GIRO D’ITALIA | Colline del Prosecco Unesco: a Conegliano e Valdobbiadene i primi cartelli segnaletici World Heritage

Stampa
http://www.turismoitalianews.it/images/stories/varie_2020/CollineProseccoUnesco_ConeglianoVialeVenezia.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   Unesco   2020   Conegliano   Valdobbiadene   Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene   Marina Montedoro  

Un segno tangibile del riconoscimento a Patrimonio dell’Umanità ottenuto nel 2019: le porte d’accesso della “core zone” del sito “Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene” da oggi si presentano con appositi cartelli stradali che annunciano l’ingresso nei luoghi Unesco. L’iniziativa in occasione del passaggio del Giro d’Italia2020.

 

(TurismoItaliaNews) Su volontà e iniziativa dell’Associazione per il patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, e in collaborazione con le amministrazioni comunali, sono stati installati i primi grandi cartelloni segnaletici “Unesco World Heritage” lungo le principali arterie stradali in entrata e uscita da Conegliano e Valdobbiadene, Comuni che sabato 17 ottobre 2020 sono rispettivamente la partenza e l’arrivo della 14.a tappa del Giro d’Italia.

Colline del Prosecco Unesco: a Conegliano e Valdobbiadene i primi cartelli segnaletici World Heritage

Colline del Prosecco Unesco: a Conegliano e Valdobbiadene i primi cartelli segnaletici World Heritage

“La segnaletica ha un grande significato simbolico nel ricordare a turisti e residenti l’eccezionale valore del territorio e nel comunicare allo stesso tempo la trasversalità di ciò che offre - commenta Marina Montedoro, presidente dell’associazione - l’area delle Colline del Prosecco è stata riconosciuta Patrimonio Mondiale per la sua particolarità dal punto di vista naturalistico e paesaggistico, un vero e proprio museo a cielo aperto. Anche la segnaletica stradale contribuisce a creare questa consapevolezza ed invita tutti a collaborare per tutelare e valorizzare questa unicità. La Wine Stage del Giro d’Italia, che si svolgerà sabato, partirà da Conegliano e arriverà a Valdobbiadene – conclude Montedoro – e sarà la prima grande occasione per accendere i riflettori a livello internazionale su queste colline. Da qui, la scelta di iniziare l’installazione dei cartelli proprio da questi due Comuni”. Nei prossimi mesi questi cartelli identificativi dell’appartenenza a Sito Unesco verranno installati anche negli altri 27 Comuni della core, della buffer e della commitment zone.

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...