ARTE | Metlicovitz, l’arte del desiderio: manifesti di un pioniere della pubblicità, doppia mostra a Trieste

images/stories/varie_2019/MetlicovitzMostraTrieste01.jpg

“Metlicovitz, l’arte del desiderio. Manifesti di un pioniere della pubblicità” è il tema della mostra che fino al 17 marzo 2019 viene presentata a Trieste in due diverse sedi espositive: il Civico Museo Revoltella e il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”. L’iniziativa riguarda Leopoldo Metlicovitz nel 150° anniversario della nascita. A primavera spostamento a Treviso.

 

(TurismoItaliaNews) Non furono più di una mezza dozzina i pionieri italiani dell’arte del manifesto pubblicitario, coloro che, tra gli ultimi anni dell’800 e i primi quindici del ’900, crearono autentici, intramontabili capolavori grafici nel campo della pubblica affissione. Tra questi, due artisti nati a Trieste: Leopoldo Metlicovitz (1868-1944) e Marcello Dudovich (1878-1962), entrambi attivi soprattutto nell’ambito milanese delle Officine Grafiche Ricordi.

Alla grande mostra che il Comune di Trieste dedicò a Dudovich nel 2002-2003 si aggiunge ora questa ambiziosa rassegna che si propone di celebrare la figura e l’opera di Leopoldo Metlicovitz nel 150° anniversario della nascita, attraverso l’esposizione di oltre settanta manifesti di grande formato, alcuni dipinti e decine di esempi di grafica “minore” (copertine, cartoline, spartiti).Molto ammirato e riprodotto, il prolificissimo artista, tanto laborioso quanto modesto e schivo, non godette infatti né di un’attenzione né di una fortuna critica pari a quelle dell’amico-allievo-rivale Dudovich.

Ed è dunque doveroso e giusto riaffermare oggi la validità della sua arte, soprattutto grazie all’ampia selezione di manifesti provenienti dal Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso, dove la mostra si trasferirà nella prossima primavera. La rassegna, a cura dello storico dell’arte e scrittore Roberto Curci, è allestita in due importanti istituzioni museali triestine: il Civico Museo Revoltella, di cui occupa gli spazi del pianterreno, della Sala Scarpa e del quinto piano della Galleria, e il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”, dove è ospitata, nella Sala Attilio Selva al pianterreno, la sezione dedicata ai manifesti per opere e operette.

Per saperne di più
Civico Museo Revoltella - Galleria d'Arte Moderna
via Diaz 27
tutti i giorni 9-19 (martedì chiuso)
+ 39 040-6754350
www.museorevoltella.it
Civico Museo Teatrale "Carlo Schmidl"
Sala Attilio Selva
via Rossini 4
tutti i giorni 10-17
+ 39 040 675-4039
www.museoschmidl.it

Speciale biglietto combinato
per un ingresso, nello stesso giorno o in giorni diversi, ai due musei sedi della mostra
Intero: 8 euro
Ridotto: 5 euro

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...