WIMU | Il Museo del Vino a Barolo riapre nei weekend dopo la pausa invernale: con una mostra parte la nuova stagione

Stampa
images/stories/musei_vari/WiMuMuseoVinoBarolo02.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   Piemonte   vino   apertura   eventi   degustazioni   2020   Barolo   Museo del Vino   wimu  

Riaprono, dopo la breve pausa invernale, le sale del WiMu di Barolo, con la "Collezione Internazionale Fondo Cesare e Maria Baroni Urbani" esposta negli spazi del WiLa. Da sabato 8 febbraio, come sperimentato positivamente negli ultimi anni, il Museo del Vino progettato da François Confino apre alle visite tutti i fine settimana d'inverno. Poi, da sabato 14 marzo il WiMu torna a essere visitabile tutti i giorni, fino ai primi del 2021.

 

(TurismoItaliaNews) L'anno appena trascorso ha segnato per il WiMu – che ha accolto oltre 57 mila visitatori – una stagione ricca di attività ed eventi e tanti sono i progetti per il 2020. Tra le conferme, spazio fin da subito nel primo weekend di apertura al WiMu delle Famiglie, il format di visite guidate o fai-da-te per grandi e bambini che, a partire da domenica 9 febbraio, sarà proposto per tutto l'anno ogni seconda domenica del mese.

Il WiMu Museo del Vino a Barolo riapre nei weekend dopo la pausa invernale: con una mostra parte la nuova stagione

Giunte in biglietteria, le famiglie potranno scegliere tra la visita-family e il gioco-family. La prima prevede il tour guidato con personale che parlerà del Museo, del castello Falletti e dei suoi allestimenti in un linguaggio rivolto soprattutto ai bambini. La visita ha un taglio molto dinamico, con contenuti diversi che cambiano con il trascorrere delle stagioni. In questa domenica ancora invernale, periodo in cui le vigne e le piante riposano e il mosto custodito nelle botti in cantina sta maturando, il tour partirà dalla terrazza al terzo piano, per ammirare il paesaggio di vigneti e filari "nudi".

Lungo il percorso si giocherà a riconoscere i sentori olfattivi che avrà il vino che oggi è in lavorazione: dai fiori come rosa e violetta per il Barolo, alle spezie come pepe e liquirizia per gli altri pregiati rossi del territorio. Alla fine della visita, ogni famiglia porterà a casa un "pezzo di Museo", una sorta di ricordo di un luogo speciale. La durata del tour è di circa un'ora.

Il WiMu Museo del Vino a Barolo riapre nei weekend dopo la pausa invernale: con una mostra parte la nuova stagione

Il Gioco-Family è una modalità di visita invece più "fai-da-te", fruibile durante tutto l'orario di apertura del museo (dalle 10,30 alle 18, ultimo ingresso alle 17). Chi si avventurerà nel castello Falletti potrà acquistare in biglietteria un diario di viaggio, da compilare con gli spunti e le impressioni suscitate dal moderno allestimento ideato dall'architetto svizzero Confino: il paesaggio, il vino, la natura, il lavoro dell'uomo e tanti altri aneddoti. Per la WiMu-Visita si consiglia la prenotazione al numero 0173-386697.

Ogni seconda domenica del mese il biglietto per le famiglie è speciale: per gli adulti 7 euro (rispetto ai 9 dell'ingresso). Per i bambini gratuito fino a 5 anni, 1 euro da 6 a 14 anni per il primo figlio, 3 euro dal secondo figlio in poi. Inoltre, con lo stesso orario di apertura del WiMu (dalle 10,30 alle 18 con ultimo ingresso alle 17), anche le famiglie potranno scoprire, nelle pertinenze del castello, il WiLa, l'esposizione che raccoglie la Collezione Internazionale di Etichette Fondo Cesare e Maria Baroni Urbani, visitabile ogni sabato, domenica e giorno festivo.

Il WiMu Museo del Vino a Barolo riapre nei weekend dopo la pausa invernale: con una mostra parte la nuova stagione

WiMu – Museo del vino a Barolo
tel 0173-386697
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.wimubarolo.it

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...