Olanda, ecco il luogo ideale dove dimenticare il resto del mondo: il parco tematico di Efteling è romantico e avvincente

images/stories/varie_2023/Efteling_02_UfficioStampaItineraPr.jpg

 

E' il luogo ideale dove per un attimo si può dimenticare il resto del mondo. Chi si inoltra nel parco di attrazioni di Efteling, a poco più di un'ora da Amsterdam, dire che rimane sorpreso è dir poco, a partire dai meravigliosi dettagli del poetico design. Perché qui ci si può librare tra troll ed elfi come in un sogno e subito dopo trovarsi a combattere contro il drago sulle doppie montagne russe di Joris e il Drago. Dove i più piccoli si avventurano in un viaggio con Jokie e Jet nel festival di carnevale e i più spericolati sprofondano nella miniera d'oro del Barone 1898 a 90 km/h. Oppure inoltrarsi lungo i corridoi segreti e i magici ambienti di Symbolica, il Palazzo della Fantasia.

 

(TurismoItaliaNews) A Efteling ogni attrazione racconta la sua storia, per lo più basata su leggende o favole del posto. Questo parco tematico differisce da tutti gli altri proprio per questa atmosfera unica che coinvolge il visitatore e che, lontano da ogni standard, accoglie adulti e bambini in un’atmosfera particolarissima creata da un mix veramente unico. Qui le grandi attrazioni (ce ne sono veramente per tutti i gusti e tutte le età) sono inframmezzate da una natura preponderante (solo l’11% del terreno è stato costruito) e dal mondo della fantasia che viene creato grazie anche ad un design unico ed armonioso: senza soluzione di continuità si passa dal fantasioso dell’entrata fino a viali e piazzette, shop, Bosco delle Fiabe, in un percorso in uno stile unico e fiabesco.

Olanda, ecco il luogo ideale dove dimenticare il resto del mondo: il parco tematico di Efteling è romantico e avvincente

Olanda, ecco il luogo ideale dove dimenticare il resto del mondo: il parco tematico di Efteling è romantico e avvincente

L’artefice di tutto ciò è stato Anton Pieck (1895-1987) uno dei più famosi illustratori olandesi. Con il suo stile molto riconoscibile e romantico ha disegnato all’interno del parco una vita quotidiana e contemporaneamente fantastica: i personaggi delle favole spuntano tra i secolari alberi del bosco, le piazzette vivono di una vita effervescente animata dai tanti personaggi mobili che ci coinvolgono nel loro mondo fiabesco. Le decine di migliaia di disegni, acquarelli, dipinti, incisioni e xilografie prodotte da Anton Pick testimoniano un enorme impegno e passione, sin dall’inizio della sua carriera quando, nei primi anni Cinquanta, gli venne chiesto di progettare un bosco delle fiabe con un attiguo parco giochi. Questo lo ha reso uno dei fondatori di Efteling, Ton van de Ven (1944-2015).

Ton van de Ven, accanto ad Anton Pieck, è stato il designer più importante nel regalare l’identità unica e fiabesca che ancora oggi Efteling possiede. Dopo aver studiato all’Accademia di design industriale di Eindhoven, Ton van de Ven è entrato a far parte di Efteling nel 1965 lavorando al design e alla modellazione sulle orme di Anton Pieck che spesso consultava. In seguito divenne responsabile della progettazione complessiva del parco riuscendo, in breve tempo, a padroneggiare la grafica personalissima di Anton Pieck e ad aggiungere al Parco creazioni uniche. Ton aveva anche la capacità di pensare concettualmente, il suo talento di scrittore e le sue conoscenze tecniche portarono molte nuove attrazioni ad Efteling, onorando l’incanto nostalgico e il romanticismo di Anton Pieck con la creazione di attrazioni per un pubblico sempre più vasto. Dalla sua mano sono usciti, tra l’altro, la Casa delle Sette Caprette, il pacioccone Holle Bolle Gijs, l’Usignolo Cinese e la strega di Raperonzolo. Le maggiori attrazioni.

Olanda, ecco il luogo ideale dove dimenticare il resto del mondo: il parco tematico di Efteling è romantico e avvincente

Olanda, ecco il luogo ideale dove dimenticare il resto del mondo: il parco tematico di Efteling è romantico e avvincente

Il primo grande progetto di Ton per Efteling è stato il castello inquietante Spookslot (1978). Ha quindi ideato decori ed elementi di esperienza per giostre da brivido come Halve Maen, il corso d’acqua selvaggio Piraña e il Bobbaan. Con Fata Morgana (1986) ha riportato Efteling sulla via delle fiabe. Seguono poi altre attrazioni: il delizioso villaggio del Popolo dei Laaf (1991), l’attrazione per famiglie Droomvlucht (1993), l’ingresso principale “La casa dei cinque sensi” (1996), Villa Volta (1996) e le montagne russe coperte Vogel Rok (1998). Poco prima del suo addio, Ton ha costruito un altro bellissimo edificio al confine del parco dei divertimenti: l’Efteling Theatre (2002), uno dei cinque teatri più grandi dei Paesi Bassi. Il parco compie così un passo importante verso il futuro: i visitatori vi soggiornano più a lungo pernottando anche la notte. Dal 2003 Ton ha smesso di lavorare per Efteling, ma è sempre rimasto molto coinvolto in tutti gli sviluppi.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...