PUGLIA | A Vieste cittadinanza onoraria a Max Gazzè per la sua ballata sulla leggenda di Cristalda e Pizzomunno

images/stories/varie_2018/MaxGazze01.jpg

E’ famosa per le sue spiagge e per le sue bellezze. Un borgo di antichissima storia, dai vicoli stretti e casette bianche con le finestre adornate di basilico a strapiombo sul mare, dagli scorci che tagliano un cielo che riflette l’azzurro del mare. Questo borgo sul Gargano, Vieste, deve il successo turistico innanzitutto al suo mare e alla sua incredibile costa, ricca di spiagge e bellezze naturali come le meravigliose grotte marine e il Pizzomunno, ma anche alla sua storia di cui la cattedrale, il castello, i trabucchi e le Torri costiere sono testimoni. Ma ora c’è anche un motivo in più: la ballata scritta da Max Gazzé dedicata alla leggenda di Cristalda e Pizzomunno. E che al cantante è valsa la cittadinanza onoraria di Vieste.

 

(TurismoItaliaNews) Sul promontorio del Gargano, a nord della Puglia, Vieste è una destinazione privilegiata per il turismo nazionale ed estero. Non solo come destinazione estiva, ma anche come luogo per tutte le stagioni. Il Gargano, la “terra sperduta” e Vieste costituiscono un ritiro esclusivo nel quale vivere a ritmo lento, osservando tratti peculiari e autentici tanto radicati quanto aperti all’ospitalità.Tra lo splendore del mare e della natura, tra grotte marine e trabucchi, tra oliveti secolari e agrumeti, si afferma ancor oggi una cultura antica, tutta mediterranea, un modo di vivere genuino che oggi Vieste ripropone con forza e semplicità.

A Vieste cittadinanza onoraria a Max Gazzè per la sua ballata dedicata alla leggenda di Cristalda e Pizzomunno

Come nel caso dell’antica leggenda pugliese di Cristalda e Pizzomunno, che Max Gazzè ha portato sul palco del Festival di Sanremo Max Gazzè emozionando il pubblico. La storia risale al XV secolo e trae origine a sua volta da un faraglione bianco chiamato appunto Pizzomunno, situato a Vieste, e che ha come protagonisti due innamorati, il giovane pescatore Pizzomunno (dal dialetto “pezzo di mondo”) e una bellissima ragazza di nome Cristalda, che secondo la storia vivevano a Vieste quando la cittadina pugliese era ancora un piccolo borgo di pescatori. Il pescatore, seppur ammaliato dalle sirene quando usciva in mare ogni notte, si innamorò di Cristalda e, una volta ricambiato, le giurò eterna fedeltà. Le sirene, arrabbiate in quanto non riuscivano a farlo cedere, una notte emersero dal mare e trascinarono la fanciulla sul fondo del mare incatenandola: il giovane, devastato dall'ira e dal dolore, si pietrificò trasformandosi in faraglione. Secondo il racconto, ogni cento anni i due riprendono vita e tornano ad amarsi, per una notte soltanto, il 15 agosto.

La bella canzone di Max Gazzè ha amplificato questa struggente leggenda, contribuendo ad un’ulteriore promozione della cittadina di Vieste. La quale ha voluto contraccambiare con la cittadinanza onoraria nel corso di una cerimonia alla quale hanno partecipato il sindaco Giuseppe Nobiletti e il governatore della Puglia, Michele Emiliano. Proprio dalla cittadina pugliese è partito il tour con Alchemaya Simphony Orchestra. Vieste è sicuramente un’ottima base di partenza per scoprire la bellezza della selvaggia terra garganica, l’imponente Foresta Umbra, Peschici e Rodi, il paradiso naturale delle Isole Tremiti e gli antichi sentieri di pellegrinaggio verso Monte Sant’Angelo e i più recenti verso il Santuario di Padre Pio a San Giovanni Rotondo, ma anche per riscoprire le antiche tradizioni musicali e culinarie. Vieste, grazie alla posizione favorevole, è anche meta ideale praticare molti sport acquatici come il windsurf e il kitesurf, ma anche la più tradizionale pesca.

A Vieste cittadinanza onoraria a Max Gazzè per la sua ballata dedicata alla leggenda di Cristalda e Pizzomunno

Per saperne di più
www.turismovieste.it
www.comunedivieste.it

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...