TREVISO | L’arte di Federico Seneca (quello dei Baci Perugina): dalla belle époque agli sviluppi futuristi alla teatralità di matrice bauhaus

images/stories/varie_2018/FedericoSeneca01.jpg

“Federico Seneca (1891 – 1976). Segno e forma nella pubblicità” è la mostra in corso al Museo Nazionale Salce di Treviso fino al 2 settembre 2018. L’esposizione illustra l’intero percorso creativo di Federico Seneca, dagli esordi belle époque agli sviluppi futuristi alla teatralità di matrice bauhaus, arrivando a delineare una personalità originale e unica nel panorama della grafica pubblicitaria universalmente inteso.

 

(TurismoItaliaNews) Il nuovo Museo Nazionale della Collezione Salce interrompe, per accogliere un evento davvero d’eccezione, il proprio progetto inaugurale denominato “Illustri Persuasori”, progetto che prevede una sequenza di tre esposizioni cronologiche dedicate a presentare il fior fiore della Raccolta Salce. La prima di esse, è stata dedicata ai grandi cartellonisti de “La Belle Epoque”, la seconda – in corso – è riservata alla grafica pubblicitaria tra le due guerre, mentre la terza, sarà dedicata agli anni tra il secondo dopoguerra e il 1962.

E’ quindi proprio questo terzo appuntamento a slittare di una stagione per far posto ad una grandiosa monografica interamente riservata a Federico Seneca, il “papà dei Baci Perugina”. “Questa rassegna è – nella visione di Marta Mazza, che del museo è il direttore e l’anima – il perfetto medio proporzionale tra il secondo ed il terzo appuntamento del nostro progetto: focalizza infatti alcune delle campagne comunicative più importanti e celebri ideate tra gli anni Venti e Trenta e introduce, con alcune straordinarie creazioni dei primissimi anni Cinquanta, gli anni del boom economico”.

Per la Collezione Salce, la mostra su Seneca sottolinea anche la vocazione del nuovo Museo Nazionale ad essere protagonista e punto di riferimento nella progettazione culturale di eventi e ricerche a livello nazionale ed internazionale. “Ben 40 dei pezzi esposti in questa magnifica mostra – sottolinea il Direttore Mazza – appartengono alla nostra Collezione. E non può che farci piacere ospitare questa monografica arricchita anche da non meno importanti opere di provenienza diversa. Unite a creare un percorso di visita davvero completo”.

“E’ infatti – continua Marta Mazza – attraverso gli splendidi manifesti, ma anche attraverso bozzetti disegnati e scultorei di proprietà privata, totalmente inediti fino a questa mostra, che si rende omaggio al grande direttore artistico della Perugina e della Buitoni, al geniale creatore delle immagini per il Bacio di cioccolato, per la pastina glutinata e ancora, per altre prestigiose committenze come Modiano, Ramazzotti, Cinzano, Talmone, Chlorodont, Lane Bbb, Agipgas, di indimenticabili personaggi dalla valenza plastica e teatrale, perfetto preludio alle invenzioni della pubblicità animata per la televisione”.

La mostra, curata dai direttori del Museo Nazionale Collezione Salce Marta Mazza e del m.a.x. museo di Chiasso Nicoletta Ossanna Cavadini, è accompagnata da un ampio catalogo, realizzato da Silvana editoriale, corredato da un ricco apparato iconografico, e da saggi delle curatrici e di Dario Cimorelli, Renato Covino, Luigi Sansone. A completare l’esposizione, un video realizzato da Ultrafragola, con interviste alle curatrici della mostra e al figlio dell’artista, Bernardino Seneca.

Per saperne di più

 

Immortali, storia e gloria di oggetti leggendari raccontati dal giornalista milanese Luca Pollini

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...