GUSTO Sapeur e Forlì Wine Festival: ritorna l’attesa kermesse del gusto con più di cento vini al salone consacrato alle migliori cantine vitivinicole

(TurismoItaliaNews) Tre giorni tra i sapori e i profumi della migliore gastronomia regionale italiana, quella che non si trova al supermercato ed è prodotta in piccoli contesti dove le parole d’ordine sono autenticità e passione. Il nuovo anno inizia all’insegna del cibo di qualità con la 13.a edizione di Sapeur, la fiera del prodotto tipico e genuino, dedicata alle tradizioni culinarie delle regioni di tutt’Italia. Da venerdì 22 fino a domenica 24 gennaio 2016 i padiglioni fieristici di Forlì si trasformeranno in uno sconfinato “Eden” per i buongustai, grazie alla presenza di oltre 200 espositori provenienti da tutto il territorio nazionale, che ormai da anni scommettono sulla grande manifestazione forlivese organizzata e allestita da Romagna Fiere.

 

E dal momento che non si mangia bene senza bere bene, per il secondo anno consecutivo quest’appetitoso “Giro d’Italia del gusto” si abbina ad una kermesse pensata per il “re” delle tavole degli italiani, vale a dire il vino. Un intero padiglione del quartiere fieristico ospita il Forlì Wine Festival, il salone dedicato alle migliori etichette dell’Emilia-Romagna, ma anche delle Marche e della Toscana. In totale sono una cinquantina i produttori presenti, che proporranno degustazioni di bianchi, rossi e frizzanti che già nei loro nomi, nei profumi e nei sapori, raccontano la storia del terra in cui vengono prodotti.

 

Uno spazio dedicato alla cultura romagnola tradizionale

Sapeur, offrendo una ricchissima e variegata proposta di cibi regionali di alta qualità e di autentica genuinità, non dimentica di affiancare al grande mercato dei prodotti tipici anche un padiglione tutto dedicato alla cultura tradizionale. Grazie alla collaborazione con l’Eco-museo delle Erbe Palustri di Bagnacavallo (Ravenna) anche in questa 13° edizione ritornano le meraviglie e gli stimoli del Padiglione della Cultura Romagnola, uno spazio in cui riscoprire l’artigianato etnico romagnolo e quanto esso ha saputo produrre plasmando la natura nel corso delle generazioni. Nella “borgata che lavora” si potrà ammirare la corte rurale, il vecchio mercato, la cucina, la cantina, le botteghe dei terracottai, dei mosaicisti, degli scultori e dei mestieranti del legno. E’ un tuffo nel passato che solo la “tre giorni” allestita da Romagna Fiere riesce a garantire in tutta la sua completezza. Le giornate di venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 gennaio saranno, quindi, un’occasione non solo per una spesa tra le delizie messe in vendita dagli oltre 200 espositori presenti, ma anche per una visita tra i cimeli e gli “arnesi da lavoro”.

Questo secondo Festival, allestito da Romagna Fiere, si inserisce come un salone a sé stante ma ben collegato all’offerta complessiva di Sapeur. D’altra parte, tra “mangiar bene” e “bere di qualità” la distanza è breve come il passaggio da un padiglione all’altro del quartiere fieristico di Forlì che accoglie la tre giorni dedicata alle tradizioni culinarie italiane nella loro totalità, sia sul versante della gastronomia che su quello dell’enologia. Appuntamento nei padiglioni della fiera di via Punta di Ferro, anche per le generose degustazioni di vini.

 

Forlì Wine Festival è reso possibile grazie alla preziosa collaborazione dei sommelier dell’Ais Romagna, l’associazione che si pone da cinquant’anni come leader nella promozione della cultura del vino e dei prodotti tipici. Saranno loro, attraverso laboratori didattici a tema, workshop, degustazioni, incontri con esperti del settore, i principali animatori della manifestazione. In totale, parteciperanno oltre 50 cantine di Emilia - Romagna, Marche e Toscana, con più di cento varietà di vini a disposizione del pubblico. Saranno rappresentate tutte le zone che identificano le diverse produzioni regionali: quella dei Colli di Piacenza e di Parma, dove prevale la Barbera e la Bonarda; le terre del Lambrusco, nelle province di Reggio Emilia e Modena; i Colli Bolognesi e la basse valle del Reno, dove prevalgono vini bianchi di tradizione; il Ferrarese con le vigne impiantate a Fortana sulle sabbie del Delta del Po; la Romagna con Sangiovese, Albana e Trebbiano a dominare la scena. In questa edizione saranno ospiti, però, anche i vitivinicoltori marchigiani - dalle Terre del Verdicchio a quelle del Conero, dai Colli Pesaresi a quelli dell’Ascolano e del Maceratese – e a loro si aggiungeranno i produttori dei migliori vini della Toscana con Chianti, Chianti Classico, Montalcino, Montepulciano, San Gimignano e non solo.

 

Forlì Wine Festival è un’occasione per acquistare e bere consapevolmente, per imparare a degustare lentamente per apprezzare gusto e aromi in abbinamento alle eccellenze culinarie. Ai visitatori verrà proposto un programma di incontri tenuti da docenti esperti e produttori, alla scoperta delle migliori realtà vitivinicole nazionali. Degustazioni verticali, comparazioni fra le migliori etichette per mettere in evidenza la storia di ogni bottiglia, dei territori e degli uomini che la producono, per condividere insieme le emozioni che esse trasmettono. In uno spazio riservato, seduti ad un tavolo, con la possibilità di prendere appunti, serviti dai sommelier, i partecipanti possono esaminare con tempo e calma i mille dettagli e sfumature di gusto offerti dalla scelta dei vini. Un’occasione dal duplice aspetto: acquisire sempre maggiori conoscenze e confrontare il proprio personale “gusto” con quello di chi professionalmente da anni ricopre un ruolo importante nel mondo del vino. E’ previsto anche uno spazio riservato ad incontri fra produttori o operatori del settore e buyer che visiteranno la manifestazione. Infine, per chi vorrà seguire il “percorso di gusto” proposto all’interno del padiglione verranno dati in omaggio un calice e la tasca.

Orari: venerdì 22 e sabato 23 gennaio 10 - 22.30; domenica 24 gennaio: 10 – 20
Biglietti: venerdì € 2,00; sabato e domenica intero € 7,00 (ridotto € 5,00 con coupon scaricabile dal sito www.sapeur.it); gratis bambini fino a 12 anni
Degustazione vini € 8,00

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...