OLANDA | Nijmegen premiata con il titolo di Capitale Europea Green 2018: come investire in food, salute e ambiente

images/stories/olanda/Nijmegen01PhHollandTourism.jpg

Nijmegen è la prima città olandese a ricevere questo titolo insieme a Copenaghen, Bristol, Liubiana, Essen e altre precedenti. La città e i suoi dintorni hanno ricevuto questo premio per aver lavorato per molti anni sui temi del verde e della sostenibilità. Nel 2018, Nijmegen mostrerà ai Paesi Bassi e all’Europa come investire in food, salute e in ambiente di vita green, come pure in business sostenibile e nelle innovazioni tecniche.

 

(TurismoItaliaNews) Nimega, la città più antica dei Paesi Bassi, è ora più che mai, una città del futuro, leader di un grande movimento verde. Vuole essere fonte d’ispirazione per persone e aziende e motivarle a creare progetti verdi e posti di lavoro green. Nimega è una città in crescita, con più di 170mila abitanti e una densità di popolazione di 3.000 abitanti per kmq. La città è ubicata nell’est dei Paesi Bassi ed è la più grande dell’area metropolitana Arnhem-Nimega. Un punto focale della città è il fiume Waal che offre possibilità significative e opportunità per la città.

Fino al 1990, Nimega si è sviluppata intorno ad una serie di semicerchi concentrici, con il suo punto chiave più antico e il centro attuale sul fiume Waal. Da una città in cui le aree abitative, lavorative e ricreative erano separate, oggi le aree di lavoro vengono trasformate in moderne aree residenziali. Un obiettivo chiave della campagna del Premio di Capitale Europea Verde a Nimega è quello di coinvolgere il più possibile cittadini e imprenditori al fine di diventare una città sana e prospera. Nimega mira a diventare neutrale dal punto di vista energetico entro il 2045 e "a prova di clima" entro il 2050 e desidera raggiungere questi obiettivi insieme ai suoi partner  locali; la città infatti considera i suoi abitanti, gli imprenditori e le istituzioni culturali come parte integrante del suo miglioramento ambientale.

La città sta anche conducendo una nuova campagna chiamata "Green Connects" per aumentare la partecipazione civile allo sviluppo di infrastrutture verdi e blu e a progetti di biodiversità. Altri esempi includono l'espansione dello spazio verde nel centro della città, un progetto di protezione dell’habitat dei tassi e i “permablitz” progetti di veloce sviluppo  di aree verdi in giro per tutta la città. La partecipazione pubblica è importante anche per i progetti energetici di Nimega. Per il suo primo parco eolico, il Comune aveva bisogno, per procedere, del sostegno della natura e di Ong ambientali. Le parti private hanno mobilitato migliaia di persone, che hanno acquistato azioni delle turbine eoliche, aumentando la fiducia delle banche e consentendo investimenti. La costruzione di quattro turbine, che erogano energia a 7.000 famiglie ovvero al 10% della città, è stata avviata all'inizio di maggio.

Per saperne di più

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...