Dal Pacifico alle Ande passando per l’Amazzonia: viaggio in Perù con lo chef Rafael Rodriguez Sánchez

images/stories/peru/SacValley01.jpg

Un itinerario avvincente che ha come tappe principali: Lima, Paracas, l’ Oasi di Huacachina, Ica, Arequipa, Cusco, l’Amazzonia del Nord (Tarapoto, lamas, Pilluana, Sauce, laguna Azul), Lima. Con un valore aggiunto: uno chef come compagno di viaggio. E’ questo il bello del viaggio in Perù proposto dal tour operator Vuela.

 

(TurismoItaliaNews) Scoprire la storia, la geografia e la cultura del Perù attraverso la sua cucina guidati da uno chef pluripremiato. Vuela, tour operator specializzato in America Latina,  ha inserito quest’anno nella sua programmazione “Perù con lo chef”: un viaggio inedito di 17 giorni con prima partenza il prossimo 17 novembre, che oltre a toccare un itinerario classico, include anche il Pacifico e l’Amazzonia ed è accompagnato da un pluripremiato chef peruviano attivo da molti anni in Italia: Rafael Rodriguez Sánchez. Premiato dalla rivista peruviana Miradas come lo chef che ha saputo meglio promuovere la gastronomia peruviana in Europa, Rafael permette di scoprire questo meraviglioso e misterioso Paese attraverso la cucina, le tradizioni ancestrali delle comunità, i frutti della terra, dell’Amazzonia e del mare. Ad accompagnare il gruppo (minimo 10 partecipanti) oltre a Rafael ci sarà anche Karina Ruiz, general manager e fondatrice di Vuela, nata a Lima e cresciuta professionalmente in Italia.

Durante il viaggio è il cibo a  raccontare la storia e la geografia del territorio: dal pesce del Pacifico alle 3mila tipologie di patate, dal mais alla quinoa delle Ande, fino alla frutta tropicale. Una biodiversità toccata con mano nei mercati, dove lo chef spiega i prodotti: al mercato di San Josè a Lima, in quello di San Camilo ad Arequipa, nell'animatissimo mercato di Cusco e in quello di Tarapoto nella regione amazzonica di San Martìn. Ma anche a tavola, dove Rafael si cimenta con altri chef locali a 4 mani, come al ristorante “Cicciolina” di Cusco,  ad Arequipa nella Picanteria “Nueva Palomino” e a Tarapoto al “Natural restaurante amazonico”. Un cibo che emoziona: in Amazzonia si gusteranno piatti preparati secondo tradizioni ancestrali dalle signore delle comunità e si conosceranno prodotti che hanno rischiato di essere dimenticati per sempre, come il sale estratto nelle miniere di  Pilluana.

Un viaggio di “scoperta” che coinvolge attivamente le comunità locali e un viaggio “esclusivo” perché uniche ed inedite sono alcune esperienze non comuni nei viaggi proposti dai tour operator. Ecco quali:

- 3° giorno: nel deserto di Ica l’Oasi di Huacachina, suggestiva laguna avvolta da alte dune di sabbia, raggiunta a bordo di Dune Buggies per ammirare il tramonto e gustare una cena sotto le stelle.

- 6° giorno: ad Arequipa la visita al convento di Santa Teresa,  monastero carmelitano del 1700 con un’atmosfera di altri tempi (meno conosciuto rispetto a quello molto  più noto di Santa Catalina da Siena) ancora abitato da suore di clausura che preparano dolci tradizionali. Sempre ad Arequipa la visita alla Casa de Moral, residenza coloniale.

- 7° giorno: a Cusco la cerimonia sciamanica durante la quale si effettua una “pulizia spirituale” dell’anima con foglie di coca e incensi.

- 8° giorno: la visita alla comunità Amaru presso Pisac, dove si partecipa a riti dedicati al culto della Pachamama o Madre Terra.

-11° giorno: di ritorno a Cusco dopo aver visitato il Machu Picchu, la visita all’animatissimo mercato San Pedro con lo chef e la passeggiata nel quartiere di San Blas, dove in uno dei muri inca meglio conservati dell’area si può vedere la pietra dai 12 angoli perfettamente combaciante e incastrata secondo il metodo di costruzione inca che non prevedeva malta o ferro.

-13° giorno: a Tarapoto, in Amazzonia visita alle miniere di sale di Pilluana, dove viene mostrato l’intero processo di estrazione. Un tempo moneta di scambio, viene estratto in tre tipologie: bianco, rosa e nero. Pernottamento al Sumaj Lagoon Eco-lodge, uno dei primi lodge ecosostenibili realizzati in Perù.

16° giorno: a Lima, visita con lo chef al mercato di San Josè nel quartiere di Jesus Maria, non turistico e frequentato dagli abitanti della capitale.
Quota individuale di partecipazione, in camera doppia con un minimo di 15 partecipanti da 3.320 euro, quota di iscrizione 40 euro, voli intercontinentali e interni da 1.300 euro (dettagli nel programma allegato).

Prossime partenze di Perù con lo chef (date da confermare e suscettibili a variazioni):
30 marzo 2019
29 giugno 2019
7 settembre 2019
26 ottobre 2019

Per saperne di più
“Vuela con noi”
tel. 02 - 26809117
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
www.vuela.it 
facebook.com/pages/Vuelait

A passeggio nel Monastero di pietra vulcanica patrimonio dell’umanità: ad Arequipa, in Perù, c’è un’incredibile città nella città

Lassù dove volano i condor delle Ande: in Perù le suggestioni dei giganti del cielo che volteggiano sulla Valle del Colca

In viaggio in Perù con lo chef Rafael Rodriguez: a tavola i mille volti della quinoa, dalle polpette al dolce

La Ruta del Barroco Andino, in Perù i capolavori dell’arte tra contaminazioni Inca e tradizioni di ogni tempo

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...