TERRITORI La Via del Volto Santo: diciannove Comuni tra la Lunigiana e la Garfagnana si mobilitano per la valorizzazione di un cammino

(TurismoItaliaNews) Comuni pronti ad allearsi e a pianificare una strategia unitaria e condivisa per la valorizzazione della Via del Volto Santo, antica variante della Via Francigena, percorso che attraversa una parte importante del territorio toscano compreso nelle Province di Massa Carrara e Lucca, che si estende tra la Lunigiana e la Garfagnana. I Comuni interessati sono quelli di Fivizzano, Bagnone, Barga, Borgo a Mozzano, Camporgiano, Casola in Lunigiana, Castelnuovo Garfagnana, Castiglione di Garfagnana, Coreglia Antelminelli, Filattiera, Gallicano, Ghivizzano, Sillano, Giuncugnano, Licciana Nardi, Lucca, Piazza al Serchio, Pontremoli, San Romano in Garfagnana.

 

L’arteria fu utilizzata nel passato probabilmente per evitare le zone malariche della costa tirrenica, ma soprattutto per rendere omaggio alla statua lignea del Volto Santo, il Cristo conservato nel Duomo di San Martino a Lucca, meta alternativa di pellegrinaggio nel lungo viaggio verso Roma. Il tragitto rappresenta un’interessante esperienza di conoscenza e approfondimento dei territori della Lunigiana e della Garfagnana e permetterà di percorrere antichi sentieri e mulattiere attraverso borghi e paesi suggestivi, ricchi di storie e tradizioni, in un contesto naturalistico e paesaggistico sorprendente. Finalità del “summit” saranno quelle di lavorare insieme alla creazione di accordi condivisi allo scopo di valorizzare l’antica Via del Volto Santo. La collaborazione tra le amministrazioni comunali interessate al progetto potrà favorire uno sviluppo turistico e quindi potenziare il sostegno economico dei territori attraversati dall’antico cammino.

Sarà presente e parte attiva al convegno di Fivizzano tra i primi cittadini della Lunigiana e della Garfagnana, la Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (Feisct), che sviluppa attività di sostegno e promozione alla valorizzazione del turismo culturale, collaborando al fianco di istituzioni pubbliche e private, associazioni ed enti che operano nei territori.

 

Un tavolo di lavoro è già stato convocato a Fivizzano, dal quale si auspica possa iniziare un percorso di validazione del tracciato che consenta l’inserimento della Via del Volto Santo all’interno delle varianti ufficiali della Via Francigena, che ne garantisca l’adeguata visibilità finalizzata alla programmazione di eventi e di attività permanenti che favoriscano la rivitalizzazione del percorso, anche in vista del Giubileo straordinario del 2016. Un’ occasione unica per aprire le porte dei borghi e dei villaggi e far conoscere le preziosità della Lunigiana e della Garfagnana. Un cammino per tutti: religioso, ma anche spirituale, paesaggistico, sportivo, enogastronomico.

 

Fivizzano, la “Firenze della Lunigiana”: natura, storia e gusto tra l'Appenino Tosco-Emiliano e le Alpi Apuane

 

Lunigiana: Castello dell’Aquila, il mistero dell’antico cavaliere e l’entusiasmo della moderna castellana

 

Castello della Verrucola di Fivizzano, l’antico maniero è diventato il castello dell’arte contemporanea

 

Nelle grotte di Equi Terme il gigantesco Orso delle caverne: nelle Alpi Apuane in migliaia di anni l’acqua ha scavato un altro mondo

 

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Tesori d'Etruria Firenze

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...