Il territorio ferrarese tra città d'arte, la natura del Parco del Delta del Po e il mare: itinerari di cicloturismo

Stampa
images/stories/emiliaromagna/Ferrara01_ConsorzioVisitFerrara_FestivalCiclistaLento.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   Borghi   itinerari   Delta del Po   Ferrara   Consorzio Visit Ferrara   2020   cicloturismo   visit ferrara  

Gli itinerari in bici, dai più semplici ai più lunghi in cui integrare anche il peculiare mezzo della barca fluviale, diventano un'ottima occasione per vivere le meraviglie artistiche rinascimentali di Ferrara, l'universo naturalistico del Parco del Delta del Po, Comacchio e le sue suggestioni sull'acqua. Se c'è un modo ideale per scoprire Ferrara e il suo territorio tra arte, mare e natura, è con la bicicletta. Se gli abitanti amano muoversi su due ruote, altrettanto è consigliabile anche per i visitatori…

 

(TurismoItaliaNews) Visit Ferrara per la stagione autunnale ha ideato nuovi itinerari giornalieri che, dall'11 ottobre al 1° novembre 2020, coinvolgeranno gruppi di appassionati in bellissime pedalate nel territorio di tutta la provincia ferrarese. Itinerari guidati con partenza e arrivo programmati e posti limitati, realizzati a cura di Link Tours e con la collaborazione del Comune di Ferrara, il Comune di Argenta e Metropoli di Paesaggio. Esperienze "all inclusive" comprensive di pranzo, visite guidate nei luoghi di interesse e mezzi di trasporto, con la possibilità di prenotare il pernottamento e di noleggiare biciclette sul posto. Richieste d'informazione e prenotazione direttamente dal sito www.visitferrara.eu.

Il territorio ferrarese tra città d'arte, la natura del Parco del Delta del Po e il mare: itinerari di cicloturismo

Il territorio ferrarese tra città d'arte, la natura del Parco del Delta del Po e il mare: itinerari di cicloturismo

Domenica 11 ottobre, si parte "In bicicletta lungo il Grande Fiume verso Bondeno" con due itinerari guidati (30 euro a persona). Il primo è un percorso di 30 km che comincia dalla Darsena di Ferrara per costeggiare le antiche Mura e prendere il percorso cicloturistico della Destra Po, pedalando tra anse e gole fino a Bondeno e alla Rocca di Stellata. Dopo la pausa pranzo si riparte sulla ciclabile del Burana per altri 10 km fino all'Oasi di Vigarano Pieve. Qui ci si imbarca con le bici in motonave fino a Ferrara. Il secondo parte da Ferrara in barca e fa il giro inverso tornando invece in bicicletta. Il pranzo in ristorante, la guida ed il viaggio in motonave sono inclusi nel prezzo. Per i bambini fino a 4 anni il tour è gratis, dai 9 ai 12 anni il prezzo è di 15 euro. Domenica 18 ottobre il tour è "In bicicletta per le Delizie Estensi", residenze rinascimentali della famiglia D'Este; un percorso che da Ferrara si immerge nelle campagne ferraresi per 19 km fino a Voghiera. Si partecipa ad una visita guidata alla Delizia del Belriguardo e poi si prosegue per altri 8 km fino alla Delizia del Verginese. Dopo il pranzo, si parte per la Chiusa di Sabbioncello, pedalando per 15 km, e poi sul battello si percorre il Po di Volano, fino a Ferrara. Il tour di 42 km è per un massimo di 32 persone. Il prezzo è di 50 euro a persona. Domenica 25 ottobre si pedala "In bicicletta lungo il Grande Fiume verso Ro Ferrarese". Un tour che da Ferrara giunge a Francolino, per prendere il percorso cicloturistico della Destra Po e giungere, ammirando gli scenari creati dal fiume, a Ro Ferrarese dove sorge il Mulino sul Po. Da qui si ritorna indietro fino a Baura, dove si pranza. Dopo i 40 km già percorsi, si riparte fino al nuovo pontile di Baura, per imbarcarsi in motonave e tornare alla Darsena di Ferrara. Il prezzo complessivo è di 30 euro a persona.


