EVENTI | A Barrea la Festa Nazionale dei Borghi Autentici 2019, occasione per promuovere il paesaggio dell’Abruzzo

Stampa
images/stories/abruzzo/Barrea1CentroStorico.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   Abruzzo   festa   2019   paesaggio   agosto   settembre   borghi autentici   Barrea  

Dal 30 agosto al 1° settembre la Festa nazionale dei Borghi Autentici d’Italia 2019 si tiene a Barrea, in provincia de L’Aquila. La decima edizione della rassegna è dedicata al tema del paesaggio quale testimone del valore comunitario e rappresenta anche un’occasione importante per promuovere l’’Abruzzo.

 

(TurismoItaliaNews) Nella prefazione del 1964 al suo romanzo di esordio, “Il sentiero dei nidi di ragno” (1947), Italo Calvino sosteneva: “Avevo un paesaggio. Ma per poterlo rappresentare occorreva che esso diventasse secondario rispetto a qualcos’altro: a delle persone, a delle storie”. Lo scrittore si riferiva ad uno specifico periodo storico ma ciò che preme sottolineare è l’affermazione che, nella stesura del suo romanzo, il paesaggio è “lo scenario quotidiano di tutta la sua vita”. Si parte da qui, considerando il Paesaggio la “componente essenziale del contesto di vita delle popolazioni, espressione della diversità del loro comune patrimonio culturale e naturale, nonché fondamento della loro identità”. È proprio così che va inteso il paesaggio per Borghi Autentici d’Italia: l’insieme del patrimonio (naturale, fisico, sociale, culturale) di cui dispone e di cui è responsabile una comunità, l’espressione del modo in cui essa governa il proprio territorio per garantirsi la sopravvivenza, e possibilmente il benessere e, quindi, il testimone privilegiato del suo valore, garanzia di distintività e di autenticità.

A Barrea la Festa Nazionale dei Borghi Autentici 2019, occasione per promuovere il paesaggio dell’Abruzzo

A Barrea la Festa Nazionale dei Borghi Autentici 2019, occasione per promuovere il paesaggio dell’Abruzzo

Il paesaggio, se valorizzato piuttosto che consumato, rappresenta la condizione fondamentale per lo sviluppo e la qualità della vita delle comunità. E la questione della sua tutela, cura e valorizzazione va posta partendo da una sua accezione coerente a questa premessa: il paesaggio come scenario di contesto della crescita sostenibile delle comunità locali. Gli elementi che devono essere richiamati per l’elaborazione di un approccio metodologico e la definizione di una prassi d’intervento possono essere individuati nelle relazioni che si stabiliscono tra territorio e le persone che lo abitano, sia che lo vivano da tempo per condizioni di nascita sia che lo frequentino da poche generazioni in quanto nuovi ospiti motivati da aspirazioni economiche e sociali. La particolarità di grande parte dei territori italiani è quella di essere stati luoghi in cui la cultura materiale, sociale e storica, specifica di ciascun territorio è stata capace, nei secoli, di saper generare paesaggi unici e riconosciuti a livello globale quali detentori di valori universali ed imperituri di bellezza, armonia e unicità.

Alla luce di queste considerazioni, la Festa Nazionale Bai 2019 rappresenta l’occasione per svelare l’Abruzzo “forte e gentile” quello dei tanti borghi, scrigno d’inestimabile valore culturale, inseriti, nella maggior parte dei casi, in uno specifico contesto naturalistico, quale quello dei tanti parchi nazionali e regionali presenti sul territorio con la loro preziosa biodiversità, e dotato anche di un’inestimabile offerta di qualità, con valori culturali e sociali inclusivi e dove le persone del posto, con “orgoglio”, mostrano il loro saper fare e la storia della loro tradizione identitaria.

A Barrea la Festa Nazionale dei Borghi Autentici 2019, occasione per promuovere il paesaggio dell’Abruzzo

È una visione nuova, fondata proprio sulla centralità del paesaggio nelle scelte relative alla pianificazione e alla cura del territorio, alle produzioni agricole, al consumo consapevole, all’educazione e alla sicurezza alimentare. Una prospettiva nuova che può concorrere in modo robusto allo sviluppo e alla competitività locale e, nel contempo, a generare occasioni di “qualità di vita” per i cittadini dei territori compresi quelli “temporanei” ovvero i visitatori. A partire da quanto premesso, al centro della Festa vi saranno temi e percorsi attraverso i quali si ritiene possa essere perseguito l’obiettivo di creare le condizioni affinché le comunità locali possano ricominciare a costruire “paesaggi” nello spirito della tradizione italiana. Tra i principali partner ci sono l’Alleanza Mobilità Dolce (A.MO.DO), Legambiente Onlus, Cittadinanzattiva Onlus e l’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio.

Per saperne di più
www.borghiautenticiditalia.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
@borghiautenticiditalia

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...