EVENTI | Go2025!: presentato il logo di Gorizia-Nova Gorizia capitale europea della Cultura, occasione unica di promozione e di sviluppo

images/stories/varie_2022/Go2025_Logo.jpg

 

"Go! 2025 Go! Borderless": è la scritta stilizzata di colore bianco in campo azzurro-verde che costituisce il logo definitivo di Nova Gorica e Gorizia Capitale europea della cultura 2025. Ovvero l’anno dell’importantissimo evento, occasione unica di promozione e di sviluppo del tessuto creativo e culturale del Friuli Venezia Giulia, della competitività e attrattività del territorio regionale con il coinvolgimento anche dei diversi sistemi produttivi locali e le conseguenti positive ricadute non solo socio-culturali, ma anche di natura economica, nonché di valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale della regione.

 

(TurismoItaliaNews) Gect Go e Javni Zavod Go! 2025 hanno presentato i vincitori del concorso per la creazione del logotipo/marchio e dell’immagine grafica coordinata della Capitale Europea della Cultura Nova Gorica – Gorizia 2025 a casa Morassi – Casa Panizzolo di Borgo Castello a Gorizia. Hanno partecipato i sindaci di Gorizia e Nova Gorica, Rodolfo Ziberna e Klemen Miklavi, insieme con il presidente e la direttrice del Gect Go, Paolo Petiziol e Romina Kocina. Il logo è opera dello Studio but maybe e di tre giovani di Bologna e sarà il messaggero che dovrà contribuire a valorizzare e divulgare l'appuntamento del 2025 che avrà la particolarità di svolgersi in due città che la guerra ha diviso con un muro: Gorizia da un lato, in Italia, Nova Gorica dall'altro, nella ex Yugoslavia, oggi in territorio sloveno.

Go2025!: presentato il logo di Gorizia-Nova Gorizia capitale Cultura, occasione unica di promozione e di sviluppo

Go2025!: presentato il logo di Gorizia-Nova Gorizia capitale Cultura, occasione unica di promozione e di sviluppo

La direttrice del Gect Go Romina Kocina, ha illustrato le diverse fasi del “concorso di idee” avviato nell’estate 2021e concluso il a febbraio 2022 finalizzato ad individuare un simbolo distintivo ed unico per il progetto Go! 2025. La scelta è stata particolarmente articolata, in quando non verteva solo sulla creazione di un unico logo bensì sull’intera immagine grafica coordinata che tenesse conto anche delle sotto tematiche del Bid Book, che includesse il colore turchese quale caratteristica naturale del Fiume Isonzo, oltre ad essere originale, innovativa, inclusiva e “borderless”, come si propone di essere la nuova Capitale Europea.

Le proposte sono state valutate da una commissione di esperti formata da Karl Stocker, storico, direttore di mostre, capo del dipartimento Exhibition Design e Information Design presso l'Università di Scienze Applicate di Graz, professore presso l'Università di Graz (dal 1988) e all'Università di Kassel 1996/97, fondatore e direttore di Bisdato Exhibition & Museum Design dal 1990, autore/curatore di libri e contributi scientifici, responsabile di progetti di ricerca scientifica, direttore di mostre, ambasciatore di Graz UNesco City of Design; Antonio Bravo, direttore generale di PromoTurismoFvg; Kaja Širok, storica, direttrice museale e ricercatrice; Ettore Concetti, graphic designer e vincitore del concorso per il logo di Matera Capitale Europea della Cultura 2019; Maja Murenc, l’allora communication manager.

Go2025!: presentato il logo di Gorizia-Nova Gorizia capitale Cultura, occasione unica di promozione e di sviluppo

La commissione ha così motivato la propria scelta: “La commissione conferma che la presentazione del team vincitore è caratterizzata da alti standard estetici. La comparazione internazionale mostra che questa presentazione è rispettabile: si adatta perfettamente all’idea di una Capitale Europea della Cultura. Il logo è anche molto flessibile per molteplici scopi e la riconoscibilità del brand è comprensibile. Nella grafica moderna europea viene sempre più valorizzato l’uso della typography, ne sono esempio agenzie internazionali come: Experimental Jetset, Neubauberlin o Spin Studio. Nel nostro caso, il progetto prescelto vede l’utilizzo del font come mezzo di comunicazione, non marchiando un evento, ma dando una lettura europea all’evento stesso. La malleabilità della “typography” permette di adattare le stesse lettere trasformandole in “segni” grafici utili alla comunicazione o ideogrammi da utilizzare nell’eventuale brand identity. Nello specifico la scelta di un font di facile lettura come un “Grotesk” e l’uso monocromatico di rappresentazione, facilitano sia la comprensione che le ripetitività del segno.”

Sono risultati vincitori in forma associata Michele Pastore, Giulia Bardelli e Andrea Guccini dello Studio But Maybe di Bologna, tutti e tre liberi professionisti. Lo studiosi occupa di branding, web design, programmazione, editoria e creazione di contenuti per clienti provenienti dal mondo della cultura, del commercio, istituzionale e del no profit, che hanno illustrato il concept di “Una scrittura per Nova Gorica – Gorizia 2025”: "Partendo dalla volontà di dar voce alle differenti specificità e particolarità del territorio di Nova Gorica e Gorizia, si è scelto di sviluppare una proposta identitaria capace di andare oltre il concetto tradizionale di logo. Non un’unica rappresentazione statica e riduttiva, ma un sistema flessibile e in continuo mutamento disegnato per raccontare una realtà transfrontaliera, multiculturale, multilinguistica, innovativa e verde".

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...