AEROPORTI | Da ottobre Perugia sarà collegata da Alitalia con Milano Linate, opportunità per connessioni dirette in Umbria

Stampa
images/stories/aeroporto_milano/Linate01.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   aeroporto   alitalia   voli   ottobre   Milano   2019   Linate   Sase   Milano Linate  

Per l'Umbria torna ad essere realtà un collegamento sempre ricercato, ma garantito a singhiozzo negli anni. Dal 27 ottobre Alitalia gestirà i voli per Milano Linate e cioè da quando il secondo aeroporto milanese – in questo periodo soggetto a lavori di potenziamento e maquillage – tornerà ad essere pienamente operativo. L'annuncio dei voli da e per l'aeroporto internazionale “San Francesco di Assisi” è stato dato oggi a Perugia dal presidente di Sase, Ernesto Cesaretti, e dal consigliere di amministrazione Mauro Agostini, che è pure direttore di Sviluppumbria.

 

(TurismoItaliaNews) Dunque da fine ottobre, grazie al volo garantito 7 giorni su 7, saranno possibili connessioni con Londra, Amsterdam, Francoforte e Parigi, con imbarco dei bagagli in stiva direttamente a Perugia e ritiro all'aeroporto di destinazione. L’accordo con Alitalia ha la durata di un anno e sarò operato con un aeromobile Embraer da 88 posti. Le tariffe, secondo quanto anticipato, “saranno concorrenziali e dovrebbero aggirarsi tra i 70 e i 90 euro a tratta”, ma in realtà dovrebbe trattarsi del prezzo di lancio; il costo ordinario del biglietto potrebbe quindi aggirarsi tra i 140 e i 180 euro.

Da ottobre Perugia sarà collegata da Alitalia con Milano Linate, opportunità per connessioni dirette in Umbria

In base al plannig di Alitalia, in un anno fra Perugia e Milano dovrebbero volare fra 30 e 35mila passeggeri, con un costo di due milioni di euro per lo scalo umbro, parte dei quali, valutati in circa 700mila euro, torneranno nelle casse di Sase sotto forma di diritti aeroportuali; la parte residua (la più cospicua) resta quindi a carico della società. E' evidente che il tema delle risorse finanziarie disponibili rimane sempre all'ordine del giorno, tanto che Sase pensa ad un coinvolgimento dei territori maggiormente interessati dall'azione di potenziamento dell'aeroporto, come Perugia ed Assisi (ma non solo loro), attraverso il convogliamento di una parte della tassa di soggiorno incassata dagli enti locali per lo sviluppo di nuove rotte. “Per noi significherebbe passare dalla notte al giorno” ha puntualizzato Agostini, tenendo conto che con un gettito regionale valutabile sui 4-5 milioni di euro, lo messa a disposizione del 50% a favore dell’aeroporto garantirebbe linfa vitale al bilancio di Sase, che in tutto adesso gestisce circa tre milioni e che nel prossimo futuro si troverà a fronteggiare la diminuzione del contributo della Camera di commercio.

La stazione di Linate sulla linea 4 della Metro aprirà i tornelli al pubblico a gennaio 2021 (insieme alle stazioni Forlanini Quartiere e Forlanini Fs) e consentirà il collegamento in soli 12 minuti dell’aeroporto di Milano con il centro città.

 

Ryanair conferma il collegamento Perugia - Malta per il prossimo inverno, ottimi i risultati conseguiti

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...