COMPAGNIE | Parigi “chiama” la Puglia: Air France torna a decollare a Bari, si potrà volare anche in inverno di sabato

Stampa
images/stories/varie_2018/Bari_VoloParigi02.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   estate   voli   luglio   Puglia   Parigi   inverno   2018   Bari   Air France  

Più di 6.000 i biglietti già venduti per la stagione estiva, tanto che la compagnia ha deciso di estendere il volo a tutta la stagione invernale con una frequenza settimanale che opererà il sabato. Dopo 23 anni Air France torna a volare da Bari a Parigi. Per celebrare l'arrivo del volo, l'Aeroporto di Bari ha organizzato, in collaborazione con i vigili del fuoco, il tradizionale e spettacolare angelo d'acqua, alle 16.55 subito dopo l'atterraggio del volo Af1288.

 

(TurismoItaliaNews) I voli Air France Bari-Parigi, inaugurati per la prima volta nel 1989 e interrotti nel 1995, saranno operati, fino al 2 settembre 2018, cinque volte a settimana. Gli aeromobili utilizzati (Airbus A318, A319, A320 e A321 a seconda del giorno della settimana) offrono una capacità di posti compresa tra 138 e 206. Questo nuovo volo permetterà di raggiungere Parigi in poco più di due ore e, con un tempo di transito inferiore alle tre ore all`aeroporto “Charles de Gaulle” fino a 43 destinazioni in Europa e 21 destinazioni nel resto del mondo. Seoul, Copenaghen e Amburgo, ad esempio, saranno raggiungibili da Bari con un transito a Parigi di soli 55 minuti, Shanghai con un transito di 1 ora e 15 minuti, Bogotá, Boston e Mosca con un transito di 1 ora e 40 minuti. Anche la Puglia sarà più facilmente raggiungibile: ben 77 saranno le città in Europa collegate a Bari con un tempo di transito a Parigi inferiore alle tre ore, e 36 le città extra europee. L`estensione del volo per la stagione invernale è accompagnato da una promozione speciale, acquistabile fino al 1° agosto, per volare a Parigi dal 15 settembre 2018 al 31 marzo 2019, a 45 euro per la sola andata e a 89 euro per andata e ritorno, tasse e supplementi inclusi.

E' stato Barry ter Voert, Svp Air France Klm Europe, atterrato per l'occasione a Bari, a tagliare il nastro assieme Sindaco Antonio Decaro, al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano e al presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti. “L`Italia è un mercato fondamentale per il Gruppo Air France-Klm, siamo orgogliosi di inaugurare la nostra dodicesima destinazione nel Bel Paese. La decisione di riaprire, dopo 23 anni, i voli da Bari a Parigi è dettata dalle grandi potenzialità della regione, non solo in termini di traffico turistico ma anche di traffico business – ha detto Barry ter Voert - questo nuovo volo permetterà di raggiungere Parigi comodamente e di accedere all`intero network di Air France. Le prenotazioni sono molto incoraggianti, e abbiamo così deciso di estendere il volo a tutta la stagione invernale 2018-19”.

"Il ritorno in Puglia di Air France offre tanti motivi, e tutti importanti, per essere accolto con grande soddisfazione - ha sottolineato il presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti - innanzitutto quale attestazione dei livelli di eccellenza raggiunti dalle nostre infrastrutture che ci consentono di offrire a passeggeri e compagnie aeree elevati standard di servizio in termini di qualità e efficienza. Rappresenta, altresì, un riconoscimento alla credibilità commerciale che Aeroporti di Puglia ha saputo conquistarsi in questi anni e che ha messo i più importanti vettori nelle migliori condizioni per poter programmare in Puglia. L'inizio della collaborazione con Air France rappresenta poi l'ennesimo passaggio del programma di espansione del network a cui stiamo lavorando e che punta, soprattutto, a sviluppare l'offerta internazionale, quale elemento irrinunciabile per l'economia della regione e ancor di più per la filiera del turismo. I dati, in costante e significativa crescita, del traffico internazionale ci fanno guardare con ottimismo ai prossimi impegni, volti a garantire, tra l'altro, le migliori condizioni di accessibilità area della regione, anche nell'ottica strategica delle prosecuzioni a lungo raggio garantite attraverso i più importanti snodi continentali, tutti ormai stabilmente collegati ai nostri aeroporti”.

 

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...