Castello di Brescia: un virtual tour per scoprirne bellezze e misteri del testimone austero della storia della città

images/stories/lombardia/Brescia_Castello01.jpg

 

Il progetto è stato promosso dal Rotary Club Brescia Sud Ovest Maclodio e Fondazione Brescia Musei, Un vero e proprio dono per la città di Brescia e un riconoscimento verso uno dei suoi tesori unici: il Castello che, dall’alto del colle Cidneo, è stato testimone austero della storia della città, del suo sviluppo e delle sue mutazioni nei secoli. È stato presentato oggi, all’Auditorium Santa Giulia, il virtual tour dedicato alla fortezza medievale, tra i pochi esemplari e meglio conservati eretti nel centro pulsante di una città.

 

(TurismoItaliaNews) Fruibile dalla piattaforma www.castellodibresciavirtualtour.com, la visita virtuale del Castello consente di conoscerne caratteristiche e matrici artistiche attraverso un tour interattivo e arricchito da schede informative, storiche e culturali che scavano tra i misteri di un monumento che è firma esclusiva della città di Brescia. Un’iniziativa, inoltre, che ben si presta a lanciare l’eccezionale vetrina fornita dal connubio con la città di Bergamo, con la quale, nel 2023, Brescia vestirà i panni di Capitale italiana della Cultura. La promozione dei rispettivi territori rappresenterà il fine ultimo del prestigioso appuntamento: la visibilità del Castello amplificata anche in modalità virtuale contribuirà a valorizzare i patrimoni artistici della città, attraendo ulteriormente un turismo culturale già in costante crescita.  
Il virtual tour è un progetto promosso da Rotary Club Brescia Sud Maclodio e Fondazione Brescia Musei in collaborazione con Gruppo Wise, ideatore del progetto, società di comunicazione e consulenza di marketing digitale con sede a Brescia e Amici del Cidneo. “La missione dei Rotary Club si concentra in un’unica parola, che ne descrive l’essenza: dono - sottolinea il presidente del club Brescia Sud Maclodio Davide Frizza - quest’anno la nostra opera si è concentrata su questo progetto che vuole rappresentare un regalo per Brescia e per i Bresciani. Raccontando con modalità innovative e pienamente fruibili il Castello, infatti, ne ribadiamo il valore artistico unico, contribuendo a diffonderne il pregio anche al di fuori dei confini della nostra città”.

Castello di Brescia: un virtual tour per scoprirne bellezze e misteri del testimone austero della storia della città

“Il nostro ‘Falcone d’Italia’ è ormai un grande catalizzatore di interessi e esperienze - commenta Francesca Bazoli, presidente della Fondazione Brescia Musei - l'intervento di realizzazione del Virtual Tour a cui abbiamo collaborato fornendo i contenuti e sostenendo la società realizzatrice delle competenze necessarie attraverso i nostri cultori della materia e curatori, è solo l’ultima delle numerose azioni volte alla valorizzazione di questo luogo sia con attività in presenza, penso al grande palinsesto recentemente concluso delle attività in Piazzale Locomotiva per l’estate, sia di natura museale intorno a cui, come è noto, stiamo lavorando per il riallestimento del Museo del Risorgimento e per l’irrobustimento del nostro Museo delle Armi. E’ tale nuovo contenuto interattivo consentirà di comprendere come in questo luogo magico tutte le anime della valorizzazione, fisica, evenemenziale, digitale, siano tutte strettamente interconnesse”.

“Luogo fra i più amati, noti e riconoscibili della nostra città, il Castello, in tutte le sue molteplici sfaccettature e valenze, grazie a questa iniziativa saprà raggiungere e conquistare un numero ancora più vasto di ammiratori - è la convinzione espressa da Laura Castelletti, vicesindaco e assessore alla cultura e turismo di Brescia - la città accoglie il dono del Rotary Club Brescia Sud Maclodio, realizzato con professionalità e intelligenza da Fondazione Brescia Musei e da Wise, con profonda gratitudine. Si tratta di un prodotto, ma vorrei dire di una esperienza, che contribuisce a mettere in luce in modo semplice, accattivante e allo stesso tempo approfondito, la lunga storia e le innumerevoli potenzialità di uno spazio che, per queste sue caratteristiche, sarà uno dei cardini del progetto Brescia Bergamo 2023”. Anche Giovanni Brondi, presidente degli Amici del Cidneo ha voluto sottolineare come il progetto Virtual Tour Castello di Brescia fosse virtuoso e importante per il sito: “Abbiamo aderito con grande interesse all’iniziativa in qualità di partner. Un’occasione che permetterà di dare visibilità oltre ai 14 punti più rappresentativi del Castello anche al Comitato e alle sue attività”. Comitato che come ha ricordato Brondi «Ha voluto porsi al servizio delle istituzioni competenti come stimolo per la valorizzazione dell’intero complesso e per la sua riappropriazione da parte della cittadinanza bresciana”.

Alla presentazione del virtual tour del Castello di Brescia sono intervenuti Pianta, Brondi, Castelletti, Bazoli, Karadjov, Frizza, Mastrostefano

“E’ davvero un grande segnale che il Rotary CLub Sud Ovest Maclodio, insieme ad una serie di partner strategici per lo sviluppo del Castello, abbiano proposto la realizzazione di questo Virtual Tour - afferma Stefano Karadjov, direttore della Fondazione Brescia Musei - innanzitutto perchè questo strumento consentirà di approfondire un contesto, quello del Castello nei suoi spazi all’aperto e al chiuso, che finalmente, con questo prodotto risulta visibile in modalità integrata e feconda di spunti di approfondimento, tali da comprendere la ricchezza plurisecolare di questo luogo, in secondo luogo l’intervento sul Virtual Tour del Castello si fonde magnificamente con gli altri interventi che la Fondazione sta realizzando all’interno dei siti museali e che hanno già nel Virtual Tour della Vittoria Alata un esempio a cui presto aggiungeremo una serie di altre esperienze dedicate a tutti i musei. Il nostro plauso quindi ai sostenitori e alla società realizzatrice con cui abbiamo collaborato al meglio”.

“L’arte, la storia e la cultura sono un patrimonio universale che arricchisce chi ne fruisce – commenta Luca Mastrostefano, ceo di Gruppo Wise - il tour virtuale del Castello intende aumentarne la eco e la conoscenza. La fruibilità della visita è senza confini, disponibile attraverso ogni supporto mobile o fisso. Un progetto che contribuisce ad avvicinarlo alla collettività, stimolando ulteriormente il desiderio di una visita in presenza che ne completi le suggestioni. Il nostro progetto, inoltre, consente di conoscere luoghi e misteri, impossibili, al momento, da visitare in presenza. La nostra città custodisce patrimoni straordinari che meritano di essere trasmessi e siamo orgogliosi di aver contribuito a diffonderne una delle sue meraviglie”.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...