CONGRESSI | A Ischia l’assemblea annuale di Federterme, segnale forte per sostenere il termalismo sull'isola

Stampa
images/stories/campania_Ischia/GiardiniPoseidon01.jpg

Sarà Ischia la location dell'assemblea annuale di Federterme il prossimo 14 ottobre. E’ un segnale forte per far ripartire il termalismo ischiano dopo il sisma del 21 agosto. L’annuncio è stato dato da Costanzo Jannotti Pecci, presidente di Federterme e di Confindustria Campania, a margine della seduta straordinaria della Commissione regionale Attività produttive promossa per gestire la fase post-terremoto.

 

(TurismoItaliaNews) “Abbiamo depositato un documento condiviso con gli altri operatori – ha spiegato Giancarlo Carriero, presidente della sezione Turismo dell’Unione Industriali di Napoli, che ha preso parte all’incontro – ponendo l’accento sulla prioritaria necessità di realizzare nell’immediato una decisa campagna di comunicazione che tuteli l’immagine dell’isola e delle imprese alberghiero-termali che, come abbiamo detto più volte, hanno proseguito e proseguono la loro attività senza problemi e in piena sicurezza”.

“In questo quadro – ha sottolineato Costanzo Jannotti Pecci – abbiamo ritenuto essere senz’altro opportuna la decisione di riunire l’Assemblea annuale di Federterme a Ischia per compiere in loco una riflessione dedicata a temi e problemi, potenzialità e prospettive del termalismo ischitano, inquadrato nel più vasto ambito di quello nazionale. Intendiamo supportare anche con la nostra presenza la voglia di recupero e normalità e di ripresa. La nostra assemblea dal significativo titolo ‘Terme italiane tra presente e futuro, strategie per un rinnovamento possibile’ consentirà di fare il punto sullo stato dell’arte del termalismo e della ricerca scientifica in medicina termale, sui segnali di ripresa registrati nel 2017 e su un modello di termalismo al passo con i tempi”.

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...