Lovere, Monsummano Terme, Margherita di Savoia e Olbia le punte di diamante del turismo italiano 2014

Lovere sul lago d’Iseo, Monsummano Terme, Margherita di Savoia e le sue splendide saline, Olbia con il suo centinaio di chilometri di costa in cui si alternano spiagge e scogliere di incomparabile bellezza, sono le punte di diamande del turismo 2014. O meglio, sono le località testimonial per la promozione turistica del Bel Paese scelte come soggetti dei quattro francobolli in tema entrati in circolazione per parlare di Italia a tutto il mondo.

 

(TurismoItaliaNews) Da nord a sud che l’Italia sia straordinariamente fantastica non è certo una scoperta. Né per gli italiani e tantomeno per il resto del mondo. Ma quando si parla di promozione turistica gli sforzi non sono mai abbastanza e così ben vengano tutte le iniziative che mettono in vetrina il nostro Paese. Come i quattro francobolli da 0,70 euro che da qualche settimana sono in circolazione nel contesto della serie tematica “il Patrimonio naturale e paesaggistico”, a cui si accompagna un quinto francobollo con un manifesto storico dell’Enit, agenzia destinata ormai a cambiare radicalmente pelle. E allora vediamo quali sono i luoghi scelti per la serie filatelica.


Lovere, a 42 km da Bergamo, nell’Alto Sebino, sulle sponde del lago d'Iseo, è uno dei Borghi più belli d'Italia. Dopo aver viaggiato tra i monti e le valli bergamasche e bresciane si arriva, improvvisamente dopo una curva, in questa cittadina il cui tessuto urbano si è sviluppato in funzione del suo territorio, stretto tra lago e montagna, e si presenta come un grande anfiteatro. Splendidi palazzi costruiti con buon gusto e perfetto senso architettonico fanno da secoli degna cornice e splendida corona alla piazza del porto, una delle più belle dei laghi lombardi. E di grande effetto è pure l’imponente basilica di Santa Maria in Valvendra, edificata dal 1473 e consacrata nel 1520, in un periodo di particolare floridezza economica per Lovere.

Il sito del Comune di Lovere
Il sito dello Iat dell’Alto Sebino

 

Il territorio di Monsummano Terme, in provincia di Pistoia, è noto fin dall'antichità per la sua ricchezza di acque termali usate a scopo terapeutico. Lo stabilimento termale Grotta Giusti offre trattamenti termali, estetici e dermatologici elaborati da specialisti, per il recupero del benessere psicofisico e il miglioramento della forma estetica. La fondazione di Monsummano, ai piedi dell'omonimo colle, è legata al nome del granduca Ferdinando e del suo architetto di fiducia, Gherardo Mechini. Infatti, a seguito degli eventi prodigiosi accaduti negli ultimi decenni del Cinquecento, nel 1602 il Granduca incaricò Mechini della costruzione di un grande santuario in onore della Madonna della Fontenuova. Luogo viario strategico, in posizione dominante sul Padule di Fucecchio e sulla Valdinievole, il colle di Monsummano Alto fu fortificato almeno dall'XI secolo con un sistema difensivo accresciuto ed ampliato nel corso del tempo fino a comprendere nel basso medioevo tutta la sommità del colle. Nel territorio comunale è ricompresa un'ampia parte del Padule di Fucecchio, la zona piú rilevante da un punto di vista naturalistico dell'intero territorio.

Il sito del Comune di Monsummano Terme


Il litorale di Margherita di Savoia, in Puglia, si estende per circa 15 km e la costa è sabbiosa con un fondale poco profondo. Oltre a possedere un paesaggio costellato di bellezze naturali, è anche un'importante località termale. Margherita di Savoia fu chiamata fino al 1879 Saline di Barletta, poi il suo nome è stato cambiato in onore della regina d'Italia. La Salina e la Zona Umida, originariamente esistente sotto forma di grande laguna di acqua salmastra denominata Lago Salpi, attualmente hanno un'estensione di circa 4.000 ettari, ponendosi al primo posto in Europa per la produzione di sale: 5/7 milioni di quintali l'anno. E non a caso costituisce anche una delle più grandi Wetlands d'Italia, sottoposta a vincolo di tutela in virtù della Convenzione di Ramsar, con la quale vengono identificate in tutto il mondo le Zone Umide di importanza internazionale, habitat di uccelli acquatici. Qui a Margherita di Savoia sono state censite 63 specie di uccelli diverse fra stanziali e svernanti e annualmente raggiunge una popolazione di circa 40.000 esemplari.