Sabato 31 ottobre 2020 si va "In bicicletta nelle Valli di Argenta". Da Ferrara si segue il corso del Po di Primaro e, passando tra piccoli borghi e paesaggi rupestri, si attraversano vigneti per arrivare al fiume Reno e ad Argenta per il pranzo. Dopo la pausa si visita il Museo della Bonifica, situato all'interno di uno stabilimento idrovoro attivo, per scoprire la storia millenaria del rapporto tra uomo e acqua. Poi si parte per visitare il Museo delle Valli di Argenta e si torna in pullman a Ferrara, oppure si può pernottare ad Argenta. Il prezzo è di 40 euro a persona. Il 1° novembre, il viaggio è "In bicicletta da Valle a Valle". Si parte, infatti, dal Museo delle Valli di Argenta per immergersi nelle meraviglie naturalistiche del territorio e seguire per 40 km la strada per le Valli di Comacchio. Qui una piccola pausa d'obbligo per ammirare la bellezza della Valle in cui è possibile avvistare i fenicotteri rosa. Si giunge poi in centro a Comacchio dove, presso la Manifattura dei Marinati, è prevista una piccola degustazione. Il rientro è in pullman. Il prezzo è di 25 euro a persona.

Il territorio ferrarese tra città d'arte, la natura del Parco del Delta del Po e il mare: itinerari di cicloturismo

Per un'esperienza di 2 giorni, è previsto inoltre un "pacchetto weekend" per andare "In bicicletta da Ferrara alle Valli di Comacchio passando per le Valli di Argenta". Si parte il 31 ottobre da Ferrara e seguendo il Po di Primaro, passando per borghi e vigneti si giunge al fiume Reno. La prima tappa è ad Argenta per il pranzo. Nel pomeriggio c'è la visita guidata al Museo della Bonifica, per poi giungere e visitare il Museo delle Valli di Argenta. Si pernotta ad Argenta per poi continuare il tour il giorno successivo, il 1° novembre. La giornata comincia pedalando dalle Valli di Argenta fino alle Valli di Comacchio. Si raggiunge poi Comacchio dove si farà sosta alla Manifattura dei Marinati. Il rientro è previsto in pullman fino a Ferrara. Il prezzo dell'intero pacchetto è di 125 euro a persona, comprensivo di assistenza durante tutto il percorso e trasporto bagagli.

Festival del Ciclista Lento
Il weekend dal 30 ottobre al 1° novembre 2020 è occasione anche per partecipare al Festival del Ciclista Lento, con eventi che celebrano il piacere di pedalare con lentezza alla scoperta del territorio ferrarese. Il 31 ottobre ci sarà la Pedalata più lenta del mondo: 5 km da percorrere in 5 ore con partenza e arrivo dal velodromo di Ferrara, per fare il giro della città accompagnati dai racconti di scrittori della bicicletta, con soste per degustare tutta la bellezza del centro estense.

Il territorio ferrarese tra città d'arte, la natura del Parco del Delta del Po e il mare: itinerari di cicloturismo

Itinerari ciclabili in autonomia
Tanti sono anche gli itinerari di cicloturismo percorribili autonomamente con la propria bici o noleggiandola nel territorio ferrarese. Tra gli itinerari interamente ciclabili, c'è la ciclovia Burana, che costeggia le vie d'acqua e permette di percorrere 19 km di pista alberata da Ferrara al paese di Bondeno, culla della civiltà enogastronomica locale. Anche il percorso cicloturistico della Destra Po, che segue l'argine del Grande Fiume, è un'esperienza ideale per i cicloturisti. Si tratta di un tracciato che farà parte della futura ciclovia VenTo (Venezia-Torino) e nel tratto ferrarese collega per 123 chilometri il borgo di Stellata - dove Ariosto diede alle stampe la prima edizione dell'Orlando Furioso – con il mare Adriatico. Molto interessante è il percorso che ricalca la via Romea germanica, antico cammino di pellegrinaggio, che nella tappa da Ferrara ad Argenta attraversa per 45 chilometri campagne, paesi, e santuari lungo l'antico alveo del Po. Per immergersi nella vegetazione, gli specchi d'acqua, la ricca fauna del Parco del Delta del Po, bisogna seguire l'anello che va dai Lidi di Comacchio al cuore del Delta. Si tratta di circa 60 km che si snodano tra Goro, Mesola, Codigoro, la natura del gran Bosco della Mesola, le suggestioni della Sacca di Goro e la bellezza medievale dell'Abbazia di Pomposa.

Diverse le destinazioni bike friendly nel territorio ferrarese, raggiungibili con piccole deviazioni dagli itinerari più lunghi, come Argenta con le sue valli di acqua dolce e l'Ecomuseo delle Valli; Voghiera, terra dell'aglio Dop, ma anche al centro della rete delle Delizie Estensi; Comacchio, con la magia del Trepponti, la sua Salina nelle valli ed il Museo del Delta Antico; Cento, nell'Alto ferrarese, patria del pittore barocco Guercino, tipica anche per il tartufo del Bosco della Panfilia.

Per saperne di più

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...