Seguici su Facebook

Newsletter

Nome:

Email:

Termini e condizioni

Banner

LE ALTRE NOTIZIE

"I bastardi di Sarajevo", in una credibile storia i problemi principali della Bosnia Herzegovina

article thumbnailArriva dalla penna di Luca Leone il libro "I bastardi di Sarajevo" (Infinito Edizioni) che riaccende i riflettori sulle vicissitudini di un Paese, nel cuore dell’Europa, che ancora sconta...

DAILY LIFE

“Il Principe dei sogni: Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino”: ecco la grande mostra al Quirinale

article thumbnail Dopo centocinquanta anni, i venti arazzi che raffigurano la storia di Giuseppe, figlio di Giacobbe, narrata nella Genesi (37-50) sono raccolti nella mostra “Il Principe dei sogni. Giuseppe negli...
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

ESTATE Coldiretti, per 8,3 milioni di italiani prodotti tipici come souvenir

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

(TurismoItaliaNews) Con circa 8,3 milioni di italiani che in vacanza acquistano prodotti alimentari tipici come souvenir, è importante per combattere le frodi e gli inganni a tavola che con l’arrivo dell’estate si moltiplicano lungo la penisola. E’ quanto afferma la Coldiretti sulla base dell’indagine Ipr marketing nel commentare l’operazione del Comando carabinieri politiche agricole e alimentari, che hanno eseguito controlli straordinari sulla tracciabilità e etichettatura dei prodotti alimentari su tutto il territorio nazionale.

 

Le difficoltà economiche che costringono molti a risparmiare in vacanza spingono anche verso spese utili, con l'enogastronomia che è diventata una componente irrinunciabile della vacanza made in Italy. In altre parole, si risparmia eventualmente sul tempo da trascorrere in ferie, accorciando magari la permanenza nel luogo di vacanza e anche sulla qualità dell'alloggio, preferendo sistemazioni più modeste, ma - precisa la Coldiretti - non si rinuncia a gustare e acquistare come ricordo le specialità tipiche del posto di villeggiatura.

 

L'Italia e l'unico Paese al mondo a poter contare su un patrimonio di 4.698 specialità tradizionali alimentari tutte esclusivamente ottenute secondo regole tradizionali protratte nel tempo per almeno 25 anni e realizzate con metodiche praticate sul tutto il territorio in modo omogeneo. A questi si aggiungono 252 prodotti Dop e Igp e 331 vini a denominazione di origine controllata (Doc), 59 a denominazione di origine controllata e garantita (Docg) e 118 a indicazione geografica tipica (Igt).

 

La possibilità di garantirsi acquisti sicuri è oggi favorita - conclude la Coldiretti - anche dal moltiplicarsi dei mercati, delle botteghe e degli spacci aziendali degli agricoltori di “Campagna Amica”, che possono contare su 7.978 punti vendita in tutta Italia dove e possibile acquistare i prodotti agricoli e alimentari del territorio a chilometri zero.

 

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw