ARCHEOLOGIA | Torna alla luce un granaio di epoca bizantina duranti gli scavi dell'antica città di Amorium, in Turchia

images/stories/turchia/Amorium_GranaioBizantino01.jpg

Undici pithoi sigillati e pieni di grano risalenti al periodo bizantino del IX secolo sono tornati alla luce durante gli scavi dell'antica città di Amorium nel distretto di Emirdağ, nella provincia centrale di Afyonkarahisar. A raccontare quanto è accaduto, è la professoressa Zeliha Gökalp Demirel che collabora agli scavi con il Ministero della Cultura e del Turismo e l'Università Anadolu (Au).

 

(TurismoItaliaNews) La città di Amorium si componeva di una parte alta e di una bassa ed è proprio in questa, in un grande edificio, che gli archeologi hanno trovato i grandi contenitori perfettamente integri e muniti di coperchio. Probabilmente l'ambiente era una fattoria e il grano rinvenuto, che ora è in laboratorio per essere analizzato, non era impiegato ai fini commerciali quanto piuttosto per ovviare alle necessità di chi abitava qui, ha riferito la professoressa Zeliha Gökalp Demirel. La zona d'altronde era molto attiva nell'attività della macinatura essendo stati nelle vicinanze ritrovati mulini e vasi di marmo.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...