FERRARA | A settembre il primo meeting nazionale sul turismo, tra i protagonisti anche l'Agenzia Enit

Stampa
images/stories/emiliaromagna/FerraraCastelloEstense01.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   ministero   2019   enit   agenzia   Ferrara   settembre   meeting  

Si terrà a Ferrara il 13 e 14 settembre il primo Meeting Nazionale sul Turismo. Una vera propria agorà del turismo italiano, che vedrà la partecipazione di tutti gli attori del settore: ministero, Enit, Regioni ed enti locali, associazioni di categoria e professionisti. L'evento, promosso dal Mipaaft, sarà una “due giorni” di dibattiti, tavole rotonde e sessioni tematiche.

 

(TurismoItaliaNews) Il primo vero momento di confronto tra istituzioni e privati, un progetto importante, destinato a rappresentare in Italia un vero e proprio appuntamento per analizzare e disegnare agenda e strategie politiche, puntando su crescita, qualità, obiettivi, regole, promozione e marketing. "Ho voluto riunire tutto il mondo del turismo. Superare il vecchio concetto di Stati generali e creare finalmente un momento di confronto per fare rete e creare strategie per far diventare il turismo italiano sempre più competitivo ed attrattivo – ha spiegato il ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio - l'obiettivo è costruire una politica industriale del turismo. Stiamo lavorando come ministero con le Regioni, l'Enit e i privati".

Quello di Ferrara sarà un grande meeting, in cui tutti insieme si raccoglieranno spunti, proposte ed idee. "Ad Enit sta a cuore armonizzare il settore del turismo per approdare a posizioni condivise sugli strumenti di promozione turistica dando spazio a tutte le idee innovative dei protagonisti del settore – ha sottolineato il presidente Giorgio Palmucci - per questo nel corso del Meeting del Turismo sono stati previsti tavoli specializzati di discussione con centinaia di stakeholders ed esperti di settore ed Enit parteciperà quale attore e catalizzatore della promozione e del marketing del nostro Paese. È un momento importante per l'indirizzo dell'industria turistica italiana e lo faremo anche animando il cuore delle location più suggestive di Ferrara attraverso incontri itineranti come al Teatro Comunale e al Castello Estense, perché il buon turismo non può prescindere da processi di integrazione territoriale che creino una rete globale strutturata dell'offerta".

"Siamo orgogliosi di ospitare a Ferrara queste giornate di studio e approfondimento su tematiche così importanti – ha commentato da parte sua il sindaco del capoluogo estense Alan Fabbri – un appuntamento che va a sottolineare e valorizzare la vocazione turistica della nostra città, il ruolo e la posizione strategica nella rete italiana e internazionale di luoghi storici e tradizionalmente attrattivi. Il nostro territorio è particolarmente ricco di beni monumentali e artistici, nonché di strutture accoglienti per ogni tipologia di visitatore e turista. Il nostro impegno sarà anche quello, grazie agli stimoli che emergeranno nei temi trattati il 13 e 14 settembre da prestigiosi relatori, di valorizzare ancor di più un patrimonio fondamentale per la collettività in termini sia economici sia culturali". Al termine della due giorni sarà presentato il Programma operativo 2019-2020 a cura del Dipartimento Turismo del Mipaaft. Nelle prossime settimane sarà divulgato il programma dettagliato del Meeting.

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...