scegliere il sacco a pelo per poter dormire bene: prima condizione il tipo di imbottitura

Vacanze in campeggio, come scegliere il sacco a pelo per poter dormire bene: prima condizione il tipo di imbottitura

Scegliere l’imbottitura: sintetica o in piuma?
La prima caratteristica da valutare nella scelta del sacco a pelo è l’imbottitura. In commercio si trovano dei modelli con imbottitura sintetica ed altri che presentano invece un’imbottitura in piuma. I modelli con imbottitura sintetica hanno diversi vantaggi, tra cui si segnalano in particolare la resistenza maggiore rispetto ai modelli in piuma, la resistenza all’umidità ed il prezzo più basso. I modelli sintetici sono considerati anche ecologici e questo è un elemento che guida la scelta di molti. I modelli con imbottitura in piuma presentano invece altri punti di forza, in particolare un peso ridotto ed anche delle dimensioni contenute. L’imbottitura in piuma può essere infatti compressa e porta il sacco a pelo ad occupare meno spazio, inoltre è leggerissima da trasportare. Altro punto di forza è la ridotta dispersione di calore.

Si consiglia di scegliere un modello con imbottitura sintetica per le vacanze in campeggio fatte in primavera o in estate e per le zone in cui il sacco a pelo potrebbe rovinarsi. La resistenza dei modelli con imbottitura sintetica torna molto utile in questi contesti. I modelli in piuma sono invece ideali per le vacanze in campeggio fatte in autunno o in inverno, ma bisogna fare attenzione a dove li si posiziona – sono infatti meno resistenti – e bisogna evitare di sporcarli o lesionarli.

Vacanze in campeggio, come scegliere il sacco a pelo per poter dormire bene: prima condizione il tipo di imbottitura

Scegliere la forma del sacco a pelo
Un altro elemento da valutare è la forma del sacco a pelo. Si può optare per un sacco a pelo a mummia, in grado di adattarsi perfettamente alla forma del corpo e di essere più aderente. E’ la tipologia consigliata quando si fanno delle escursioni in periodi più freddi, perché si ha una minore dispersione del calore. Il sacco a pelo squadrato è invece ideale per chi di notte non mantiene una posizione fissa, ma tende a muoversi e ha quindi bisogno di più spazio. È sicuramente più comodo per dormire, ma è anche meno tecnico ed ha una dispersione del calore maggiore, quindi non è la scelta perfetta per le escursioni ed i campeggi in climi freddi.

Scegliere il modello in base alla temperatura
Prima di acquistare un modello in vendita è bene controllare i dati relativi alla temperatura. Per i modelli venduti in Europa, nella maggior parte dei casi sull’etichetta si può trovare la dicitura EN 13537. Bisogna considerare la T max, la T conf oppure T lim e la T ext: la prima indica la temperatura massima oltre la quale non si può dormire nel sacco a pelo, T conf e T lim indicano la temperatura confortevole – la prima per la donna, la seconda per l’uomo – ed infine l’ultima indica la temperatura al di sotto della quale non si dovrebbe scendere per non rischiare l’ipotermia.

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...