BELGIO | Visit Brussels svela gli appuntamenti speciali che coinvolgeranno la filiera italiana del turismo organizzato

images/stories/belgio/Bruxelles05.jpg

Tra festival, mostre d'arte ed eventi di ogni genere, la Capitale delle Capitali è in continuo fermento e offre opportunità diversificate per ogni target, accomunate da uno spirito anticonvenzionale, rilassato e gaudente, che intercetta sempre di più i desideri dei viaggiatori italiani. Visit Brussels, l'Ufficio del Turismo di Bruxelles, svela la strategia che orienterà le azioni sul trade nel 2020, annunciando un programma ricco di appuntamenti speciali che coinvolgeranno la filiera del turismo organizzato: eventi, comunicazione e formazione.

 

Ursula Jone Gandini(TurismoItaliaNews) "Quest'anno moltiplicheremo le occasioni di incontro con le agenzie di viaggi. Cominciamo a marzo con un importante momento istituzionale in collaborazione con l'Ufficio Belga per il Turismo Vallonia, durante il quale gli agenti di viaggio avranno la possibilità di incontrare personalmente diversi partner provenienti dal Belgio - spiega Ursula Jone Gandini, direttore Italia dell'Ufficio del Turismo di Bruxelles - parallelamente, stiamo collaborando con un noto tour operator per organizzare un roadshow in tutta Italia. Parteciperemo a diversi appuntamenti trade, come Btm Sicilia e Ttg Travel Experience, e non mancheranno i nostri eventi Visit Brussels all'insegna di divertimento, formazione, buon cibo e ... sorprese imprevedibili. Proprio a questo proposito, anticipo che a settembre organizzeremo una straordinaria "Secret Dinner" sulla quale ovviamente non posso rivelare nulla".

Visit Brussels svela gli appuntamenti speciali che coinvolgeranno la filiera italiana del turismo organizzato (foto Visit Brussels)

Sulla base dei dati ufficiali di Visit Brussels, aggiornati al periodo gennaio - settembre 2019, l'Italia cresce a doppia cifra sia nel numero di arrivi che di pernottamenti. "Considerando il leisure – prosegue Gandini – siamo il terzo mercato al mondo per tassi di incremento, con una media del 16%, e questo dipende anche dal supporto del trade. Il dato più interessante è la crescita dei pernottamenti, segno che non solo sempre più italiani scelgono Bruxelles, ma che decidono di fermarsi in città più a lungo, per approfittare quanto più possibile della sua eclettica offerta".

Tanti gli appuntamenti in calendario nel 2020, a cominciare dal Tapis de Fleurs, evento iconico della città che ricoprirà la Grand Place di un coloratissimo tappeto di fiori dal 13 al 16 agosto. Non mancano attività culturali di richiamo internazionale, come la retrospettiva dedicata a Keith Haring al Bozar – Centro delle Belle Arti di Bruxelles – fino al 19 aprile, e "Punk Graphics – Too Fast to Live, Too Young to Die", mostra che esplora il singolare ed esclusivo linguaggio visivo del movimento punk allestita all'Adam, il Museo del Design di Bruxelles, fino al 26 aprile.

Visit Brussels svela gli appuntamenti speciali che coinvolgeranno la filiera italiana del turismo organizzato (foto Visit Brussels)

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...