COVID-19 | Tamponi obbligatori per chi rientra da Malta, Croazia, Spagna e Grecia e divieto di ingresso e transito dalla Colombia

http://www.turismoitalianews.it/images/stories/varie_2020/Coronavirus03.jpg

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l'ordinanza che prevede l’obbligo di presentare un test molecolare o antigenico, con risultato negativo, effettuato per mezzo di tampone nelle 72 ore antecedenti l'ingresso in Italia, oppure l'obbligo di sottoporsi al tampone al momento dell'arrivo (con test rapidi che saranno sperimentalmente adottati nei principali aeroporti) o nelle 48 ore dal rientro in Italia per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna.

 

(TurismoItaliaNews) In dettaglio l’ordinanza ministeriale del 12 agosto 2020 dispone che si applicano queste misure di prevenzione, alternative tra loro:
a) obbligo di presentazione al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli dell’attestazione di essersi sottoposto, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo;
b) obbligo di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di  confine, ove possibile, ovvero entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento; in attesa di sottoporsi  al  test  presso l’azienda  sanitaria  locale  di  riferimento le persone sono sottoposte all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora.

Tamponi obbligatori per chi rientra da Malta, Croazia, Spagna e Grecia e divieto di ingresso e transito dalla Colombia

Le persone interessate, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente il  proprio ingresso nel territorio  nazionale al  Dipartimento di prevenzione  dell’azienda sanitaria competente per territorio. In caso di  insorgenza di sintomi di Covid-19, resta fermo l’obbligo per chiunque di segnalare tale situazione con tempestività all’autorità sanitaria per il tramite dei numeri telefonici appositamente dedicati e di  sottoporsi, nelle more delle conseguenti determinazioni  dell’Autorità sanitaria, ad isolamento.

“Dobbiamo continuare sulla linea della prudenza per difendere i risultati raggiunti negli ultimi mesi con il sacrificio di tutti" ha commentato il ministro Speranza. Tra le misure contenute nell'ordinanza anche il divieto di ingresso e transito dalla Colombia che è stata aggiunta alla lista dei Paesi a rischio.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...