Sull'Isola Felice per la movida notturna e il colorito Carnevale: ecco Aruba, il “gioiello” delle Antille Olandesi

images/stories/aruba/Aruba02.jpg

Mare cristallino, spiagge spettacolari, tintarella garantita, food vario e saporito, shopping duty free e naturalmente la movida e a febbraio il carnevale. E' il momento di andare ad Aruba, l'isola del Paradiso. Ecco la proposta del tour operator Tour200 America Latina.

 

(TurismoItaliaNews) Soggiorni al sole di Aruba, l'One Happy Island, l’Isola Felice come è anche scritto sulle targhe delle auto, la più occidentale delle Antille Olandesi, grande quanto l’Elba, al largo della costa del Venezuela, nel mar dei Caraibi. L’ideale per una vacanza in questi mesi al caldo lontano, al di fuori delle solite mete. Temperatura media 28°gradi - tintarella garantita, dunque - invitanti fantastiche spiagge affacciate su un mare incredibilmente turchese. Le migliori sono a nord di Oranjestad, la capitale sulla costa sud, con i suoi originali e tipici palazzi dalle facciate colorate in stile olandese. La prima che si incontra è Druif Beach, sabbia bianchissima a perdita d’occhio, poi Manchebo Beach, più avanti Eagle Beach (forse tra le più belle) dal color madreperla, acque azzurro chiaro, fotografatissima per essere l’unica ad ospitare lungo la spiaggia i curiosi Divi Divi, gli alberi simbolo di Aruba, dal tronco attorcigliato e i remi contorti dai enti alisei che sorreggono un po’ di verde. Ecco poi Palm Beach - l’arenile dei grandi alberghi - e infine Arashi, sabbia e rocce, mare turchese, un invito a star sempre a mollo o fare snorkelling.

Praticamente, insomma, un’unica sterminata striscia di sabbia bianca e fine come il talco lunga ben diciotto chilometri. Sull’altro versante dell’isola affacciato sull’oceano, scogliere flagellate dalle onde, spiagge belle da vedere, paesaggi brulli e selvaggi. Uno spunto per trascorrere una giornata lontano dalle spiagge e spingersi in fuori strada alla scoperta dello spettacolare parco nazionale Arizok che copre un quinto dell’isola. Panorami mozzafiato, grotte con incisioni rupestri lasciate dai primi abitatori, gli indiani Arawak, tratti di deserto arido intervallato da dune, distese di terreno dall’aspetto lunare punteggiate da cactus e alti arbusti che danno riparo alle capre e agli asinelli selvatici, varie specie di fiori del deserto (il Passion Flower, color violetto), iguane, lucertole, serpenti.

Per completare la vacanza al sole, immersioni, uscite in barca, pesca d’altura, golf, shopping nei negozi duty free (niente tasse sugli acquisti), una saporita e varia cucina (pesci, crostacei e frutti di mare grigliati o preparati secondo le ricette speziate della cucina arubana), gran movida serate nei locali al ritmo di calipso, reggae e tambù, la musica afrocaraibica di casa e casinò per i patititi del tappeto verde. A febbraio, se interessa, va in scena il Carnevale molto colorito e spettacolare.

La proposta. Il tour operator Tour2000 America Latina di Ancona lancia come novità la destinazione caraibica con una proposta di 8 giorni - 6 notti a partire da 1280 euro a persona, volo dall’Italia (circa 450 euro) e tasse aeroportuali (320 euro) a parte i trasferimenti;hotel tre stelle, prima colazione. Supplemento mezza pensione 440 euro. Partenze giornaliere minimo due persone fino al 2 aprile.

Per saperne di più
Tour2000 America Latina di Ancona
tel. 071-2803752
www.tour2000.it

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...