ABRUZZO | Nel bosco le opere d’arte integrano la natura: la creatività degli artisti per arricchire le Terre di Casauria

images/stories/abruzzo_TerreDiCasauria/BoschettoMaranoResidenzaArtistica06.jpg

Il fine è quello di arricchire e valorizzare un’area di particolare valenza paesaggistica del territorio casauriense, offrendone un racconto visivo con installazioni di arte contemporanea in parte realizzate con materiale di origine naturale reperito sul posto. La cornice è il Boschetto di Marano a Tocco da Casauria, in provincia di Pescara, e il contesto è quello del progetto “Terre di Casauria. II sentiero della sostenibilità” promosso dai Comuni di Tocco da Casauria, Torre de' Passeri e Bolognano per la valorizzazione di questo scorcio d’Abruzzo.

 

(TurismoItaliaNews) Un'iniziativa pensata per evidenziare lo stretto legame tra arte e natura e affermare il valore di un’opera perfettamente integrata con l’ambiente circostante che, con il tempo, viene riassorbita dalla natura. È nato così, da una residenza artistica a cura di Roberta Melasecca, un Premio per gli artisti chiamati a partecipare traducendo in opere la filosofia del progetto: “Offrire un racconto visivo – ci spiega Monica Carugno di Ecomood - con installazioni di arte contemporanea in parte realizzate con materiale di origine naturale reperito sul posto. Un’iniziativa pensata per evidenziare lo stretto legame tra arte e natura e affermare il valore di un’opera perfettamente integrata con l'ambiente circostante che, con il tempo, viene riassorbita dalla natura. La finalità e duplice: da una parte promuovere il talento degli artisti rendendoli protagonisti di una esperienza culturale unica”.

Nel bosco le opere d’arte integrano la natura: la creatività degli artisti per arricchire le Terre di Casauria

Nel bosco le opere d’arte integrano la natura: la creatività degli artisti per arricchire le Terre di Casauria. L'inaugurazione della residenza artistica nel Boschetto di Marano con il sindaco di Tocco da Casauria, Riziero Zaccagnini

“Dall’altra parte – aggiunge Martina Delfino di Ecomood - valorizzare e promuovere il territorio dei comuni interessati, creando un circuito virtuoso di promozione, capace di veicolare un'immagine attrattiva e appetibile dell'area di destinazione. All'iniziativa è abbinata una mostra fotografica che da una parte documenterà l'iter dei tre artisti e dall'altra valorizzerà il territorio circostante”.

“Gli artisti individuati per questa edizione del Premio – ci dice Arianna Grillo di Ecomood – sono Alessandro Antonucci, Lia Cavo e Vanni Macchiagodena, la cui presentazione è stata affidata a Roberta Melasecca”. Alessandro Antonucci spazia dalla pittura alla scultura: l’indagine artistica è legata ai temi della memoria e a quelli della natura, fonte d’ispirazione continua; Lia Cavo, artista di respiro internazionale, indirizza la sua ricerca verso l’arte in movimento, creando manufatti con i quali lo spettatore può interagire e sperimentando materiali diversi quali plastica, resine, ferro, legno, reti da recinzioni e fonti di luce. Vanni Macchiagodena, pittore e scultore termolese, autodidatta, lavora parallelamente sia in ambito scultoreo che pittorico esponendo regolarmente in Italia e Inghilterra. L’opera di Alessandro Antonucci, dal titolo “Confluenze” è realizzata in gesso, legno, pietra e bitume; l’installazione di Lia Cavo, dal titolo “Simbionti”, è realizzata con rete metallica, garze, gesso alabastrino e polveri di marmo. L’opera di Vanni Macchiagodena, dal titolo "Radici”, è realizzata in legno di orniello. Abbinata al Premio, c’è negli spazi del Museo Civico di Tocco da Casauria una mostra fotografica che da una parte documenta l’iter dei tre artisti e dall’altra vaborizza il territorio circostante; autori delle immagini sono Annalisa De Luca, Piero Geminelli e Vittorio Di Valentino.

L’opera di Alessandro Antonucci, dal titolo “Confluenze” è realizzata in gesso, legno, pietra e bitume

L’installazione di Lia Cavo, dal titolo “Simbionti”, è realizzata con rete metallica, garze, gesso alabastrino e polveri di marmo

L’opera di Vanni Macchiagodena, dal titolo "Radici”, è realizzata in legno di orniello

“Terre di Casauria - Il sentiero della sostenibilità”, promosso dai Comuni di Tocco da Casauria, Torre de' Passeri e Bolognano, è realizzato da “Il Bosso”, organizzazione che opera da vent’anni nel settore del turismo di qualità e responsabile, gestendo diverse attività esperienziali e formative con l’obiettivo di diffondere la sensibilità ecologica e promuovere la conoscenza del territorio abruzzese; e da Ecomood, agenzia specializzata nella comunicazione ambientale e sociale e nella progettazione e organizzazione di eventi green.

Per saperne di più

Le Terre di Casauria

Il Bosso Società Cooperativa
Via Capodacqua, 6 c/o Centro Turistico e Formativo Valle del Tirino
Capestrano (Aq)
tel. +39 085-9808009
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.ilbosso.com

Ecomood
Viale Vittoria Colonna, 37 - Pescara
tel. +39 085-2015616
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.ecomood.it

 

Nelle Terre di Casauria nasce il Sentiero della Sostenibilità: l'Abruzzo più autentico suona la carica

Madonna degli Angeli, l’antica stazione di posta sulla Via Tiburtina Valeria racconta storie d’amore per le antiche genti d’Abruzzo

Bolognano, il borgo d’arte delle Terre di Casauria voluto dalla baronessa Lucrezia De Domizio Durini

Nell’Abbazia di San Clemente a Casauria monaci, santi, pontefici ed imperatori scolpiti su pietra raccontano la bellezza della storia

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...