MAROCCO | La medina di Fès si anima con il Festival delle Musiche Sacre del mondo

images/stories/varie_2017/FesFestival2017c.jpg

Il Festival de Fès des Musiques Sacrées du Monde dà appuntamento per la sua ventitreesima edizione dal 12 al 20 maggio 2017 con una veste ecologica: interamente dedicata all'acqua, intesa come fonte di vita, d’ispirazione e “irrigazione” del corpo e dell’anima.

 

(TurismoItaliaNews) Una scelta in linea con le tematiche affrontate durante la Cop22 di Marrakech e che riflette l’urgente necessità di sensibilizzare il grande pubblico verso un pensiero ecologico e sostenibile per salvaguardare il pianeta di cui l’acqua è uno degli elementi principali. Nella sacralità e misticismo universale l’acqua è fonte di purificazione; utilizzare la sua simbologia all’interno del Festival è dunque un'esortazione a riconciliarsi con la natura e ad agire attivamente per preservare l'ambiente.

Ma non solo, poiché l’acqua riporta anche alle origine di Fès. La sua ubicazione fu scelta proprio grazie all’abbondanza delle fonti della fertile pianura al piedi del Medio Atlante. La sua medina ospita ancora oggi un sistema idrico singolare che ha permesso di rifornire d’acqua la città imperiale con possenti opere di ingegneria idraulica deviando fiumi, creando laghi e costruendo ampie reti di canali. Ma l’acqua a Fès si esprime sia in un contesto architettonico che artistico sublimandone la sua importanza: le numerosi fontane decorate con zellige, al di là del loro valore vitale per i cittadini, incarnano le virtù spirituali del patrimonio culturale della città imperiale.

Per una settimana, Fès sarà il luogo dove il sacro esprimerà il legame tra l’uomo e la natura con un programma musicale omaggio all’ambiente, un inno al mare e ai grandi fiumi del mondo. Artisti nazionali e internazionali provenienti dal Giappone al Brasile, dalla Spagna alla Cina interpreteranno il mondo dell’acqua con un intento ecologico, etico e spirituale. Un collegamento tra l’origine dell’uomo e il suo futuro con un acustico viaggio poetico che, proprio partendo dalle fontane di Fès, guiderà il pubblico attraverso montagne, foreste, e deserto fino all’oceano con musiche di pace e tolleranza. Quest’anno l’ospite d’onore sarà la Cina mentre tra gli artisti inviati ci sono Vincent Amigo virtuoso della chitarra flamenco contemporanea, la brasiliana Marlui Miranda, il cantante raï pop belga-marocchino Cheb Rayan, il compositore produttore e cantante marocchino Issam Kamal, il cantante blues americano Eric Bibb, la rinomata musicista cinese Lingling Yu, Marc Vella il pianista-nomade francese per finire con letture musicali dei brani di Tahar Ben Jalloun.

Dichiarato dell’Unesco nel 2001 come uno dei maggiori eventi culturali mondiali, il Festival di Fès non è solo un appuntamento per gli appassionati del genere ma anche un punto di riferimento internazionale per parlare di pace e di relazioni tra culture. Quest’anno poi ci sarà una particolare attenzione alla didattica: per dare l’occasione ai ragazzi in età scolare di conoscere ed aprirsi ad altre culture, in collaborazione con l’Insitute Français di Fès, verrà messa in scena un’ambientazione dell’Egitto con musiche saïdi, danze tradizionali, e proiezione di un film con protagonisti bambini musicisti del Nilo, il maggior fiume d’Africa fonte d’acqua e di vita.Fès è raggiungibile dall’Italia con voli bisettimanali da Bergamo con Ryanair e da Roma con AirArabia che a partire dal 15 giugno inoltre inaugurerà il collegamento interno Fès-Marrakech con tre voli a settimana.

Per saperne di più
Il sito ufficiale del Festival
www.visitmorocco.com
www.marrakech.travel
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...