 

Le Terme sono uno degli stabilimenti termali più completi e prestigiosi dell’Italia del centrosud: sorgono su una vasta area prospiciente il mare con un'ampia spiaggia e si estendono su una superficie coperta di circa 15mila metro quadrati. Le acque termali provengono direttamente dalle saline: l'alta concentrazione salina, il contenuto di bromo e di iodio rendono le "acque madri" particolarmente efficaci nella prevenzione e nella cura di diverse patologie ginecologiche, dermatologiche, dell'orecchio, delle vie respiratorie e dell'apparato osteoarticolare. Da vedere anche il Museo storico della Salina, che si propone come luogo vivo e attivo, spazio di incontro, dialogo, confronto e partecipazione che offre occasioni per ricevere stimoli intellettuali e strumenti per sviluppare un pensiero critico.

 

Il sito del Comune di Margherita di Savoia
Il sito del Museo della Saline
Il sito di Margherita Eventi
Il sito dedicato al turismo a Margherita di Savoia


Parlando di Sardegna, il riferimento ad Olbia è praticamente scontato. Turchese, smeraldo, azzurro e blu: sono questi i colori del mare che lambisce le sue coste; spiagge di sabbia bianchissima, grande varietà di flora e fauna marina, il profumo intenso della macchia mediterranea, rendono questo territorio una terra paradisiaca. I dintorni di Olbia offrono poi un gran numero di possibilità per escursioni in auto e a piedi, verso zone d'interesse archeologico, naturalistico e ovviamente balneare, grazie alle stupende aree costiere. Olbia di fatto è uno degli snodi fondamentali del turismo in Sardegna.

 

Nel suo territorio ricade l’Area Marina Protetta di Tavolara, che interessa la costa della Sardegna nord-orientale, da Capo Ceraso fino a Cala Finocchio, e comprende le isole di Tavolara, Molara e Molarotto. Circa 15.000 ettari di mare sottoposti a protezione per il valore naturalistico degli ambienti marini ed insulari e per il livello di conservazione delle praterie di Posidonia oceanica, delle spugne policrome e dell’ittiofauna. Anche Porto Rotondo, una delle località più famose e mondane del jet set, appartiene a questo Comune.

 

Olbia è un'interessante città sotto il profilo culturale, con numerosi e interessanti siti archeologici: il nuraghe Riu Mulinu (Cabu Abbas), la tomba dei Giganti di Su Monte de S'Abe, il Pozzo Sacro nuragico di Sa Testa, le Mura Puniche tra Via Torino e Via Acquedotto, il Castello di Pedres e quello di Sa Paulazza, l'Acquedotto Romano, la fattoria romana di S'Imbalconadu lungo la strada che porta a Padru. Ma anche gli edifici ottocenteschi quali la biblioteca Simpliciana e il Palazzo Comunale, Chiese monumentali come la Basilica minore di San Simplicio e la parrocchia di San Paolo, eretta nel XVIII secolo. Da visitare inoltre il museo archeologico situato sull'isolotto di Peddone, lungo la strada che porta agli imbarchi passeggeri dell'Isola Bianca ed antistante al centro Storico cittadino.

 

Il sito del Comune di Olbia
Il sito di Olbia Turismo
Il sito dell’Area Marina Protetta di Tavolara

 

La tiratura dei quattro francobolli dedicati alle località turistica è di due milioni e 716mila esemplari mentre quello per l’Enit è di due milioni e 700mila.

 

In una grotta millenaria per un naturale bagno di salute grazie ai vapori delle ricche acque termali

 

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...