FERRARA | Schifanoia e Francesco del Cossa, l'oro degli Estensi: dal 2 giugno riapre con la mostra l'antica delizia degli Este

Stampa
images/stories/varie_2020/Ferrara_OroEstensi.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   arte   mostra   giugno   Mibact   Ferrara   estensi   2020   settembre   riapertura   Pisanello   Palazzo Schifanoia  

Un luogo magico che ha accompagnato i fasti della dinastia e affascinato per secoli i suoi visitatori. Dal 2 giugno riapre Palazzo Schifanoia, l'antica delizia degli Este: il sontuoso Salone dei Mesi e gli appartamenti del duca Borso offriranno una nuova esperienza di visita immersiva ed emozionale. Gli ambienti storici dialogheranno con l'esposizione “Schifanoia e Francesco del Cossa. L'oro degli Estensi“: un viaggio tra le medaglie di Pisanello, le sculture di Domenico di Paris e di Guido Mazzoni, i colori dei miniatori estensi e dei pittori attivi nel Salone dei Mesi, in confronto serrato con il protagonista di questo straordinario capolavoro: Francesco del Cossa.

 

(TurismoItaliaNews) Torna a splendere Palazzo Schifanoia. Dopo il necessario restauro architettonico post sisma, dal 2 giugno riapre parzialmente l’antica delizia degli Este, un luogo magico che ha accompagnato i fasti della dinastia e affascinato per secoli i suoi visitatori. L’esposizione Schifanoia e Francesco del Cossa. L’oro degli Estensi (fino al 13 settembre 2020) propone una raccolta di opere di pertinenza dei Musei di Arte Antica connesse alla figura di Borso e una significativa selezione di “ospiti” legati all’Officina ferrarese. Un viaggio tra le medaglie di Pisanello, le sculture di Domenico di Paris e di Guido Mazzoni, i colori dei miniatori estensi e dei pittori attivi nel – o influenzati dal – Salone dei Mesi, in confronto serrato con il protagonista di questo straordinario capolavoro: Francesco del Cossa (c. 1430-1478).

Per saperne di più
Call Center Ferrara Mostre e Musei
Corso Ercole I d'Este, 21 - Ferrara
Tel. +39 0532-244949
www.artecultura.fe.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...